news :: Scelte editoriali.

Ho ricevuto un interessante estratto epistolare, che ci tengo a proporre a voi, fini menti (ma anche finimenti) dell'asphalto.

Da: una studentessa di sociologia

A: alaterza@laterza.it

Oggetto: richiesta di chiarimenti su una traduzione

Data: Wed, 9 Jan 2002 21:00:36 +0100

SALVE.

sono una studentessa della facoltà di sociologia. per la preparazione di un esame ho acquistato il volume pubblicato dalla vostra casa editrice "Maschile e femminile.il pensiero della differenza" di Françoise Héritier. mi sono però accorta che manca nella vostra traduzione il capitolo 9 intitolato "il sangue di guerrieri, il sangue delle donne" presente invece nella versione

in lingua originale. volevo semplicemente sapere il perchè.

GRAZIE E ARRIVEDERCI.



P.S.questa è la seconda email che vi invio. spero sempre in una vostra risposta




Ecco l'illuminante risposta della Laterza:



Data: Date: Mon, 24 Jun 2002 14:40:04 +0200

Gentile Signora,

chiediamo scusa per il ritardo con cui rispondiamo alla sua e-mail.



Per una scelta editoriale il capitolo 9 fu omesso dalla nostra edizione.



Un cordiale saluto,



[nome censurato da pgcd]

Segreteria di Redazione





Ora, a parte i sei mesi e mezzo necessari per partorire una risposta brillante come questa, è interessante scoprire cosa dice la nostra amica studentessa a proposito del capitolo in questione:

il succo molto succo del capitolo è che la divisione tra le funzioni assegnate ai due sessi non è fondata su basi biologiche ma piuttosto sulla fondazione di miti e ideologie che legittimano in ogni gruppo umano la superiorità del maschile sul femminile. miti e ideologie che si perpetuano nella storia e che si ritrovano in ogni produzione culturale (tipo anche opere scientifiche) e nel lessico quotiano degli stereotipi.


Detto così forse non fa molto effetto (che ci volete fare, i sociologi non sanno parlare in italiano), però sospetto che ci sia qualcosa di molto interessante in mezzo.

Chessò, il fatto che un libro adottato come libro di testo all'università venga censurato, ad esempio, è già piuttosto interessante di suo. Il fatto che il capitolo censurato parli di "ideologie" (chissà quali, mi chiedo) è ancora più interessante. Il fatto che la Laterza sia una delle tre case editrici italiane storicamente militanti lo è ancora di più, ritengo.

Detto questo, traete le vostre conclusioni.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai