importante csr :: Semifinali di Bustock

Mercoledì 5, Colonia Elioterapica di Busto Arsizio, ore 20.00.

Ci sono le salamelle e il fritto misto, e ci siamo anche noi.

Ah, e poi vi ricordo anche il knzrt del 14 luglio.
Sono il fottuto dittatore di questo posto. Quello che penso è verità, quello che dico è legge, quello che faccio è giustizia.

Per eventuali perplessità, dubbi, critiche, consigli e quant'altro, puoi andare a fare in culo e crepare su un altro sito.

meta deliri :: Il Dottor Psycho parla l'italiano benissimo!

Mo patri m'insignau lu muraturi pi nan sapiri leggiri e scriviri Disponendo di 1000€ da buttare in un volo A/R della Brussel Airlines, sono andato in Belgio a trovare Psycho. Ci siamo incontrati a Leuven (Lovanio), cittadina dove risiede una terza persona a me cara che qui non menzionerò (si tratta infatti della mia amante).

media deliri :: Cynthia Banks


Alla fine Cynthia Banks, che il mio antivirus trasla velocemente (insieme ad altri milioni di nominativi fittizi) dalla cartella della posta giunta a quella indesiderata, esiste con forza.
Nella mia mente Cynthia è acquattata più saldamente delle comuni sembianze del mondo che credo di avere a portata di mano quando quotidianamente mi ci relaziono.

rido deliri :: Le magiche avventure di Ruby e del serpente magico

Dico anch'io la mia, infatti fin da piccola sono stata circondata di creature magiche e spatauffolose; come il postino stregone in india che ogni volta che portava le lettere faceva una magia e mi faceva visualizzare una specie di cobra magico che portava sempre con sèi, e quando lo raccontavo non mi credeva nessuno perchè nessuno in effetti a volte si rende conto che non tutto quello che ci circonda è spiegabile e mi ricordo anche che lui fu perseguitato per questa cosa da un gruppo tipo di scienziati che però avevano come una divisa e lo hanno portato al carcere di…

meta deliri :: mermaid: un nick, come e perchè

Prima di cedere all’ennesimo tentativo paterno di trovarmi un “serio” modo di portare a casa la pagnotta la mia principale occupazione, peraltro scarsissimamente remunerata, consisteva nel prestare la mia opera in qualità di istruttore subacqueo, e altro, in quelle oasi di rilassatezza e imbecillità comunemente chiamate villaggi-vacanze.

flame news :: In tempo di guerra e carestia.

Non ce la faccio più, davvero. Ogni volta che mi guardo in giro vedo un altro esempio dell'orrore e mi si raggela il sangue. Quindi, mi tocca usare l'asphalto per dare fiato alla mia ira.
Come avrete forse capito, parlo degli haiku. O, meglio, di quello che il 99% (and counting) della gente ritiene siano haiku.
Per qualche ragione incomprensibile, infatti, sembra che soltanto l'elemento "numero sillabe" del concetto "haiku" sia stato afferrato, mentre l'elemento stilistico (in particolare, i riferimenti stagionali del primo verso) viene trascurato allegramente e preso a calci in culo come se fosse Man Lo.
Per chiarirci: per comporre uno haiku NON BASTA scrivere tre righe di 5, 7, 5 sillabe. Quantomeno, è necessario un riferimento stagionale nellla prima riga. Sarebbe ancora meglio, però, trattenersi del tutto dallo scrivere haiku e anzi introdurre una legge che vieta qualsiasi tipo di nippofilia, bandendo nel contempo da Internet tutte le immagini con tizie orientali che sorridono e fanno yatta, perché già quando sono giapponesi non riesco a non pensare con nostalgia a Nagasaki, ma quando poi sono fottutissime cinesi di Torpignattara sento ribollire dentro di me un odio che potrei distillare, vendere a cento lire al metro cubo, diventarci miliardario e averne comunque ancora abbastanza per desiderare ardentemente che i ritardati del grande fratello (per non parlare dei responsabili del casting delle pubblicità di 3) passino tutti i prossimi diecimila anni in mezzo ad atroci tormenti nel ventre del possente Sarlacc.
Incidentalmente, questo comprende anche tutti gli altri sintomi di giapponesità praticati dai non-giapponesi, a partire dal cosplay (che gli prenda fuoco il costume da seilormùn), passando da manga e anime (che possano tagliarsi con la carta ogni volta che girano pagina e che il DVD schizzi fuori dal lettore e gli tagli un orecchio ogni volta che schiacciano play), transitando dal J-Pop e dalle rockstar nipponiche (che gli si perfori un timpano alla prima canzone di Gackt), per ritornare infine al fottutissimo yatta (che possano cadergli le dita appena ci provano).
Con questo chiudo. Vi prego di tenere in debita considerazione le mie parole e risparmiarvi atroci sofferenze.
Sono il fottuto dittatore di questo posto. Quello che penso è verità, quello che dico è legge, quello che faccio è giustizia.

Per eventuali perplessità, dubbi, critiche, consigli e quant'altro, puoi andare a fare in culo e crepare su un altro sito.

obs immagini :: Passeggiate Romane

Visto che sono in fase di trasloco e che ogni trasloco in fondo comporta guardare un po’ al passato e buttare via le vecchie cose per ricominciare di nuovo quasi da zero, ho voglia di condividere con voi non tanto le mie seghe mentali in proposito (che si possono riassumere brevemente in bla bla blablabla) quanto una mia passeggiata un po’ simbolica.

attwhore bla-bla :: ogni scarrafone e' bello su internette

sarebbe interessate forkare su questo argomento, ossia la grande truffa ossia su internet siamo tutti belli.
ma forse è più interessante parlare di travoni.
Ah, per evitare qualunque fraintendimento dovuto al grado di civiltà che sto mostrando in questo post, ci tengo a sottolineare che vi odio tutti e vi voglio *comunque* vedere morti. (pgcd)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai