bla-bla :: [1] il latino apre la mente - ma non quanto apre il culo!

[idiot savant::post]AHAH ma dimmi che scherzi ti prego.

Si`, scherzavo.
[idiot savant::post]E di sapere cos'è la guerra fredda, o la caduta del muro, non te ne frega niente?

Veramente usavo il tuo stesso metodo per disprezzare la storia contemporanea. Il crollo del muro di Berlino o la storia della cina moderna hanno a che fare in modo diretto col mio lavoro? No, quindi sapere cosa e` successo non mi e` minimamente utile.
[idiot savant::post]accade in italia che ci sia un referendum su cellule staminali, fecondazione assistita ecc e la stragrande maggioranza della popolazione esclami "OMG! cos'è sta roba? staminali, dna... non sono in grado di decidere sull'argomento!!" e tutti noi ce la prendiamo nel culo.

Mi sa che dovresti prendertela prima di tutto con chi fa referendum su argomenti sui quali dovrebbe esprimersi un team di esperti, e non "l'uomo della strada". In secondo luogo la risposta e` la stessa che tu dai riguardo l'uso dell'accusativo: se uno vuole informarsi sulle cellule staminali, basta un quarto d'ora di spiegazioni. Il problema e` che delle cellule staminali alla maggior parte della popolazione non gliene frega un cazzo.

Il vantaggio del latino rispetto alla biologia come materia di studio e` che per capire il primo ci vuole elasticita` mentale*, per capire la seconda solo memoria e nozionismo.

*la stessa elasticita` mentale che ci vorrebbe per imparare il tedesco o il sanscrito, per dire. Ma il latino ha anche il pregio di costituire la base della lingua che oggi parliamo.
Ma che disperazione
Nasce da una distrazione

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai