rotten deliri :: 'Cuz ya gotta do it

Gliel’ho fatta vedere, a quel pezzo di merda, gliel’ho fatta vedere io. Mentre mi portano via a sirene spiegate, nella mente mi rimbomba l’immagine del tipo con gli occhi sgranati e la bocca aperta e di tutto quel sangue dappertutto e del coltello a serramanico che lascio cadere dalle mani e rimbalzando a terra si chiude con uno scatto secco e nelle orecchie ancora l’eco maligna dell’ultimo martellante rap di Jab Tee ‘Cuz ya gotta do it. Gliel’ho fatta vedere, a quel pezzo di merda.

Ero arrivato al campetto tra la centosettantaquattresima est e Bronx River avenue in tarda mattinata, per fare due tiri a canestro e magari una sniffatina, se fosse venuto Sneaky. Avevo fatto una partita tre contro tre, in squadra con Muddy e Boom-boom. Sport da maschi, si gioca a torso nudo, così le ragazze ti possono guardare meglio. Stavo anche giocando bene, avevo piantato un paio di stopponi in faccia a quel coglione di T.C.

Poi d’improvviso arriva Sneaky, con due tipe piuttosto troieggianti, un fuscello d’ebano con gli hot-pants rosa in tinta con i capelli e un top nero aderente con sopra una rete traforata, l’altra una meza cicciona famosa per fare sesso con chiunque glielo chieda. Sneaky è un gangsta da telefilm, non nel senso che quelli sembrano come lui ma al contrario, perché lui ha preso come modello quei personaggi della tv per atteggiarsi a duro di quartiere. Spaccia erba, coca e qualche volta speed, ma alla fine è solo un coglione senza palle. Comunque arriva e si piazza sulla panchina accanto al campetto, appoggiato allo schienale, e accende lo stereo che la magretta ha portato fin lì.

Subito si sente la base e Jab Tee che attacca il rap con il suo stile incazzato.
The road of life is mean, ya gotta do it ‘cuz ya gotta do it.
Sneaky mi chiama, hey capetto, vieni un po’ qua, stronzo. Che vuoi, gli faccio, sto giocando, vaffanculo.
Yer big mama told you, but you’ve never listened since you were a boy.
Vieni qua, stronzo, mi fa di nuovo. Tiro la palla a terra con forza: va bene vengo, dimmi in fretta che non ho tutto il giorno.
When you grew up you left the right to be wrong, man, you left it somewhere ya don’t remember now.
Mi fa, senti un po’ stronzetto, mi devi cento pezzi, amico. E per cosa cazzo, gli dico. Pezzo di merda, mi hai fregato una busta intera la settimana scorsa, credi che non ti ho visto, cazzo.
And all along the streetz it’s dope for money, or money for dope, ya gotta do it ‘cuz ya gotta do it.
Cazzo dici, non ti ho fregato niente, cazzo, mi hai offerto un tiro e tutto qua, non ti ho fregato niente cazzo.

Sneaky mi pianta un dito contro lo sterno: stronzate, pezzo di merda, caccia i soldi entro domani o giuro ti vengo a pigliare e ti sparo in faccia hai capito.
You’ve been screwed up and turned down man: run while you can, stay when you can’t.
Allora ho tirato fuori il coltello e l’ho fatto scattare all’altezza del mio fianco. Vaffanculo,
levati dalle palle, stronzo, se non vuoi che ti faccio un buco.
When you feel the blood rushing to yer head, ain’t no time for thinking brotha, ya gotta do it ‘cuz ya gotta do it.
Il rap nelle orecchie. Ride nervoso, Sneaky, stronzetto fammi un po’ vedere, non ce l’hai il fegato, non ce l’hai. Ce l’ho bastardo ce l’ho, stronzo.
It ain’t you or them, it’s you or nothing any longer, don’t think, ya gotta do it ‘cuz ya gotta do it.
Fammi vedere, se ce l’hai il fegato. La cicciona ride. Il fegato ce l’ho, vaffanculo. Mi fa, e allora fammelo vedere che ce l’hai, allora. Allarga le braccia a sfidarmi.
Ya gotta do it ‘cuz ya gotta do it.

La mia mano è stata più veloce del pensiero. Il coltello è penetrato poco sotto il capezzolo sinistro, tagliando poi in diagonale verso il basso fino al fianco opposto. Come nel burro, non pensavo che la carne fosse così morbida. Il sangue schizza subito a fiotti, si vede la carne sotto,strappo e taglio ancora col coltello.
Never stop while you got time enough. Start a thing, finish it, ya gotta do it ‘cuz ya gotta do it.
Incido finché sotto le costole si intravede un grosso triangolo marrone. Un grosso lembo di carne penzola sull’addome. Il mio addome. Gli faccio, ecco vedi, stronzo, questo è il mio fegato, io ce l’ho, e tu? Lui mi fissa, immobile, con gli occhi e la bocca spalancati come sull’abisso. Poi lascio cadere il coltello e crollo a terra nella pozza del mio stesso sangue e perdo i sensi.
Ya gotta do it ‘cuz ya gotta do it.

Sull’ambulanza che mi porta via, nelle fasi alterne di coscienza ed incoscienza vedo il volto atterrito di Sneaky e mi si dipinge un abbozzo di sorriso. Gliel’ho fatta vedere, a quel pezzo di merda, gliel’ho fatta vedere io. Il fegato ce l’ho eccome.
Bello come Albert Einstein, intelligente come Raz Degan.

[fork()]

[Q.]credi che non ti ho visto, cazzo.
ah ma è una traduzione dell'inglese o non sapevano bene l'italiano?
Io sono buono educato e gentile..
è il mio inconscio che fa cagare.

LOLLONE is not a crime

[fork()]

seee perché secondo te sarebbe credibile con tutti i congiutivi a posto
Bello come Albert Einstein, intelligente come Raz Degan.

[fork()]

FEGATO ALLA VENEZIANA

500 gr di cipolla affettata
600 gr di fegato
un bicchierino di aceto
due mestoli di brodo
olio
burro
aceto balsamico q. b.

in una padella stufare le cipolle con burro olio e un po' d'acqua per almeno mezz'ora. Togliere le cipolle e nello stesso tegame rosolare il fegato, aggiungendo il brodo l'aceto e regolare di sale e pepe. Infine saltare il fegato insieme alle cipolle. Servire molto caldo.


"Oh mio dio gli alieni! Non mi mangiate, vi prego. Ho moglie e figli.... mangiate loro".

[fork()]

[Q.::post]
seee perché secondo te sarebbe credibile con tutti i congiutivi a posto
ahah ok
cmq simpa il pezzo
Io sono buono educato e gentile..
è il mio inconscio che fa cagare.

LOLLONE is not a crime

[fork()]

a proposito, il mio gangsta name è Purple-Headed Crack Robba
Bello come Albert Einstein, intelligente come Raz Degan.

[fork()]

obs
Io sono buono educato e gentile..
è il mio inconscio che fa cagare.

LOLLONE is not a crime

[fork()]

[Q.]e del coltello a serramanico che lascio cadere dalle mani e rimbalzando a terra si chiude con uno scatto secco
[Q.]Allora ho tirato fuori il coltello e l’ho fatto scattare all’altezza del mio fianco. Vaffanculo,


un coltello a scatto quindi, non serramanico.

cmq è bello, eh.

ma poi muore?
E' SPAVENTOSO QUELLO CHE HAI SCRITTO, FRUTTO MARCIO DI UNA MENTE SCIOCCA E PARANOICA, MALATA E CONTORTA, CHE DISPREZZA LA VITA E LA DISPERAZIONE ALTRUI.

[fork()]

[m.]un coltello a scatto quindi, non serramanico.
uh cazzo non conosco la differenza. minchiolina.
[m.]ma poi muore?
non lo so, lo stanno operando.
Bello come Albert Einstein, intelligente come Raz Degan.

[fork()]

Bello.
 Guardami negli occhi, e capirai che io non voglio il male di nessuno. (Silvio Berlusconi)

[fork()]

semplice.
un misto di storiella pseudo gangstar paradise con finale italianeggiante...decisamente ops.obs.

potrebbe andare bene come parte di sceneggiatura (ma rivista e corretta) di qualche film con ben stiller.forse.

[fork()]

[nano nano]un misto di storiella pseudo gangstar paradise con finale italianeggiante
vero!
[nano nano]ops.obs.
uh?
[nano nano]potrebbe andare bene come parte di sceneggiatura (ma rivista e corretta) di qualche film con ben stiller.forse.
in realtà no, questo delirio è una vera stronzata, imho.
Bello come Albert Einstein, intelligente come Raz Degan.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai