news :: A Ediacara non ci si sentiva soli.

Una massa verde. Delle foglie. Uno strato galleggiante. Segue la corrente, soggiace ai gorghi.

E' incredibile, se ci pensiamo, quello che le forme di vita vegetale sono riuscite a fare. Terraformare un pianeta, trasformare un'atmosfera in un'altra.

Le piante hanno creato il nostro mondo.

Le piante sono uscite per prime dalle acque, colonizzando i continenti, frantumando le rocce, creando i suoli.

La natura e' grandiosa, la ragione si inchina al cospetto dei suoi misteri.

Spinaci, sembrano spinaci.

Da dove cazzo vengono, se io ieri ho preso la pizza col tonno? E a tutto questo pensavo stamattina, mentre il mistero si dileguava nello scarico del cesso.

news :: Questo o quello per me pari sono.

Parrebbe che lassù all'ufficio Rotture di Coglioni Assortite abbiano un corposo faldone dedicato allo staff di asphalto oppure - ma converrete con me che le due cose non debbono necessariamente escludersi - degli impiegati con un melograno al posto del cervello. Infatti è da stamattina che ho un maldischiena pgcdesco, ovverossia tale da costringermi a letto malgrado abbia un puttanaio di cose da fare.



Son bei momenti, direbbe qualcuno di particolarmente stronzo.

news :: Il giardino delle vergini sudicie.

Ho ricevuto una mail che appariva cosi':











Would you like to be Financially Independent







Removal Information on Site







E fin qua, direte voi miei piccoli lettori, niente di strano.



Ma strascicando il mouse sul testo:



whom I had sent abroad into the world for my destruction.

fresh day was fraught with increasing danger from the Beast People.

attention to the fixed stars. The phenomenon in question was the

Would you like to be Financially Independent

On taking the bearings, I knew that we were nearing the island of Ceylon,

you have been my constant friend and companion.

vests in the States finite; and it is absurd to pretend that the

Removal Information on Site

hypothetical chemistry of the future. And, on the other hand,

Setting my teeth hard, I walked straight towards him.

calls the thing the `Ipecacuanha,' of all silly, infernal names;



Credo che stanotte non riusciro' a dormire.

news :: All you need is Love.

Dice giustamente il Maranza:



La campagna pubblicitaria per il lancio delle versione italiana di Rolling Stone mi lascia un po' perplesso.

Non so se l'avete vista, c'è la copertina della rivista in cinque versioni diverse, con un commento ad hoc sul personaggio raffigurato (es: "tuo padre è un nero" per la copertina con Jimi Hendrix).

Io avrei puntato su qualcosa un po' più Rock'n'Roll, tipo l'immagine qui sotto.

Purtroppo però sono assolutamente incapace di fare qualcosa di graficamente convincente.

Qualcuno di voi ha altre proposte?





incisiva e convincente.




E noi lo supportiamo, perche' l'asphalto e' dalla parte dell'amore.

news :: ciambelle

fa freddo. smettetela di bere daiquiri. bevete un po il cazzo che vi pare, ma non esagerate col white russian che vi resta sullo stomaco.



firmato, il gran ciambellano.

news :: Mi girano le economie.

Sono finalmente riuscito ad arrivare in redazione. Vi spira un'arietta fresca, frizzante, glaciale e maledettamente bagnata, persino - da quando AgnusDei se ne è andato ciulandosi gli infissi questo posto sta diventando invivibile. Addirittura quando ho aperto la porta mi sono trovato davanti una brutta bestia che rantolava e si contorceva sul pavimento, una cosa davvero pietosa - "heisenberg, heisenberg", faceva. Fortuna che io vengo dalla campagna e so' come comportarmi in questi casi, così ho estratto la pistola per ammazzare i maiali (la porto sempre con me, non si sa mai quando è il momento che ti capita d'ammazzare un maiale e io odio farmi trovare impreparato) e ci ho sparato una, due, tre volte, mancando clamorosamente il bersaglio. Sbagliare non fa bene al mio umore, quindi adesso gli metto vicino un estintore, lancio per aria un calcinaccio e sparo, uccidendolo.

news :: Brainstorm.

hai un cerchio alla testa? forse stai per morire.Questo posto mi sta uccidendo.

Non solo perche' l'alimentazione non mediterranea mi induce scuregge di dimensioni cosmiche, ma anche perche' non sono strutturato in modo da poter reggere questi sbalzi di temperatura per molto tempo ancora.

Ad esempio, da ieri ho dei crampi alla testa.

Credo che il freddo e l'umidita' abbiano contratto qualche muscolo alla sommita' del cranio, che mi da' delle fitte lancinanti improvvise.

Mi era gia' capitato, e mi ero preoccupato tantissimo fino a che qualcuno non mi ha fatto notare che non era possibile che stessi avendo delle contrazioni al cervello e che anche qualora ce le avessi avute non me ne sarei accorto dato che il cervello non reagisce a quello che gli succede direttamente (come sanno tutti quelli che hanno visto Hannibal).

Il punto pero' e' che certi condizionamenti infantili sono molto difficili da dimenticare. Il mio maestro delle elementari, spiegandoci cosa sono i capillari, ci disse che sono sottilissimi e fragili, che il cervello ne e' pieno, e che basta che se ne rompa uno perche' la persona istantaneamente muoia. Ci racconto' di casi di persone che mentre parlavano del piu' e del meno improvvisamente si sono accasciate a terra e non c'e' stato nulla da fare.

Raccontava anche di intere famiglie sterminate mentre vedevano la tv durante un temporale, a causa di un fulmine intercettato dall'antenna televisiva, e svariate scene pulp sui molti modi in cui e' possibile morire alla guida di un'automobile. Non chiedetemi piu' perche' non amo le automobili o la televisione.



Ora scusatemi ma taglio corto questo post perche' devo rotolarmi per terra tenendomi la testa tra le mani.

news :: Ai confini della tamarrità

Siccome i CSR sono stati selezionati per le eliminatorie di Rock Targato Italia, e quindi suoniamo mercoledì 22 allo stupido Indian's Saloon di Bresso, alle 21.30, allora ho pensato di fare un post che informasse e divertisse il pubblico. Visto e considerato che l'ingresso è gratuito, che ci suona altra gente e che i CSR hanno bisogno del vostro supporto (perché se qualcuno non va a minacciare fisicamente i giudici col cazzo che passiamo), voi dovete venire. In tanti. E' cosa buona e giusta.

Siccome però sono anche tamarrissimo, e mi sono appena comprato un cellulare nuovo perché l'ultimo ha deciso che odiava la sua batteria e che non c'era spazio per entrambi in questo paese, mi sono fatto due suonerie. Sono sia in formato .mid, che in formato .mmf (io preferisco quest'ultimo, è più rancido e meno tinny), e se avete un telefonino che li supporta e che si collega al PC, ve le scaricate e sentite e usate per pubblicizzare i CSR.

La prima è ovviamente il grande classico Bleed (mid, mmf), mentre la seconda è uno dei millemila nuovi pezzi che faremo mercoledì e si chiama Just Shit (mid, mmf). Dieci punti ostracismo a chi suggerisce l'argomento della canzone.

Mercoledì 22 ottobre, indiansaloon. Be there or fucking die.

news :: La colazione dei marpioni.

Da quando ramone aveva ottenuto il permesso per il telelavoro in virtu' della sua salute cagionevole, ero sempre solo in questa triste e grigia redazione. Agnus Dei e' nella sua sede distaccata, Wurdalak e' ancora in quella sua spiacevole situazione con la legge e ogni tanto ci fa arrivare qualche foglietto scritto a mano dal suo rifugio, pgcd si e' rotto il cazzo.

L'arrivo di questo timido giovanotto con gli occhiali fu una piacevole inaspettata sorpresa. Disse che l'aveva chiamato pgcd in persona, e mi chiese un terminale a cui collegarsi per poter lavorare.

Gli spiegai un po' come lavoriamo noi dell'asphalto, e gli feci leggere il vecchio post che Agnus Dei dedico' all'allora nuovo arrivato Wurdalak, che da allora tutti i nuovi coposter hanno letto con commozione.

Il nuovo coposter corrugo' un po' le sopracciglia arrivato al punto in cui il veterano Agnus Dei descrive la maledizione per cui ognuno dei coposter ha perso una donna dopo l'arrivo sulla prima pagina di asphalto. Lo rassicurai portando me stesso come esempio che smentisce questa legge, tenendo la mano destra dietro la schiena affinche' non notasse la cancrena in stato avanzato.



Poco dopo, gia' sentivo dalla sua scrivania il ticchettare delle dita sulla tastiera: stava scrivendo il suo primo post da prima pagina.

Prima di inviarlo mi chiese di dargli un'occhiata, ne fui soddisfatto, e gli diedi il via libera con una semplice strizzata d'occhio.

Dopo di che presi l'ombrello e la giacca di tweed, e calcandomi in testa il cappello a bombetta gli annunciai che mi sarei preso qualche giorno di vacanza. "La baracca e' nelle tue mani, ragazzo". Chiudendo la porta notai uno strano bagliore nei suoi occhi, ma non diedi molto peso alla cosa. In fondo, poteva anche essere solo il riflesso sugli occhiali.



Oggi, dopo il meritato relax, sono tornato in ufficio. Ho aperto la posta e ho avuto un'amara sorpresa. Centinaia di affezionati lettori che annunciavano di aver appena tolto l'asphalto da pagina di apertura del loro browser, decine di famiglie infuriate per l'eccessivo turpiloquio in quello che avevano sempre ritenuto un sito per famiglie, vibranti proteste da associazioni di assistenza ai disagiati, agli immigrati, ai senza casa, una querela dalla Anti Defamation League, una lettera dalla direzione del Convento delle Clarisse per annunciarci l'interruzione immediata della loro sovvenzione all'asphalto.

Mi voltai lentamente verso Lord H. Tutto sorridente, aveva completato un nuovo post e l'aveva appena inviato.



Lord H ha promesso che non lo fara' piu'. La policy redazionale non mi permette di scendere in ulteriori dettagli.

Intanto, a nome del sito, mi sento in dovere di scrivere la seguente dichiarazione:

l'asphalto ha il massimo rispetto per tutte le minoranze


comprese quelle che costituiscono razze inferiori.

news :: Lunedì napalm

Se ci fossero è chiaro ci sarebbero, direi questo difficilmente negabile, studi scientifici d'alto livello atti a dimostrare come:



  • il lunedì mattina sia per molti un brutto e duro momento;




  • chi scrive, prezzolato, per un pubblico tende mediamente ad essere più concettualmente morbido il lunedì mattina, nella speranza di attirare nuovi lettori e ancor più dindi (è il vecchio concetto Goebbelsiano del "colpirli quando sono più deboli");
Per quanto sopra, per ribellarci al nazifascismo dell'informazione, ma anche e forse soprattutto perché a me non pagano per scrivere quìssopra, è dal profondo del mio cuore che fuoriescono la seguenti parole:

è lunedì mattina,

vaffanculo testa di cazzo!

nuova campagna acquisti 2003 - 2004 by asphalto.org, brutto come la vita.

news :: Cappelle e capelloni

Truovasi in rete un'accorata richiesta d'aiuto, che cito testualmente:
E mò bbasta!

E' già la terza volta che mi dicono: "Scusi, signorina."!

Alla prossima je mostro er popparuolo.
Caro amico, sappi che io capisco perfettamente i tuoi problemi. Anch'io ho avuto i capelli lunghi e, come te, sono stato messo in imbarazzo dalla gente cattiva che fraintendeva il mio sesso. Poi ho finalmente capito qual'é il linguaggio del corpo da utilizzare per rendere nota a tutti la propria natura di maschio - linguaggio che si potrebbe anche definire sbrigativamente come un mix tra quelli di Conan il Barbaro, Vlad Tepes e Kaiser Mazinga. Temo però che ciò non basti per illustrare il concetto, così ti riporto il corretto comportamento da tenere nei tre casi da te indicati.



qualche settimana fa una suora di sera (però effettivamente era buio) mi chiama e mi allerta: "signora, signora! non passi di lì che c'è il cornicione che sta cadendo."
Al primo contatto visivo con una suora il Protocollo prevede che le si corra incontro ululando come un lupo della taiga a cui abbiano ficcato un tizzone ardente nel culo e intervallando gli ululati con le parole "cthulhu" e "f'tagn".

Controindicazioni: la presenza sul luogo dell'avvistamento di forze di polizia o vecchietti giapponesi all'apparenza innocui. Più raro, ma anche molto più temibile, il caso in cui la suora urli "ia! ia! rl'yeh!" venendoti incontro: consiglio di invertire il senso di marcia e scappare il più velocemente possibile per evitare di essere sacrificato al più brutto degli dei ctoni (Lolth).

qualche giorno fa invece un mendicante mi vede passare davanti e con una lattina nelle mani mi fa: "ragazza! bella! bella signorina ce l'hai qualche moneta? fammi la carità." e tra l'altro deve avermi anche fischiato dietro, come se fossi 'na sventolona.
Molto male, molto male. Per essere un Vero Uomo dovresti avere in schifo i mendicanti, gli anziani, gli immigrati, gli omosessuali e gli ebrei. Riguardati i primi 10 minuti di American History X e ricordati che TU sei chiamato a ripulire il mondo dalla feccia. Se ripeti anche il numero del marciapiede vinci pure un posacenere.

Controindicazioni: generalmente nessuna, le categorie precedentemente elencate non se le incula nessuno da queste parti.

l'altro ieri invece stavo andando in università, ero fermo davanti al semaforo rosso e d'un tratto sento una persona urtarmi da dietro. io mi giro appena di sfuggita e lei mi dice: "signorina, mi scusi tanto signorina, non l'ho fatto apposta."
In caso il Vero Uomo venga "urtato da dietro", per usare le tue parole, immagina sempre di essere al centro di un attacco kamikaze portato dall'Armata Travoni contro il Decoro Sociale e il Buonvivere Civile - indi reagisce di conseguenza.

Controindicazioni: se il fatto avviene durante lo svolgimento di un Gay Pride probabilmente i tuoi timori sono corretti. Nel caso non posso che augurarti buon divertimento, fortunello.

news :: Cervelli mangiati dai vermi

Lavorando in un ufficio aperto al pubblico ci si aspetta da me una certa dose d'affabilità nei rapporti col prossimo ed io, correttamente, sono affabile. Certo per produrre quell'accattivante sorriso mi appoggio a fantasie orribili quali la compenetrazione tra il mio interlocutore e un palo in cemento, ma sino a quando queste fantasie rimangono un mio trastullo personale non vi sono problemi, giusto?

Sbagliato. Problemi ce ne sono eccome, primo fra tutti il fatto che la stragrande maggioranza dei miei interlocutori deve essersi fatta praticare una leucotomia transorbitaria da un macellaio col Parkinson, ed il seguente dialogo ne è l'inoppugnabile prova:



cinquantenne urlatrice: io ci sono rimasta fregata con la pensione, sa? Per soli quattro mesi non ho l'età per-*

collega lobotomizzata: non ho l'età, non ho l'etààà...(1)

CU: per amarti eccetera. Si, certo. Come le dicevo, mi toccherà aspettare altri cinque anni perché non ho l'età p-*

CL: non ho l'età, non ho l'etààà...

CU: per amarti, si. Proprio bella quella canzone. Dicevo che Berlusconi mi costringe ad andare in pensione con cinque anni di ritardo per soli quattro mesi di contribuenza in meno

C.L.: come dice? Ma che vergogna! Eh signora mia, tocca sempre a noi poveri rimetterci! Mentre quelli che hanno i soldi fanno la bellavita [chiacchiericcio indistinto mentre mi allontano di gran carriera]



(1) Storico. Cioé, si è messa davvero a cantare quella canzone con voce lamentosa e sguardo perso nel vuoto



In altre niùs

Beh, a quanto pare ci sono anch'io. pgcd deve essere definitivamente impazzito.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai