news :: Buontemponi

agnusdei: treemmezza in pista, kartdromo di Rozz Angeles. ti passo sulle orecchie, preparati.

ramone: ho mangiato il risotto con la cipolla...

agnusdei: bastardo, l'alitosi non vale. nemmeno bokassa se ne serviva per eliminare gli oppositori politici-

ramone: (...)

agnusdei: te la ricordi cristina moffa, la ballerina bionda del drive-in? che figa.

ramone. me la ricordo. e anche la cansino. e pure marina lotar e la sua bestia.

agnusdei: eh eh, la moglie di frajese. bah, è quasi ora di muoversi. mi vesto per essere svelto.

ramone: io mi dopo per dopo.



Il presente dialogo è andato in onda in versione ridotta e censurata data la fascia oraria e il nostro pubblico di riferimento. Chi ne volesse una copia integrale deve iscriversi al partito dell'asphalto. E per ora va così. Quando saremo al potere, dovrete tutti iscrivervi al partito, per NON avere nostre notizie. Preparatevi per la notte delle pance asfaltite. Non faremo prigionieri, a parte Previti.

rido news :: Sfumature

I giorni scorrono veloci

più di quanto potessi desiderare

le notti sono assai più brevi

di quanto potessi temere

mi mancano già questi luoghi

mi mancano già i vostri nomi

(********************************)

il cuore invece no non può ingannarti



I pensieri scorrono più veloci della luce

i miei occhi parlano con un’altra voce

i pensieri scorrono più veloci della luce

e ai miei occhi........



Impercettibili sfumature

così difficili da dimenticare

così decise da trasformare

sorrisi in lacrime

Impercettibili sfumature

così decise da trasformare

cieli grigi in giornate di sole

il coraggio in mille paure



C’è il bianco, il nero e mille sfumature

di colori in mezzo e lì in mezzo siamo noi

coi nostri mondi in testa tutti ostili

e pericolosamente confinanti siamo noi

un po’ paladini della giustizia

un po’ pure briganti, siamo noi

spaccati e disuguali, siamo noi

frammenti di colore, sfumature

dentro a un quadro da finire

Siamo noi, che non ci vogliono lasciar stare

siamo noi, che non vogliamo lasciarli stare

siamo noi, appena visibili sfumature

in grado di cambiare il mondo

in grado di far incontrare

il cielo e il mare in un tramonto

Siamo noi, frammenti di un insieme

ancora tutto da stabilire

e che dipende da noi

capire l’importanza di ogni singolo colore

dipende da noi saperlo collocare bene

ancora da noi, capire il senso nuovo

che può dare all’insieme

che dobbiamo immaginare

Solo noi, solo noi, solo noi...



Attimi irripetibili

tutto finisce lo so

ma non voglio partire, no

ancora no, ancora no

ancora no, ancora no...

news :: Enantiodromia.

Un esempio di topela mimetico.Certo che la vita, talvolta, è proprio strana. Per esempio, questo qui (che ricordiamo essere un topela mimetico) si è incazzato perché i suoi novantasei co-poster stavano usando la pagina delle niùs del sito a mo' di forum. Io, al contrario, continuo a sospettare che il forum dell'asphalto sia atrocemente simile a un sito a sé stante. Eh, certo che sono coincidenze curiose.

news :: Serio.

Devo ammetterlo: sono piuttosto filo-israeliano, per quanto riguarda la situazione in Medio-Oriente. Immagino che personaggi di provata attitudine critica mi daranno del nazista per questo, rivendicando il diritto del popolo palestinese ad ammazzare quegli ebrei di merda.

A questi gentiluomini non devo dire né spiegare niente, naturalmente. Le affermazioni tipo "Gli israeliani stanno facendo con i palestinesi quello che i nazisti fecero con loro" sono semplicemente il segno di una mente malata; il terzomondismo che tanto piace ai miei compatrioti non è altro che l'altra faccia dell'anti-americanismo esplicito e dell'anti-semitismo strisciante degli italiani.

Ciò nonostante, credo che i palestinesi abbiano tutto il diritto a vivere in pace in quelle terre, così come gli israeliani. Direi che non capisco perché stiano lì a farsi la guerra, ma lo capisco benissimo - è odio, puro e semplice. Odio e religione.



Stamattina ho scoperto che un sito molto popolare ha pubblicato la foto distribuita dal governo israeliano - la foto della bambina di dieci mesi, uccisa da un cecchino palestinese. Io non l'ho vista, né la voglio vedere - non ne ho bisogno, onestamente. Tuttavia, ho anche visto che i principali giornali italiani, tanto prodighi nel distribuire le immagini del ragazzino palestinese morto dietro al padre, in questo caso sembrano avere un certo pudore.

Non so se ci sia un'agenda politica (che però probabilmente c'è, viste le dichiarazioni di alcuni giornalisti nostrani in quel periodo), ma credo sia giusto riequilibrare le cose.

L'immagine in questione si trova qui. Non avendola vista, non posso giudicare, ma ho letto che è terribile, quindi non guardatela se non siete sicuri di quello che state facendo.

Se però decidete di farlo, pensate per un secondo: può avere fine una guerra in cui un cecchino ammazza un neonato?

news :: Spot

Confesso. Non ero mai riuscito a vedere 2001: Odissea nello spazio, né ero mai stato all'Arcadia di Melzo.

Faccio pubblica ammenda. Solo che è valsa la pena di aspettare tutto questo tempo. Ieri sera, infatti, ho goduto come poche volte nella mia vita: la pellicola di Kubrick riproposta in tutto il suo splendore originale a 70mm, con colori eccezionali e un sonoro meraviglioso. E un cinema assolutamente spettacolare: schermo enorme, sistema audio pauroso, poltrone fichissime e atmosfera religiosa.

Un'esperienza indimenticabile. Entusiasmo a mille. Un vero spettacolo, non una semplice proiezione cinematografica.

Voi queste cose le sapevate già, ma io dovevo dirvele lo stesso.

news :: Abietto fa outing.

Era solo questione di tempo: la notizia ha fatto il giro del mondo. Caro Toppela, non te la prendere. E' diritto di cronaca, questo. Prendi esempio da mafaldina: lei sì che è (diventata) eterosessuale (con il nuovo layout), mica te.

Ora, mi basterebbe scoprire quale delle settecentotrentasette medicine che sto prendendo mi provoca l'insonnia per essere felice e realizzare un lucroso traffico vendendole ai ragazzini che vanno in discoteca al sabato pomeriggio.



In altre niùs:

La campagna elettorale dell'asphalto procede a balzi e balzi più lunghi, come tutti ormai saprete. Una cosa che forse non sapete è che abbiamo ricevuto delle proposte: sia Berlusconuccio che Rutellino, infatti, mi hanno già chiesto se potrei essere interessato a unirmi alla loro coalizione (partendo dal presupposto che, visto che attaccavo l'uno, l'altro mi stava bene).

Naturalmente, ho detto di sì. A tutti e due.

Se le cose vanno come devono, entro due mesi vi libererò dalla noiosa democrazia, instaurando finalmente quella dittatura illuminata a cui tutti aspirate.

news :: I miei carissimi psic'analisti di fiducia.

Recentemente ho visto qualcuno lamentarsi dell'assenza di matai. Mi sento in dovere di rassicurarVi sul fatto che sta meglio di tutti noi messi assieme. Tantopiu' che io abbasso drasticamente la media. La verita' e' che mi piace lamentarmi, e che se andassi in psic'analisi credo metterei in seria difficolta' lo psic'analista stesso. Dovreste gioire di tutto questo perche as far as you're concerned, questo significa che se sono depresso sono quality news sull'asfalto. Ma non sono qui per parlare di me, ma per riportarVi un po di cronaca sullo scomparso matai, ecco gl'ultimi messaggi SMS ricevuti da lui, che dissipa la sua esistenza su una qualche spiaggia oceanica al momento.



19.31, 25/03

TROPIC UNZ



20.59, 27/03

RICARD PERNOD PASTIS MARIE BRIZARD GRAN BANCONE



23.53, 27/03

DOS MAS CABALLERO



21.45, 28/03

GIA' TEQUILA SUNRISE



23.32, 28/03

COCKTAIL CANARIAS



Mi sono sentito in dovere di lamentarmi sul fatto che quello stesse meglio di me che sono depresso e stressato. Non l'ho fatto con il mio psic'analista di fiducia, ma mi sono esternato con AgnusDei, vista la sua esperienza consulenziale con psiconline, sperando potesse aiutarmi a risolvere il mio malessere del quale matai - che gode della mia massima invidia - pare non soffrire al momento. Ecco la risposta:



matai è malato.

tu no. tu sei inserito nei gangli del mondo produttivo reale e ponderato.

non l'hai chiesto tu?

ormai è tardi per restituire le chiavi del bmw.

fatti un screwdriver.



A stretto giro di posta poi, per tirarmi su di morale mi ha mandato questo, che devo dire mi ha aiutato molto, risvegliando in me ormai sopiti umori ormonali adolescenziali. Eh, si, bruttavitagrama. Terribile.

news :: Maalox.

Quando avevo quindici anni o giù di lì, alcuni amici mi chiamavano "Gastrite". Faceva ridere perché era vero su molti livelli - tranne quello fisiologico.

A distanza di qualche anno, invece, nessuno mi chiama più "Gastrite", anche perché non ho amici che mi possano chiamare in un modo o nell'altro. In compenso, se li avessi e lo facessero, stavolta coglierebbero nel segno, fisiologicamente parlando.

E' da un paio di giorni che il mio stomaco cerca disperatamente di attirare la mia attenzione in modo tutt'altro che educato. Chessò, potrebbe proporsi in una interpretazione di "99 Luftballons" per coliche e borborigmi solisti, o qualcos'altro che mi permetta quantomeno di far ridere gli amici che non ho. E invece no.

Si limita a produrre succhi gastrici come se non ci fosse un domani o, più correttamente, come se fosse stato stipendiato dalla Montedison/sezione Acido Cloridrico. Cosa che, in effetti, temo possibile.

Ora mi resta una sola cura. Vodka & Redbull - ma con il Maalox sciolto dentro.

news :: La natura se la ride.

Non e' un cazzo facile. Mi arrogo il diritto di coniare il nuovo termine estremo. BruttaVitaGrama. Le fonti del mio sconforto sono variegate ed ubique, e sono troppo un signore per snocciolarle pubblicamente tutte. In fondo non sono nemmeno nocciole. Entrare nell'ordine di idee di una prossima convivenza non e' mai questione di cinque minuti. Di convivenza con l'oberazione nemmeno. Ma andiamo per ordine. Alle ore sedici e minuti cinquantadue, non ho nemmeno iniziato a fare quello che dovevo fare, tanto sono disorganizzato e coinvolto in cazzate. Di positivo c'e' che sono stato coinvolto in una marea di attività con un impegno preciso. Farmi perdere del tempo. Opportunita' direbbe qualcuno. Di buono ho avuto un meeting, con numero due colleghe che mi rincorrono da tempo, ma non per abusare sessualmente di me in meeting room, vista sopratutto la mia scarsa prestanza fisica. Insomma meeting. Una estremamente carina. Un'altra estremamente rivoltante. Ovviamente la loro tecnica e' stata di avere il primo nome uguale, ed in fase di presentazione/strettadimano, di *non* dire il cognome. Risultato. Al ricevere email o telefonata da chiunque delle due, non sapro mai se comportarmi in maniera collaborativa come si conviene alle colleghe carine, o in maniera ostruzionistica come si conviene agli scherzi della natura. Che fare ? Bruttavitagrama. Mi toccherà trattarle entrambe in maniera neutrale. O assumere un investigatore privato.

news :: Rutelli la sinistra italiota, il piccolo Berlusconi e il mio grosso cazzo storto

Siccome ho studiato politica per anni e con passione, non nutro alcun interesse per i figuranti che popolano il teatrino della politica italiota, quale che sia il colore delle loro mutande, siano essi maneggioni piuttosto che mediocri, inetti e pasticcioni qualunquisti. Per questo motivo mi piace pensare che da queste pagine non venga più attribuito spazio a nessuna campagna elettorale che non sia quella asphaltita, meravigliosamente farlocca, perché così l’ho (l’abbiamo) voluta.

Dipendesse da me, lascerei che altri - altrove (ben pagati, loro si) continuino le loro banali seghe mentali dedicandosi al nano di Arcore e al piacione Capitolino. La chiamano, la chiamate satira, parlando di libertà di espressione senza sapere cosa significhi esserne privati. Ma soprattutto senza avere un cazzo da dire.

Andate a ripassarvi la lezione, magari frequentando qualche museo di storia contemporanea o recuperando qualche filmato di repertorio invece che guardare quel coglione di Luttazzi: la satira fiorisce con i regimi autoritari e nei momenti in cui le libertà di cui sopra siano realmente messe al bando. La satira presuppone un nemico. L’odio non la noia, la privazione non il fastidio, la prevaricazione non il pretesto.

Ho visto pamphlets incredibili pubblicati di straforo a Berlino nel 1936, e riviste, manifesti, immagini altrettanto pungenti, intelligenti, spesso esilaranti circolati negli stessi anni a Parigi, Roma, Stalingrado. E in tempi più recenti a Buenos Aires, Soweto, Haiti, Pechino. Oggi Bagdad e i deserti Afghani misurati dall’idiozia dei Talebani.

Ma a voi gagà, paladini della democrazia gratis, che importa della storia?

Vi han riempito la pancia e il portafoglio e svuotato il cervello. L’avete fatta franca, adesso chetatevi.

Il muro putroppo è caduto dalla parte sbagliata. Annuite? Eh eh, coglionazzi, volevo dire che se fosse caduto sull’altro lato vi sarebbe franato addosso mentre sostavate lì sotto a caccia di souvenirs a buon mercato. Sarebbe stato un gran colpo per l’umanità non di destra non di centro né di sinistra. Quella pensante.



Adesso torno ad occuparmi delle cose che interessano me.

Segnatamente, sangue e merda.

news :: Satyricon

Quest'uomo e' assolutamente un genio!

Leggete cosa scrive sul suo sito:



SATIRA DI REGIME

Il problema è che Lutazzi e Zaccaria hanno infranto leggi e regole che riguardano l'informazione, di deontologia, i doveri del servizio pubblico, il vivere civile. E intendono continuare su questa linea. Con i Santoro e i Biagi, i Limiti e i Morrione schierati in prima linea, tutti da una parte con il solo, chiaro intento di distruggere Berlusconi. Zaccaria sa bene che con la vittoria del Polo non resterà un minuto in più sulla poltrona presidente dell'azienda di viale Mazzini. Lo stesso dicasi anche per direttore di RaiDue, Carlo Freccero, autentico direttore artistico dell'Ulivo. Il quale ha detto chiaramente che se vincerà il Polo, lui andrà via.

Ammettendo quindi non solo la sua appartenenza al centrosinistra, ma anche la sua militanza. Anni addietro, otto per la precisione, Bruno Vespa, direttore del Tg1, dopo aver affermato che il suo editore di riferimento era la Dc si dimise, rimettendoci la poltrona.


Voglio dire: che i Biagi e i Montanelli siano storicamente di sinistra è ormai noto a tutti. Ma la notizia dell'assoldamento di Limiti è un vero e proprio scoop! Dico, mica roba da tutti i giorni! Ci credete, Paolo Limiti DI-SI-NI-STRA! Ma vai, che storia!

Chapeau quindi. Peccato non sapere chi sia Morrione, poteva essere una news interessante anche la sua.

E che dire poi delle rivelazioni su Freccero! E noi che pensavamo, forti della sua bollatura di INGRATO a mezzo Studio Aperto, che fosse televisivamente nato sotto le insegne del biscione. E invece no, stupidini! L'uomo è chiaramente un "compagneros" per dirla alla Gasparri. Che conclude trionfalmente indicando in Bruno Vespa l'esempio più fulgido di lealtà e correttezza. Lui sì.

Che uomo, che personalità. Quasi quasi lo voto. Quasi.



In altre (ma non meno interessanti) news, La Repubblica scrive:

il leader della Casa delle libertà è sempre lo stesso: il conflitto di interessi è "una bufala della sinistra, Berlusconi non vuole fare soldi e non potrà essere né tentato né comprato da nessuno"; il vantaggio elettorale aumenta nonostante "le mistificazioni della sinistra"; i dati dell'Autorità sulle presenze in video sono "risibili".


Capito pgcd, Ramone, Agnus Dei? I log dell'Asphalto non contano una ceppa, l'Asphalto può essere leggittimamente considerato il sito E/N più visto d'Italia. Anzi, il sito più visto del Mondo. Che dico, dell'intero universo. Tutto chiaro, no?

news :: Mobbing

Speedy è appena arrivato perciò deve essere inquadrato a dovere. Che equivale a dire fare non quello che sembra giusto a lui ma quello che sembra giusto ai gerarchi. Converrete circa la sottile differenza. Per esempio a me in questo momento non va di rispondere al telefono? Speedy dovrebbe farlo. pgcd vuole un caffè? Speedy dovrebbe farlo. Ramone ci ha i cazzi suoi? Speedy dovrebbe farlo. Tempo una settimana e scopriremo se il suo nickname è azzeccato o no. Perché da noi, come in tutte le redazioni che si rispettino, non si fa un cazzo di niente – ma si va (quasi) tutti di fretta. Soltanto ai potenti è consentita la pausa cesso a metà mattina con annessa partita di tennis con il giochino del telefonino - al meglio dei cinque set si capisce.

Speedy invece per i sei mesi di prova dovrà tenersela. Se andrà in peritonio vorrà dire che non ha il fisico adatto a questo mestiere. Se sopravviverà, gli faccio fare a mie spese una colonscopia e vendo il filmato integrale al TG5.

Per non parlare del posto macchina. Soltanto il nostro bhudda ne ha uno riservato per il suo elefante a motore. Io e Ramone ce ne giochiamo uno in due a bussolotti di das lanciati da potentissime cerbottane. (Quel cazzone l’ultima volta ha messo il sale grosso nei proiettili per infettare apposta la ferita. Ma non è servito a niente perché sono sagace e mi sono fatto scudo con la segretaria Loredana. Quarantagiorni di prognosi le hanno dato. Il capo per solidarietà l’ha licenziata senza preavviso. Le ha fatto pagare pure la fattura dell’imbianchino che ha lavato via il sangue dal muro.)

Speedy - collega - noi non siamo bastardi: è il mondo di fuori che è cattivo.

news :: Spokeswoman

La portavoce dell'AsphaltoOgni campagna elettorale degna di questo nome necessita di un portavoce. Nel caso dell'Asphalto io propongo Buffy the Vampire Slayer. Oggi ho visto l'ultima puntata di questo telefilm. C'è il sindaco della cittadina che si trasforma completamente in un demone alla cerimonia di consegna dei diplomi del liceo, di fronte a centinaia di ragazzi e di genitori. Il tizio diventa un enorme drago e i suoi scagnozzi si trasformano in zombie o roba del genere. Mitico. Ma cosa pensate che facciano i ragazzi della scuola? Pensate che si mettano a scappare urlando? No! Organizzati da Buffy in persona massacrano il drago e gli zombie a colpi di rastrelli e mazze da baseball, con archi e frecce incendiarie. Cazzo, questo è il genere di grinta di cui abbiamo bisogno.

news :: La psicologa consiglia.

Da: L'Espresso Online - salute
Amo mio marito ho una vita sessuale molto intensa con lui ma .... lo devo tradire, di continuo, giornalmente ...non appena posso. Ho dei rapporti paralleli molto intensi, segreti e trasgressivi ... minimo con due uomini anche adolescenti. Sono molto soddisfatta sessualmente .....

Ho un figlio di 4 anni che qualche volta di notte ...vede e sente quello che succede ...chiaramente non con mio marito ... che lavora di notte.

Ho bisogno di aiuto ?

L.M. 25 anni


Risponde Marina:

La sua esuberante sessualità sinceramente non deve turbarla. La sua voglia di trasgressione potrebbe nascondere un bisogno di essere al centro dell'attenzione. Molte donne dovrebbero prendere lei come esempio e rendersi disponibili ad incontri notturni con più uomini sconosciuti. Gli unici casi in cui è necessario ricorrere alla terapia sono dedicarsi alla coprofagia e avere come amante pgcd. Ciò che dovrebbe indurla ad una accurata riflessione è il bimbo di 4 anni costretto ad ascoltare e a vedere...perchè non renderlo partecipe di queste avventure?

Le faccio un augurio caloroso che possa trovare una soluzione ottimale per se', suo marito e soprattutto per il bambino!

news :: No, davvero.

Insomma, qui non si può andare avanti così. Questi cazzo di collaboratori non fanno altro rendere pubbliche le nostre conversazioni private, come se niente fosse. Sarà necessario un giro di vite, temo. Nel pollice del prossimo che osa.



In altre niùs:

Ho letto questa pagina dopo aver letto questa e soprattutto il pezzo che segue:
Il più grande dei due, quello di 16 anni, ha la testa rasata, se si esclude il ciuffo di capelli che al barbiere ha fatto tagliare in tondo, quasi a formare un cappellino. Sta seduto a gambe larghe. Era lui che guidava la Lancia Thema. La stanza ha una luce bianca, c’è un anziano maresciallo che fuma, il calendario dell’Arma sopra alla scrivania. È osservandolo, un po’ stanco e un po’ annoiato, che il ragazzino dice: «Però, se quella lì fosse andata più piano, con il suo schifoso Fiat Fiorino, non sarebbe successo niente, no?».

L’amichetto è nella stanza accanto. Ha 15 anni, e tanti, fisicamente, ne dimostra. Sembra addirittura più tranquillo dell’altro. Prima s’è messo a sghignazzare quando un carabiniere, entrando, ha inciampato. Gli hanno detto che non c’era proprio niente da ridere e che si sarebbe almeno dovuto sentire un po’ in colpa. Ha risposto così: «Vabbé, allora ditelo che uno non può nemmeno più farsi un giretto in macchina...».
che ora è qui


Ora credo che sia giusto dire la mia: nel nuovo ordine mondiale dell'asphalto, questi ragazzini non avranno posto. Neanche come banche d'organi. Eventualmente, se qualcuno dovesse farne richiesta in tempo, potranno essere utilizzati come cavie per nuove malattie. Se qualcuno ha dei dubbi, si rilegga
«Vabbé, allora ditelo che uno non può nemmeno più farsi un giretto in macchina...».
E non me ne fotte un cazzo che abbia solo quindici anni. Fosse per me, ai sedici non ci arriverebbe.

Però un po' mi fa ridere la storia dell'"hanno capito, ora vogliono chiedere il perdono". Sti gran cazzi - hanno parlato con l'avvocato e ora vogliono uscire da lì in fretta per andarsi a gasare con gli amici.

Ma in effetti, gasarli non sarebbe male.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai