[1] il latino apre la mente - ma non quanto apre il culo!
potete tirare fuori tutte le ragioni possibili e immaginabili per le quali studiare il latino è ok.
Ma vi dimenticate quali sono i "competitori" del latino. Al posto del latino si potrebbe studiare più storia, biologia, diritto. Di fronte a questi giganti il latino crolla con tutti i suoi difensori.
E non ditemi che l'insegnamento della storia o della biologia nei licei, oggi, è "sufficiente". Esce gente che non sa cos'è il DNA, o la rivoluzione in Cina. Questo è giustificabile, per poter leggere qualche lapide o parlare "leggerissimamente" (forse) meglio l'italiano?