[1] La guerra tra poveri
vincibile::1770676
Abbi pazienza, so che ti è difficile in questo brutto periodo, ma tu che cazzo di argomenti hai tirato fuori negli ultimi mesi a parte "scotto/vincibile andate a fare in culo" e variazioni sul tema del tuo esaurimento nervoso? Hai detto che "dii principio non è possibile derogare ad uno dei principi cardine della nostra cultura e civiltà in nome della conservazione della cultura e della civiltà", a parte che è la sfortunata espressione d'una specie di tautologia non autoevidente, hai riproposto la contraddizione tra la società aperta e la sua conservazione, ne ha parlato il vecchiaccio Popper facendo appunto l'esempio del nazifascimo: bisogna derogare talvolta a qualche libertà quando può minacciare il sistema di princìpi che tale libertà regola e garantisce. Per l'appunto la famigerata integrazione deve pur far violenza alla cultura di origine di chi è accolto qualora essa cultura vìoli i princìpi superiori di cui la necessità dell'integrazione è una conseguenza. Se no, che si formino spontaneamente quelle comunità ghettizzate dove si può localmente eccepire ai princìpi della civiltà se così sta bene loro non dovrebbe suscitare il minimo disappunto da parte dei campioni della società molto molto aperta.


Dio che guazzabuglio. A parte l'esaurimento che iostobenegrazie sembra tutto ma tutto dalla tua parte.
Qui non stiamo parlando di violazione dei principi della cultura di chi è ospitato, stiamo parlando della violazione delle condizioni di sopravvivenza minima.
Ma d'altra paerte è pur vero che non porto logorroiche ed illeggibili argomentazioni piene di schiuma a nascondere la puzza di merda, poichè ricordo benissimo una roba interminabile ed estenuante di tempo fa (non ricordo quando) in cui tu alla fine proponevi, apparentemente in tono serio, l'utilizzo di "droni killer subaqqqui" per affondare i barconi. Vuoi che ricominci ad argomentare più del minimo quando scrivo sui deliri di uno sfinito come te?

vincibile::1770676
Stupidino, il dialogo è anche contrasto, legittimamente, e far ricadere il tutto nella pacifica atmosfera dell'ospitalità come fai tu è retorica che non è credibile neanche in bocca a Papafrancesco.


Abbi pazienza, ma di quello che tu giudichi credibile o no me ne sbatto abbastanza.
Hai usato la parola "polemos" che indica una roba abbastanza precisa, non una sgradevole conversazione come quelle che infliggi tu.

vincibile::1770676
Non hai detto se questo bel programma deve continuare a essere finanziato per ridurre le materiali e quotidiane difficoltà dei regolarizzati o se ti basta che gli diano il pezzo di carta e poi li mandino via a cercarsi un impiego, una casa, un corso di lingua, le dovute informazioni sulle leggi in materia di lavoro e la benevolenza dei concittadini italiani.


La prima che hai detto, ovviamente.

ipponatte::1770680
tuboide il calo demografico è un dato, mi riesce difficile non vedere la differenza tra un modello vincente (usa, germania) che crea prima le condizioni per incrementare l'offerta di lavoro e poi apre le frontiere per occupare i posti creati e uno catastrofico, in cui prima faccio entrare tutti, non do loro un lavoro (che non c'è e probabilmente non ci sarà per ancora molti anni) nella speranza che prima o poi inizino a versare i contributi (non si sa come dove e perchè e soprattutto sempre che non pretendano di averli indietro al momento di tornare al paese natio COME GIA' SUCCESSO IN PASSATO) che dovrebbero pagarti la pensione. il tutto ovviamente non a costo zero, ma bruciando le già ridicole risorse e creando allarme sociale spianando la strada a minorati mentali come i 5 stelle


Stati accomunando i "modelli vincenti" di USA e GERMANIA come se fossero più o meno la stessa cosa? Vabbeh, non divaghiamo.
Ma com'è che qui, nello sfortunato meridione del settentrione, gli artigiani e gli industriali si lamentano per la mancanza di operai non specializzati, tecnici specializzati ed addetti all'agricoltura? Sentito con le mie orecchie,. E com'è che ho letto la stessa cosa sul Sole pochi giorni fa riguardo al nord-est? Migliaia di posti vacanti? Ma non è che vivete già in un continuo allarme sociale procurato dall'inefficace tentativo di chiusura? Dalla mezza misura stessa?
O li accogliamo e cerchiamo di coinvolgerli nela produzione di benessere o li bruciamo in mare. La seconda conclusione la lascio ad altra gente (essenzialmente uomini di merda e spiriti ossessionati bisognosi di attenzioni psichiatriche sollecite pagate con i miei contributi).
Vi ricordo che i nostri giovani vanno a fare i gelatai in germania sentendosi minacciati dai negri pure là.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)