bla-bla :: [1] De latinorum sapientia

[escape_froM_la_palma::post] [mestizio::post]asserti scientifici di nulla validità vero-funzionale

allora non sono scientifici ovvero sono scientifici e tu sei un cazzaro.
sono pretesi scientifici e sono svillaneggiati come cazzari alla prima analisi critica
[gg::post]
Tu non puoi essere vero.
lol
è una fatica.
[escape_froM_la_palma::post]allora su che base poggi le tue apodittiche conclusioni?
cioè fammi capire un attimo, parli a cazzo di cane di discipline che non conosci sulla scorta di quale investitura?
hai letto "la matematica: questa sconosciuta" e "10 giochi matematici sotto l'ombrellone" e "l'antica arte degli origami: un problema di topologia" e poi vieni qui a riempirti la bocca senza giungere ad una conclusione logicamente valida.
boh, uno così vale giusto una risata in faccia.
escape mi deludi. non hai capito un emerito cazzo. la mia è solo una difesa dello strumento critico che dovrebbe essere in dotazione a tutti - e può essere offerto dal latino (ovviamente, non solo da questo)
L'unico topic qui era: il latino allena l'intelligenza collaterale. Punto.

Ed è ovvio, chiaro il mio inopinatamente rincoglionito imbecille, che nella scienza ciò (lo spirito critico) sia massimamente richiesto e indispensabile; tanto che viene naturaliter sviluppato in buona parte dei casi. Ma, troppo spesso, no.
E, caro il mio coprofago stercorario, la mia investitura è proprio: l'analisi critica in un contraddittorio paritario tra asserti scientifici, in particolare: del nesso eziologico.
Anche se preferisco dedicarmi agli arbitrati piuttosto che al petrolchimico di marghera o alle cause per responsabilità di danno da prodotto o da fumo o da radiazioni; se proprio vuoi il principio d'autorità anche tu.
[escape_froM_la_palma::post]nodo gordiano fatto di chiacchiere inutili.
non è utile l'approccio critico per giungere a ciò che è vero?
ma cos'è, hai mangiato troppo panettone e il snague non è più risalito dallo stomaco?
Contvo Corrente.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai