news :: I segreti dello staff

Molti di voi si chiederanno spesso cazzate del tipo: ma pgcd come fa ad andare d'accordo con quel tritapalle arrogante di Wurdalak? Perchè ramone non dovrebbe essersi già cibato delle frattaglie di Wurdalak? Per quale motivo AgnusDei non si è ancora scopato la ragazza di Wurdalak*, come aveva promesso tempo addietro? Perchè c'è Wurdalak?

Per aiutarvi a capire i miei rapporti con il resto dello staff mi affiderò a una utility rinvenuta in un sito che non linko perchè è pieno di merda e non serve a niente. Come potete vedere, non sono tutte rose e fiori. Purtroppo però il programmino in questione ha un bug.































*stronzi, chi vi dice che non l'abbia già fatto?

news :: Ecumenismo di STA MINCHIA.

Come dicevo prima, stamattina ho sentito la radio - nella fattispecie, Fabio Volo. Non per molto, giusto quei cinque minuti dopo le news, ma mi è bastato.

Fabio Volo, l'anno scorso, mi faceva ridere. Faceva le battute, scherzava con La Laura, faceva doppi sensi sconci - insomma, era divertente. Adesso, in mancanza di termini più precisi, potrei dire che mi fa cagare.

Passa il tempo a rantolare puttanate filosofiche preadolescenziali sull'amore e su quanto sarebbe bello se tutti si amassero e se per piacere qualcuno gli passa un altro chilum, e perfavore la smettete di farvi la guerra che i talebani sono brutti e cattivi e gli americani sono peggio. E così via, per non so quanto tempo.

Voi direte "ehi, capo, cinque minuti non sono abbastanza". E io vi risponderò "andatevene affanculo, cinque minuti sono abbastanza per farsi una scopata, volete che non bastino per capire che un programma è diventato una merda per debosciati in preda all'ennuì tipico dei bambini dopati col Ritalin?", e magari vi darò anche un calcio nelle palle.

Fabio, se leggi questa lettera, riconosci il tuo errore e torna a parlare di tette e cazzo - lascia la filosofia da bar di fronte alla scuola per bambini speciali a chi non ne può fare a meno. Chessò, quelli appena mollati dalla tipa.

news :: Operation: B2TR - Day 1

Stamattina ho sentito alla radio (more on this later) che qualcuno tipo l'OMS ha dichiarato che la lebbra potrebbe essere definitivamente sconfitta in pochi anni, con gli investimenti adeguati. Io devo chiedere ai governanti di non farlo.

Prendete quei soldi e investiteveli in puttane e cocaina (se riuscite a reggerne più del livello attuale, s'intende - altrimenti, regalateli a me). Non dovete curare i lebbrosi, perché privereste del lavoro la maggior parte dei santi (che non potrebbero più accudire i lebbrosi e dovrebbero dedicarsi, chessò, agli obesi).



Anzi, prendeteli un po' a botte, così li mandiamo al circo, che è da un po' che non si vede roba interessante. Male che vada, li mandiamo da costanzo, che pover'uomo, nonostante il prossimo interessamento delle schiere angeliche, c'ha anche un palinsesto da riempire.

news :: Temporanea

E' questa l'ora in cui finiscono nello stesso non luogo tutte le cose da fare e quelle fatte, alcune a modo altre a spanne. L'ora in cui riaffiorano i pensieri dal giorno che non m'ha dato tempo, non la voglia di seguirne i percorsi, i significati, le implicazioni. Il giorno che non m'ha dato la forza d'urto da opporre a quelli tra loro che so essere pesanti, nè l'attenzione gentile che vorrei dedicare a quelli che mi tengono da conto e mi vogliono bene. Pensieri, in entrambi i casi, che a quest'ora ritornano - senza l'arroganza dei consigli che me li fa respingere anche quando sarebbero giusti; senza la complessità che non mi aiuta a decifrarli; senza l'ambiguità che li riveste è che non è la mia. Sono tornati ad essere quello che erano prima di sporcarsi l'anima con le cose di tutti i giorni: voci che suggeriscono la strada; occhi che avvisano delle buche e delle curve pericolose; mani che sorreggono e lasciano fare, piedi che camminano con il mio ritmo e fanno compagnia senza che pesi doverli aspettare o scoppi il cuore a doverli inseguire. In un certo senso li conosco tutti per nome i miei pensieri e li rispetto anche quando fanno male perchè non stanno dove avrei pensato di metterli. Quel senso che me li fa amare perchè mi aiutano a volermi bene, anche quendo non ho combinato granchè, a parte un parcheggio da fenomeno fatto e finito in una sola manovra, un sorriso bello, quattro conti esatti coi soldi degli altri, mezzo progetto serio e mezzo no, sei o sette minuti in cui si poteva dire "sono orgoglioso di me" e non s'è detto, per tenersi il gusto e la voglia per la prossima volta. E' quasi l'ora di lasciarli, i miei pensieri, non so dove vadano a finire e che cosa abbiano da fare, senza di me, fino a domani mattina. Forse anche loro si tolgono le pietre dalle tasche, si sistemano per il lungo a pancia in su con le gambe sollevate, e quando si sono abituati al buio, si girano da una parte e finchè nessuno li chiama volano via.

news :: Di nasi e d'altre cavità

RAM: ue giovane

AD: spiace non poter dire lo stesso

RAM: sono momenti delicati. mi censurano nel forum

AD: minchia, ho la pelle d’oca a tratti. Se mi vedessi: qui si , qui no.

RAM: hai sentito qualcuno?

AD: macchè.

RAM: e come sta?

AD: contento

RAM: e da quanto?

AD: sarà un paio di mesi

RAM: minchia.

AD: non l’ha presa bene. la capisco.

RAM: per quanto

AD: per un cazzo, l’ha fatto per un cazzo, altro che

RAM: altro buono, quello!

AD: senz’altro

RAM: no, da quanto l’ha mollato?

AD: sarà un paio di mesi, anche lì

RAM: anche? E che è, un’ecatombe?

AD: diffatti

RAM: almeno loro, il grande amore e il resto

AD: a farsi fottere

RAM: da chi?

AD: no! chi ci ha provato, non c’è l’ha fatta

RAM: eh eh eh, lo sai che abbiamo sessantadueanni in due?

AD: si, però la maggior parte stanno in groppa tua

RAM: e allora?

AD: niente, io posso fare il pirla più di te

RAM: ci vuole poco

AD: chiamalo tu che non sei timido

news :: Fisica delle stringhe.

Ci sono due tipi di fisica delle stringhe. Da una parte c'è la fisica delle superstringhe - una roba psicotica, che vorrebbe spiegare il Tutto e invece spiega solo che troppi fisici abusano di sostanze controllate e sniffano trielina tra una dissertazione e un festino psichedelico.

Dall'altra parte c'è la vera fisica delle stringhe, cioè quel campo della reologia (termine appena inventato, anche se esistesse già, e significa "studio delle cose e, per estensione della realtà, e non mi rompete i coglioni con il vostro cazzo di greco antico che tanto è un fottuto dialetto parlato in una fottuta città per un periodo di una manciata di fottuti anni, quindi non conta un cazzo, okay?") che si occupa delle proprietà dei lacci per scarpe.

Non ho approfondito del tutto l'argomento, però sono pronto a citare due tra le leggi fondamentali della fisica delle stringhe:

  • Le stringhe si rompono sempre quando si è di fretta;
  • Le stringhe che al supermercato sembrano nere, a casa sono regolarmente blu o marrone scuro (o, nei casi più gravi, bianche).


Vi posso assicurare che entrambe le affermazioni sono vere e dimostrabili - anzi, ne lascio la dimostrazione al lettore così vado a fare altro che non c'ho tempo.

news :: perchè

1)Da quale mp3 si scarica il disco dei rom sulla metropolitana (aiutate, noi famiglia povera, etc.)?

2)Quanto tempo ci vuole per far crescere l’unghia dell’alluce abbastanza da perforare il calzino?

3)E dopo, sarò capace di tagliarla – da solo?

4)Perché il 50% della gente dice che sono triste triste e l’altro 50% scemo scemo?

5)Quante possibilità ha di guarire uno scemo triste? E quanto costano le sue cure alla collettività?

6)Perché fassino occupa il posto che una volta, facendo le debite proporzioni, fu di berlinguer?

7)Perché piazza alimonta dovrebbe chiamarsi piazza carlo giuliani?

8)A che punto dell’avanzamento lavori montano le finestre di una casa in costruzione?

9)Perché gli allevatori italiani non pagano le multe comminate dall’unione europea?

10)Perché adesso per avere un’erezione devo necessariamente avere un motivo?

11)Perché la gente va a venezia i giorni di carnevale e a siena il giorno del palio?

12)Perché i cinesi ridono apparentemente senza motivo?

13)Perché i cinesi si vestono sempre di bianco e nero?

14)Perché mi affascinano così tanto i cinesi?

15)Perché gli avvocati di previti dovrebbero difenderlo dai processi invece che nei processi?

16)Perché non ho più voglia di guardare i film di carlo pedersoli su RTL2?

17)Perché un politico italiano si fa riprendere a parigi mentre sventola un tricolore con sopra un cavallo?

18)Perché non sono morto per le conseguenze del millennium bug?

19)E nemmeno per quelle del passaggio all’euro?

20)Perché non ho bisogno che me lo spieghino per subire il fascino della figura di Cristo?

21)Perché non ho bisogno che mi spieghino niente di quello per cui mi vale la pena?

22)Che fine ha fatto la somatostatina? E chi la produce? E chi la prescrive? E chi la consuma?

23)Che fine ha fatto il piano di riordino del bacino del fiume po?

24)Quanti anni ha maurizio costanzo?

25)Dove sono i bilanci e la contabilità del centro sociale leoncavallo? Chi li controlla e chi li gestisce?

26)Perché a differenza dei miei amici non ho neanche un capello bianco? Verranno tutti insieme?

27)Perché quando vado a fare shopping con ramone ci scambiano per marito e moglie?

28)E chi è la moglie? E allora perchè lui si trucca le ciglia?

29)Perché non posso più circolare con la vespa che va a benzina rossa, ma devo pagare l’assicurazione per il furto e incendio? Se non c’è la benzina, come me la rubano, a spinta?

30) Perché non mi è venuta neanche una domanda che volevi leggere?

news :: Odori casalinghi.

Per una lunga serie di ragioni, non posso usare la lavatrice. Mentre, in tempi migliori, questo mi avrebbe spinto semplicemente a non lavare gli indumenti, i miei attuali impegni sociali richiedono che la maggior parte dei miei vestiti (perlomeno quelli che si vedono) siano puliti o, quantomeno, incapaci di difendersi da soli in caso di colluttazione. Ergo, le soluzioni sarebbero due:

  1. Portare gli indumenti in lavanderia; o
  2. Portare gli indumenti da mia madre.
Dato che la soluzione 1) richiederebbe uno sforzo economico non indifferente, ho optato per la soluzione 2) - anche perché mia madre ci tiene a vedermi di tanto in tanto, e io non voglio darle un dispiacere.

Mia madre, però, crede anche che io mangi poco, oltre a non osservare le più elementari regole di igiene personale, e quindi tenta sempre di ingozzarmi. Non ci riesce, naturalmente, perché il mio spirito ascetico mi impedisce di rimpinzarmi. Anche il fatto che, solitamente, quando mangio da lei sono ridotto una merda e sull'orlo del vomito a causa delle eccessive libagioni della sera precedente potrebbe contribuire, comunque.

Il fatto è che, dunque, le rimane una certa frustrazione, dovuta al fatto che non può alimentarmi come se fossi un fottuto maiale all'ingrasso.

Siccome, però, è intelligente, ha trovato un modo per mandarmi in giro con vestiti lavati e contemporaneamente prepararmi del cibo: al posto del detersivo usa il minestrone.

Vi giuro che è così, a giudicare dall'odore dei capi d'abbigliamento più vicini alle narici. Devo dire che, a parte gli sguardi perplessi (e, in almeno due casi, famelici) con cui mi guardavano in metropolitana, il minestrone sembra essere un ottimo detersivo.

news :: Onanismo pernicioso

YEAH!La mattina generalmente mi alzo tardi, perchè grazie al cielo il mio hobby non è passare le mie giornate in ufficio andando su google a cercare "un negro mi a [senza h] inculata" bensì semplicemente cercare le cose su google senza andare in ufficio, con tutti i fastidi correlati. Tuttavia, a parte l'indolenza che mi è caratteristica, ci sono altri motivi per cui ritengo sia consigliabile per il sottoscritto un soggiorno forzato sotto le coperte fino a mezzogiorno. La particolare inclinazione dei raggi solari nelle prime ore del giorno sembra causare la comparsa sulla mia fronte della scritta "IDIOTA" in Arial Black 113 pt. Deve essere senz'altro così a giudicare dall'aria esterrefatta del giornalaio quando alza la testa per darmi i suoi fottuti 12 cent. Chiaramente l'inculata c'è, ben più grave del suo viso gluteico, e risiede nell'edizione speciale del Corriere della Sera per i "cerebroamputati civili senza assistenza sanitaria" che mi ha consegnato questa mattina verso le 7.30. L'edizione in questione si differenzia dall'edizione normale per l'italiano medio [poi ce n'è una per l'italiano sopra la media, quelli tipo non lo so, Mughini, Taricone, gente così...] non dalle prime pagine, che sarebbero comunque inutili viste le cronache politiche che ci propone il belpaese, ma per l'intervista clou della giornata che è dedicata niente pipì di meno che a Michela Rocco di Torrepadula.

La quale esordisce con un inimitabile:

"Ormai è assodato: le donne oltre alle tette hanno anche una testa"


e finisce con un altrettanto spettacolare



Un uomo l'ha fatta ridere più di altri?

Certo

Facciamo il nome?

Mah

Lo faccio io

Boh

Enrico Mentana?

Beh

Beh sì o beh no?

Beh sì


STI GRAN CAZZI!


mi viene da dire. Del resto, il buon Sabelli Fioretti, il giornalista autore di questo splendido pezzo di colore, ha anche un sito dove dice la sua praticamente su tutto e, capirete, non ne vale proprio la pena



Ma naturalmente il supplizio mattutino non poteva chiudersi qui.

Non ancora alto abbastanza sull'orizzonte, il sole continuava a smascherare la mia vera essenza e una gentile signorina si è offerta per dimostrarmi quanto sia alta l'opinione che ha di me chi mi circonda. Infatti la sventurata ha pensato bene di chiedere la mia opinione sul fenomeno per il quale "se si mette l'elettrostimolatore sulla pancia si sente che si muove qualcosa, ma se me lo metto sul culo non sento niente, a parte le scosse."



Cara, per qualcuno che ti smuova un po' il culo aspetta che il sole sia alto nel cielo. Poi, forse, ti pentirai di aver detto queste cose.

news :: Magnifiche sorti e progressive.

Da: Tovarich M

Oggetto: mah



Compagno Pg, più o meno c'è www.trascendentale.org

[omissis]

a te, compagno, piace il nuovo sito?

m.



Compagno M, la nuova release è bella (almeno, alla prima occhiata), ma a me pare un po' troppo phpNuke... Insomma, il classico sito con il poll sulla destra e i link a sinistra...

Ora, io non voglio alzarmi al di sopra dei lavoratori, né farmi portavoce di un personalismo inadatto a una grande missione storica come la tua, però credo sia giusto farti notare che phpNuke è un sistema "per portali" - e tu sai senz'altro che i portali sono un chiaro esempio di mercificazione del web, il capitalismo nella sua più meschina incarnazione. Quindi, la tua opera progressista rischia di smarrirsi e annacquarsi nel putridume plutogiudaicomassonico che contamina chi usa phpNuke.



Detto questo, non posso fare a meno di notare che l'asphalto non è tra i siti in prima pagina - non mi vuoi bene, l'ho sempre saputo.

Comunque, ti pluggo.

news :: In ciampate (così vi fate male).

C'è un nuovo delirio di AD. Vi piacerà senz'altro. E' commovente, pieno di tanti sentimenti importanti, e soprattutto si svela finalmente uno dei grandi misteri dell'asphalto: perché AgnusDei non è felice?(*)





(*) Nota per chi si fosse sintonizzato di recente: ci sono cento e rotti deliri, sull'asphalto. Di questi, un po' più della metà (a occhio) sono di AgnusDei, e almeno un terzo è stato classificato dall'OMS nella stessa categoria del pentothal sodico e della ketamina. Nella mitologia asfaltita, questo si collega a due ben distinte particolarità di AD: a) è un uomo triste; e b) è un uomo molto profondo. L'origine di queste caratteristiche, tuttavia, è rimasta avvolta nel mistero - almeno fino a oggi.

deliri :: Otto (KM a piedi)

Una volta credevo a Babbo Natale. Pensavo anche che prima o poi avrei capito cosa scrive AgnusDei, e perché. Poi sono cresciuto, e ho abbandonato le favole dell'infanzia. Ormai, mi resta solo Babbo Natale.

news :: In milanese così capiscono in quattro

T'ho compraa i calzett de seda con la riga nera. Te caminavet insema a mi come una pantera.

Ti su del basell, mi gio' del basell: se l'era bell!Ti senza capel, mi cont el capel, me s'eri bell! (parlato) Caminavom semper insema. La gent che la pasava la ghe' guardava, la se voltava e le diseva: "va quel li', el gh'ha compraa anca la stola, el dev ess on poo on pistola".Quel pistola seri mi. T'ho vist poer, incioda' su quater assit anca mi me sont vist inciodaa su quater assit,compagn de ti anca mi me sont vist inciodaa, inciodaa come un pover crist.

Te scareghi ogni sera in piazza Beccaria, li te mostrett de sott banc la to mercanzia; ti sul marciapee, mi denter el cafe' di rochetee! Ti a fu su i dane, mi a spend i dane coi rochete!

(parlato) Tuti i volt che semm insema che on quai vun in sul canton che el me varda el me dis:

"va quel li', el gh'ha la dona che la rola, el dev ess on poo on pistola".

Ah? Saria mi el pistola? El pistola te se ti.

Te lavoret tutti el di'...

news :: In italiano cosi' capiscono proprio tutti.

gli-squa-llorMiss, simme juti a fernì int' 'o cess,

e mo' ca rimango 'i sulo,

te mann 'a fanculo.

O mia cara miss, e puortece pure a iss,

ca tanto è 'nu curnutone

e manco pe' nu milione i nun t' chiavass cchiù.



Signorina, siamo andati a fornicare alla toilette,

ed ora che rimango da solo

ti mando a quel paese

O mia cara signorina, e portaci anche il tuo partner

il quale, tanto viene regolarmente da te tradito,

e nemmeno dietro il pagamente di un milione farei ancora all'amore con te.




Gli Squallor - Mutando - Cornutone.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai