news :: Peco Raro

Qualche tempo fa dalle pagine appiccicose dell’asphalto scrissi che la credibilità di una opinione, quale che sia, dipende in primo luogo dalla fonte, com’è ovvio. Aggiunsi che in mancanza di tempo e voglia di approfondire, l’unica domanda imprescindibile da farsi è: “chi l’ha detto?” E conclusi indicando come esempio di coglionaggine e idiozia il ministro Alfonso Pecoraro Scanio. Il postulato è piuttosto elementare, come il ciclo di studi concluso non senza difficoltà dal nostro eroe: qualsiasi dichiarazione provenga da Pecoraro Scanio è una stronzata nella migliore delle ipotesi fastidiosa, nella peggiore perniciosa. Ragion per cui, senza perdere tempo ed energie necessarie all’approfondimento della materia, si può leggere la velina contenente le dichiarazioni belluine di Pecoraro Scanio, ribaltarne il senso sconfessando gli assunti che dovrebbero giustificarlo, così da giungere alla conclusione opposta di quella sostenuta dalla nostra beneamata testa di cazzo. E ottenere in questo modo una accettabile approssimazione della verità. Nondimeno, poiché egli usa intervenire su qualsiasi questione di un certo rilievo, questa semplice formuletta vi permetterà di avere una autorevole posizione su tutto lo scibile senza dover spendere tempo e denaro in letture noiose e spesso complesse.

Se non vi fidate di me (devo dire che nemmeno io mi fiderei di uno come il sottoscritto) - provate da voi. Io sto meditando da mesi di brevettare il Pecocaro Scanio come scala di rilevazione della stronzata, tipo quella di Mercalli per le scosse sismiche, però più affidabile. Non solo: dopo un adeguato rodaggio potrei anche pensare di esportarla come efficace strumento di rilevazione per le stronzate volanti sopra i cieli di Strasburgo.

Eventi recenti mi confortano circa la giustezza della teoria. Oggi, per esempio, leggendo l’intervista del nostro sul Corriere della Sera (nella quale con la consueta confusione e ambiguità, sostanzialmente difende le dichiarazioni di Celentano circa la questione silenzio-assenso per le donazioni d’organi) – ho avuto l’ennesima conferma della bontà dell'intuizione. Peccato che finisca la legislatura perché con un altro anno così avrei fatto in tempo a brevettare il metodo e diventare miliardario. E peccato dover constatare che spesso ci si accorge di aver ragione e questo, dato l’argomento e la posta in gioco, rende soltanto appena più tristi.

news :: No, ci, facciamo cos.

Anche se questa campagna elettorale dovesse finire in un bagno di sangue e Celentano, bisogna ammettere che ha avuto degli effetti positivi. Segnatamente, qualunque pubblicitario con il cervello distrutto dalla coca e dalle amfetamine, ha avuto la geniale idea di copiare i manifesti di Berlusconi!

Secondo me, se Berlusconi vince, è anche grazie a Swish e a Radio 105 (giusto per dirne due, ma ce ne sono tipo settantaquattro) - prendetevela con loro. Io, d'altro canto, ho già tirato fuori la magliettina di Forza Italia e le trombette per festeggiare. Spero che, in questo modo, mi notino e decidano di assegnarmi qualche mansione ben retribuita e poco faticosa.

news :: Il re degli ignoranti ha perso un braccio

Se non fosse la materia meno adatta verrebbe da ridere: un idiota pelato e balbuziente sproloquia in televisione. Televisione di stato, si capisce. Poi l'eco delle sue parole solleva polemiche, barricate ideologiche, smentite, rettifiche, falsi dibattiti e inutili distinguo, interviste a cattolici, laici, figli del'idiota e figli di trapiantati. Tutto molto triste, se non ci fosse da ridere.

Sto pensando a questi: questi che sette anni fa accendevano i lumini fuori dai davanzali per onorare la memoria di Nicholas Greene e alimentavano collette pubbliche (se non lo si dice a nessuno che gusto c'è?) per sostenere la campagna dell'AIDO. Gli stessi che adesso hanno paura di "risvegliarsi in ospedale con un braccio di meno". Quanti sono i sudditi del re degli ignoranti? Prendetegli le braccia risparmiando sull'anestetico e fatene buon uso.

E se avete, per una volta, tempo per capire di che cosa si sta parlando dedicate dieci minuti a questo sito:



http://www.ib.pi.cnr.it/aido

news :: Sospeso

Da solo sono poco molto poco quasi niente

Che non cambierei con di più con altro comodante.

Solo sempre dentro senza consolazione senza complimento.



Accadono nel vuoto gli incontri veri

Si tengono nel vuoto i conti seri

Non mi fregherò per tutto ciò che posso

Per tutto ciò che so

Nè lo permetto ad altri che ci prova:

Da chi mi ha partorito a chi

Ho incontrato una volta sola.



(Giovanni Lindo Ferretti)

news :: In congruente.

Ieri mi spocchiavo tutto della reazione che ha avuto la colf vedendo camera mia. Non ho mai avuto tanto torto in vita mia. Anzi, penso che si sia fatte grasse risate vedendo la mia espressione quando, dopo aver lasciato camera mia in queste condizioni, me la sono ritrovata in queste.

Non ci si può più fidare delle popolazioni sottomesse, temo.



In altre niùs:

Tecnofili (Sloth, segnatamente), fatevi un giro qui. Avete presente /.? Ecco, praticamente è la stessa roba - solo che è ancora piccino e fate ancora in tempo a spocchiarvi e sapere che, quando avrà un miliardo di accessi al giorno, tutti vi considereranno dei personaggi famosi. Datevi da fare.

news :: Abissi di letame.

Chi non ha mai oppresso un membro di una minoranza etnica non può capire cos'è il vero piacere. Come diceva qualche capo mafioso (non mi ricordo se Andreotti, Scalfaro o il Papa), "Cummannari è megghiu ca futtiri". Che probabilmente si dice in un modo diverso, ma non importa.

Beh, c'è qualcosa che è ancora megghiu che cummannari. Segnatamente, vedere l'espressione della colf che è entrata in camera mia questa mattina - non pensavo che le descrizioni che fa Lovecraft del terrore potessero applicarsi a persone esistenti, ma mi sbagliavo.

news :: Minaccia.

Dichiarazione di Francis 'Il Mulo Parlante' Rutelli: "Nessuna libertà e nessuna democrazia sono per sempre."



Credo che l'abbia già aggiunta al suo programma elettorale. Io l'aggiungo alle citazioni, invece.



In altre niùs:

Un ospedale di Torino ha fatto richiesta per poter utilizzare la RU 486, una pillola che permette nella maggior parte dei casi di abortire senza intervento chirurgico. La (prevedibile) reazione dei cattolici è stata "ci opporremo, quest'idea non passerà".

Cari signori cattolici, capisco le vostre idee e, a differenza di quanto fate voi, le rispetto anche. Infatti, non ho promosso nessun Movimento contro il Battesimo, né mi batto per l'abolizione dei crocefissi dai luoghi pubblici. Vedete, non è difficile: se a voi una cosa dà fastidio, non fatela. E' facile, davvero.

Trovate che l'aborto sia brutto, cattivo e immorale? Guardate, non cerco neanche di spiegarvi perché tanta altra gente ha idee diverse dalle vostre, vi dico solo
non abortite.
Non è difficile, un sacco di gente riesce benissimo a non abortire quasi mai - io, ad esempio - e senza rompere i coglioni a chi lo vuole o lo deve fare.

Certo, questo però prevederebbe da parte vostra un livello superiore di ragionamento - segnatamente, la prodigiosa scoperta che (proprio come dite voi) è Dio che decide della vita e della morte. Non voi, Dio. C'è una certa somiglianza tra le parole, ma hanno significati diversi.

news :: Si, e poi ci sono anche i Puffi.

Stamattina credo di aver avuto un'allucinazione. Mi è parso di vedere un manifesto elettorale di AN raffigurante un individuo con la faccia tipo marine sfigato (quello che muore durante il primo tempo) e il basco calato sulla fronte, accompagnato dalla scritta "La forza e le idee" o qualcosa del genere. Ditemi che non è vero, vi prego.



In altre niùs:

Per ragioni che non comprendo interamente, le rotative dei quotidiani fanno vacanza il ventiquattro aprile. Nel senso che ieri mattina trovare il corriere della sera (o anche la repubblica) era praticamente impossibile, visto che apparentemente sono state stampate una dozzina di copie dell'uno e dell'altra.

Spiegazione semi-ufficiale: "Credevamo ci sarebbe stata poca gente".

Mia interpretazione della spiegazione: "Non abbiamo ancora capito un cazzo - nella fattispecie, siamo convinti che tutti i milanesi vadano alle elementari e si facciano un ponte da una settimana non appena possibile".

Chiosa alla spiegazione: "Imbecilli".

news :: Sesso con pgcd.

Continuo le mie lezioni di sessuologia: oggi impariamo come si usano i preservativi o profilattici che dir si voglia. Fate attenzione, ragazzi, e allenatevi da soli prima di fare brutte figure con le donne.
Estrarre il membro. Oppure, fare un disegnino infantile che possa ricordare il proprio membro sulla prima lavagna bianca che si trova.
Spezzare il pane in segno di pace, e darne a tutti i presenti. In alternativa, aprire la confezione del profilattico.
Tenendo il pene per la punta, scuoterlo come si fa con le bustine di zucchero, accertandosi che ne esca tutta l'aria.
Mantenendo una salda presa sulla punta e alla base del membro piegarlo di qua e di là per assicurarsi che non subisca fratture. In caso di fratture contattate i produttori del pene.
Sfilare il profilattico a metà, in modo che ricordi un cappellino lappone, e masturbarsi per controllarne la tenuta.
Rimuovere il profilattico e il membro, avvolgerli in carta stagnola e appoggiarli su un piatto di cucina.

news :: Delazioni.

Al meeting siamo quattro. Un Chief Executive Officer. Un Product Marketing Manager. Un Chief Technology Officer. Il sottoscritto. Tutto regolare sennon che quel giorno e' il giorno dopo una brutta serata, ed il sottoscritto cia' i cazzi suoi. Non ascolto nemmeno, ho roba molto piu importante a cui pensare. Il CEO ha le sopracciglia rosse e cespugliose. Mi ricorda un ex collega francese, trasferitosi in Silicon Valley e perso di vista dopo una decina di startup fatte ed una ventenne sposata. Il CTO ed il PMM si conoscono. Colleghi di universita' mi sembra di capire. Ognuno introduce la propria posizione, ed io la mia in modo estremamente limitativo. Ho sonno e voglia di andarmene. Malgrado tutto mi ritrovo coinvolto nella discussione che verte su problematiche di provisioning. Dico la mia opinione pur non avendone una, basta sorridere quando tutti sorridono, fare di si con un sogghigno quando il tono della discussione sottolinea un problema (pardon, problematica) noto. Condire il tutto con qualche affermazione come "esatto" , "ottima idea" , "la tendenza ormai e' questa". Tirare gli occhi fuori dalle orbite palesando interesse quando l'interlocutore parla con il tono di quando sta spiegando una idea geniale. A qualche domanda esplicitamente rivolta, chiedere "Bisogna vedere in che contesto". In questo modo le persone si rispondono da sole. A questo punto suggellare il tutto con un "esatto, la tendenza e' questa.". E dopo, scambiarsi i biglietti da visita, in modo tale da poter guardare il sito web, e capire di cosa si e' parlato. Se ce ne fosse bisogno. Si spera ovviamente che il follow-up sia automatico e non coinvolgente nei miei confronti. Io ho da portare le camicie in tintoria. Diciannove. Alla dodicesima mi chiede: "Ancora ??". Si, altre cinque. Ad acqua.

news :: E' arrivata la cicogna.

Dopo un periodo piuttosto lungo di disinteresse, ho provato a guardare Portal Of Evil stamattina, e sono stato premiato con l'eccellente Wedgie Girls. Non sapete cos'è un wedgie? Beh, non importa. C'è passera, e sappiamo tutti che è quello che conta.



Apdéit:

Ragazzi, invece di banfare a proposito delle dimensioni del vostro pene (in realtà ridicole, suppongo) e di quante volte fate venire la vostra donna (no comment), istruitevi. Bisogna trovare il punto G. Oddio, in realtà bisognerebbe iniziare trovando una donna entro la quale cercare il punto G, ma su quello non vi posso aiutare. Però, posso consigliarvi un utile allenamento per l'improbabile occasione in cui qualche minorata riesca a sfuggire all'attenzione dei suoi tutori il tempo sufficiente per subire la vostra attenzione:
Trova il punto G!

news :: Va meglio, grazie.

Oggi ho pensato a una cosa - cosa avrebbe fatto HPL se avesse visto i disegni di Escher? Intendo prima di buttarsi dalla finestra gridando in corsivo, eh.

Poi, visto che il pensiero era troppo preoccupante ho deciso di dedicarmi a cose meno gravi. Per esempio, scoprire perché devo smettere di giocare ai giochi di ruolo. La risposta è semplice: per non far piangere il Bambin Gesù!



In altre niùs:

Dovete ringraziare una persona molto speciale che ha buttato via tutta la sua giornata per tirarmi su di morale, se non ho insistito nel fare cartelli a proposito di escrementi. Rendete grazie al Bambin Gesù.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai