news :: Parasoli di girasoli.

Da una settimana ho così tanto raffreddore da avere l'impressione che il mio sistema respiratorio stia cannibalizzando il resto del corpo, pur di avere abbastanza muco da espellere. Questo, sebbene mi abbia fatto dimagrire di qualche chilo, è comunque uno stato di cose che non può perdurare - anche perché l'ultima lavanderia alla quale ho portato i fazzoletti ha chiesto un extra di duecento euro per "trattamento rifiuti speciali e decontaminazione ambienti".

Mi sono dunque recato in farmacia, puntando all'acquisto di qualche miracoloso linimento che ponesse fine alla mia malsana condizione. Visto che, parrebbe, l'olio di serpente non è più in vendita, ho ripiegato su dei comunissimi antistaminici, accoppiati a un portentoso (così mi è stato descritto dall'imbonitore) integratore dietetico.

Ho pagato senza battere ciglio la somma richiestami, e solo all'uscita dalla farmacia mi sono lasciato scappare un urlo primevo che voleva significare "straporcaputtana, con questi soldi mi ci compravo sei grammi di eroina, e poi sai che cazzo me ne fotteva del raffreddore". Dopo pochi minuti, però, ho avuto modo di scoprire che c'era una ragione ben precisa per cui il farmacista fa pagare quell'antistaminico come se fosse una droga psicotropa illegale: due su tre è evidentemente abbastanza.



In altre, correlate, niùs:

In questi giorni di ordalìa ho pensato spesso al detto "Il corpo umano è come una macchina". Credo che il mio sia una Duna.

news :: Mi dissocio.

Ieri sera ho visto per qualche minuto "Uno di noi", l'annuale trasmissione della Lotteria Italia. Non so se per sfiga o per distribuzione statistica, mi è capitato di vedere proprio il momento in cui Gianni Morandi mostrava le mani, di fianco alla faccia.

Mi sono bastati quei pochi istanti per decidere di far partire una sottoscrizione da inviare all'autorità per le telecomunicazioni, per imporre di cambiare il titolo alla trasmissione, perché Gianni Morandi non è uno di noi. Io non posso accettare l'idea che un extraterrestre che dovesse vedere quella trasmissione e capirne il titolo potrebbe pensare che tutti gli umani sono deformi come Morandi.

Per dimostrare la mia apertura mentale, sono pronto ad accettare che il titolo venga cambiato in "Uno che probabilmente ha un antenato comune con gli esseri umani, o quantomeno alcuni primati", anche se il mio obbiettivo è il più semplice (e onesto) "Uno che assolutamente non è come noi".

Vi prego di contribuire alla protesta, inviando le vostre mail a abuso-linguistico@agcom.it e specificando che "Gianni Morandi, persona peraltro e senza dubbio squisita, tuttavia NON E' ASSOLUTAMENTE UNO DI NOI".



In altre, correlate, niùs

Dato che l'idea di condividere una percentuale significativa di codice genetico con Gianni Morandi mi ha traumatizzato, sto aprendo anche un fondo per pagarmi le cure psichiatriche necessarie dopo il trauma. Vi prego di contribuite generosamente e sostanziosamente, che ne ho tanto bisogno.

news :: Allegria! e anche Allergia!

Ormai la mia carriera è in piena ascesa: nuovo konzertu, il 29 ottobre di nuovo al Transilvania Live. Sono una fottuta rockstar e non lo sapevo. Non lo sapevo principalmente perché, nel mio mondo fatato, le rockstar tendono a 1) vestirsi in maniera ributtante e senza essere linciati per questo; 2) fare cose diverse dalla rockstar che però se non fossero state rockstar non avrebbero mai potuto fare perché il loro manoscritto/copione/bozzetto sarebbe finito nel cestino del figlio minore e più stupido del vice-portinaio di riserva; e soprattutto 3) riuscire a pagare l'affitto puntuali (anzi, a farlo pagare al manager).

Siccome non mi sembrava di essere riuscito a fare nulla di questo (in particolare il punto 3) non pensavo di essere una rockstar. Però, siccome ci hanno richiamato al Transilvania nonostante il nostro concerto avrebbe potuto ragionevolmente definirsi "una merda", credo di essere una rockstar (avete mai sentito che qualcuno dicesse agli INXS "no, voi qui non ci suonate più"? No, vero? Beh, però il loro concerto al quale ho lavorato era veramente una merda).

Quindi, siccome sono una rockstar, ho deciso che posso fare tutte quelle cose lì, e ho iniziato vestendomi da Jedi. Ci vediamo al Mulligans stasera - ma posso essere vestito da Jedi solo io, eh, che voi non siete mica rockstar.

news :: Mucillagine.

Sleep, sleep and dream,

Our days are numbered.

Tears will soon be dry

But life gets shorter all the time.


csr, Your silence

news :: Telefono amico

AD: al caciòfo!

RAM: si, buonasera dottore.

AD: uh?

RAM: l’avrei cercata più tardi. In questo momento sono con una persona

AD: bastardone! È maschio o femmina? Gratis o devi pagare? Dove sei, dillo a babbo tuo!

RAM: francamente non so se è il caso…credo che sia meglio, poi dopo, semmai..

AD: Rivoltana? Paullese? Olgiate Olona? Dimmi dove sei! Motel Siesta? Motel 2000? Motel Kappa? Motel Sole?

RAM: ne abbiamo già parlato in effetti, e non ci sono sviluppi, la chiamerò quando avremo deliberato. Lei come sta?

AD: Motel Jolly? Motel Panda? Motel Costa? Motel Six?

RAM: allora siamo d’accordo così.

AD: ah! T’ho beccato! Motel Six! Buongustaio, ti regalano anche le ciabattine. Sono lì fra mezz’ora, voglio vedere se lei c’ha il pacco. Cosa vuoi, c’ho l’animo curioso

RAM: no. questo è assolutamente improponibile. Non è come crede.

AD: ih ih, allora c’ha il pacco. E i polpacci? Come sono i polpacci? Alla Roberto Carlos?

RAM: in ogni caso la ringrazio per la telefonata, adesso devo assolutamente lasciarla.

AD: no, non mi lasciare, non così, damm’ un bascetto. Da, su, un bascetto.

RAM: non posso fare niente per lei, mi creda.

AD: guarda che urlo nel microfono, eh, se continui a non cagarmi. Ti faccio l’imitazione di Franco dei Ricchi e Poveri?

RAM: è stato un piacere anche per me, senz’altro.

AD: M’innamoro di te, na na na, m’innamoro di te, la la la

RAM: buonasera a lei.

AD: nooooo, non farlo

RAM: click



892424: buongiorno sono Sabina, come posso aiutarla?

AD: ah buongiorno Sabina, vorrei che mi indicasse un numero di telefono

892424: certamente, cosa sta cercando, signore?

AD: vuole la verità?

892424: dica

AD: sono in coda e mi annoio, mi cerchi un numero a caso, magari di una pizzeria, se non le è di troppo disturbo

892424: dove la vorrebbe trovare, signore, la pizzeria?

AD: mah, in lombardia.

892424: attenda in linea la risposta. Click.

AD: Sabina! Sabina! Perché, Sabina, perché tanto odio?



414: benvenuto in omnitel vodafone.

AD: ciao cara, ti sta d’incanto il reggiseno pusciapp

414: il suo traffico residuo è di euro cinqua nta quat tttro e se dicicen tesimi

AD: fotte sega, parliamo un po’ di noi

414: l’addebito per la sua ultima chiamata è di euro u noedi e cicente si mi

AD: è sabina. Mi costa una cifra. Ma la amo. Tu come stai?

414: le ricordiamo che con una semplice telefonata è possibile effettuare la ricarica

AD: parli solo di soldi. Mi ripugni. Metti giù che richiamo il Ramone

news :: Mani giunte

Guarda le mie mani se vuoi capire. Ma non guardarle mentre si torcono, e non farlo quando le dita si piegano, sovrapponendosi. Non guardare le unghie, né la pelle più chiara per la ricrescita.

Guardale le mie mani quando dormo e dimmi se almeno lì si aprono un po’.

Sono momenti che non controllo, movimenti che allora liberano ciò che con tanta applicazione sono capace di non concedere al giorno.

Ridere e piangere sono eccessi che si pagano. Il più delle volte è sufficiente sorridere e non è forse abbastanza incupirsi?

Corazze o carezze: né queste né quelle, ma di entrambe qualcosa.

A furia di mettere filtri tra me e il mondo, mi sono difeso così bene che nessuno sa e chissà se ha avanzato curiosità in proposito. Sono riservato. Come i tavoli apparecchiati e vuoti nei ristoranti.

Guarda le mie mani, non gli occhi. C’è una buona ragione: le mani fanno lunghi giri, disegnano improponibili figure nell’aria quando parlo. S’allargano come ali, si fermano ai lati, chiudono il respiro e il discorso quando si ricongiungono al petto.

Gli occhi no; gli occhi non stanno fermi neanche a chiuderli. Potrei continuare il giro nel buio, che tanto loro sanno la strada; riconoscono ogni spigolo, le curve da fare e le deviazioni obbligate.

Guarda le mie mani.

La volta che qualcuno s’innamorerà delle mie mani, sarà che ho dimenticato un buco nel muro e anziché chiudere il buco, sarà il caso di tirar giù il muro.

Con le mani, mattone dopo mattone.

news :: Cesio.

Non è possibile. Alcune cose non dovrebbero poter essere rese note - ditemi quello che volete sulla libertà di stampa, ma alcune notizie dovrebbero rimanere segrete per il bene dell'umanità. E invece no: i giornalisti, avidi bastardi che non sono altro, non hanno rispetto di nulla - e l'innocenza di una giovane ragazza per loro non è abbastanza importante per frenarsi.

La notizia cui mi riferisco è, ovviamente, questa (non cliccate se non avette lo stomaco forte e la coscienza immacolata). Il Signore mi impedisce di riprodurre lo scandaloso contenuto dell'articolo, per non contaminare anche questo sito con le orribili e false insinuazioni dei giornalisti, ma mi esorta a CONDANNARE la VERGOGNA e lo SCANDALO che questi farisei gettano su una ragazza casta e priva di colpe, se non forse quella di essere troppo bella e troppo dolce per un mondo ormai AFFOGATO NEL PECCATO.

Che il Signore possa perdonare questi sciacalli della virtù, questi avvoltoi della purezza - io, certamente, non ho il cuore per farlo.

news :: Cecio

Jenny non vuol più parlare, non vuol più giocare,

vorrebbe soltanto dormire.

Jenny non vuol più capire, sbadiglia soltanto

non vuol più nemmeno mangiare.

Jenny è stanca, Jenny vuole dormire,

Jenny è stanca, Jenny vuole dormire.

Jenny ha lasciato la gente

a guardarsi stupita, a cercar di capire qualcosa.

Jenny non sente più niente,

non sente le voci che il vento le porta.

Jenny è stanca, Jenny vuole dormire,

Jenny è stanca, Jenny vuole dormire.

Io che l’ho vista piangere di gioia e ridere,

che più di lei la vita credo mai nessuno amò,

io non vi credo, lasciatela stare, voi non potete.

Jenny non può più restare,

portatela via, rovina il morale alla gente.

Jenny sta bene, è lontana, la curano,

forse potrà anche guarire un giorno.

Jenny è pazza, c’è chi dice anche questo,

Jenny è pazza c’è chi dice anche questo.

Jenny ha pagato per tutti, ha pagato per noi che restiamo a guardarla ora.

Jenny è soltanto un ricordo, qualcosa di amaro, da spingere giù in fondo.

Jenny è stanca,

Jenny vuole dormire,

Jenny è stanca,

Jenny vuole dormire.

news :: Vagina infestata da cirripedi.

L'occhio attento del lettore affezionato (Drug0, per intenderci) potrebbe aver già notato che c'è un nuovo delirio di quel simpatico mattacchione di AgnusDei, l'uomo che tutti vorrebbero avere per compagno di stanza dopo una fagiolata.

Per tutti gli altri, a cui cecità e protervia impediscono di vedere che nella lista delle ultimissime c'è qualcosa di nuovo, ecco il link: Il Generale dei Porcini. Buona lettura e rimanete con noi. Vivi o morti.



In altre niùs:

Credo di aver ingiustamente accusato Ligabue di essere uno stronzo ipocrita e pretenzioso. L'odierno triplo attraversamento della città con sciopero dei mezzi, pioggia, settimana della moda e partita infrasettimanale ha conferito nuova verità e nuovo significato ai versi
"tutti vogliono viaggiare in prima e che il viaggio non finisca mai."


A essere sincero, dissento sul "vogliono", ma il resto è ineccepibile.

news :: Gentaccia.

gl'agenti immobiliari sono fra le categorie pi disoneste che esistano. godono infatti della mia minima stima.Agente immobiliare: é da vedere ! ha un delizioso primo piano e la mansarda per fare lo studio.

ramone: mi descrive la mansarda ?

AI: allora per un trascurabile problema catastale la mansarda non e' dichiarata abitabile

r: ah

ai: ma lei ci puó abitare ugualmente, con delle snellissime pratiche burocratiche puó non solo abitarla, ma anche rialzarla!

r: vedremo, vedremo.. dica, quant'é grande la mansarda, tale e quale il piano di sotto, 45mq ? senno', scusi, da dove saltano fuori i 110mq totali ?

ai: e' grande! sono 110 metri!

r: quindi sono 155mq ?

ai: no, la mansarda ha un *perimetro* di circa 110 metri.

r: ...

ai: im sente ?

r: si, si... il perimetro é una misura di lunghezza.

ai: no, si usa per indicare un'area. 110!

r: il perimetro e' la lunghezza del contorno dell'area e si misura in metri, io vorrei cercar di capire, con il suo aiuto se l'area, la superficie della mansarda e' almeno pari a quella del piano di sotto...

ai: le ho detto il perimetro in modo che si renda meglio conto.

r: la ringrazio, vorrei sapere l'area. in metri quadri. sono 45 ?

ai: 45, si. commerciali...

r: commerciali che significa che considera anche i muri e dove la mansarda é bassa e non e' calpestabile

ai: ah, si, esatto ! lei sa tutto

r: e mica só fess, oiéss beh senta, malgrado tutto vorrei vederla.

ai: sono qui per questo.

r: ah, se non ci foste voi....



N: perimetro: [pe-rì-me-tro] Etimologia: Dal fr. périmètre, che è dal lat. perimeros, a sua volta dal gr. perímetros, comp. di perí 'intorno' e métron 'misura' s. m. 2 (estens.) linea di contorno che racchiude una zona: il perimetro del giardino.

news :: In the Wake of Adversity,

Da: Prospero

Oggetto: [nessun oggetto]

Stimato direttore,

Lei sa come, a causa di alcune sgradevoli attenzioni attratte dalla sua Agorà sui miei affari, io sia ormai da tempo costretto in un esilio dorato. Ciò nondimeno, questa volta mi vedo costretto a intervenire in merito a una certa idea cui Lei pare aver dissennatamente dato il Suo avvallo.

Forse non può ricordare gli antichi racconti moldavi, ma mi ascolti. In altre occasioni ho cercato di proteggerla, al fine di giungere a udire il delicato suono della maturazione della Sua Nigredo, ma se persiste in questa follia, il Suo Loew finirà per raggiungerla prima che ciò avvenga. Lei è molto vicino all’Opera, lo leggo tra le liriche di una Sua opera, ed ora in questa trovata. Non basteranno, però, tutti gli inferni dei Suoi fattucchieri cinesi a proteggerLa.

Loro la stanno cercando. Bramano ciò che custodisce tra i denti.

Cessi il Suo proposito di sconsiderata mitosi, non farà altro che aumentare le tracce che Li guidano.

Non perda di vista il Suo cappello.

Non si rechi a Praga.



Cordialmente,



Prospero.


Carissimo Prospero, dopo quanto tempo! La famiglia sta bene? I ragazzi? La servitù le dà sempre da pensare?

Sono assolutamente certo che abbia delle cose assolutamente fondamentali da dirmi, ma le spiacerebbe, la prossima volta, provare a farlo in italiano?

Suo fratello in Almonsin-metraton,

pgcd

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai