news :: Peco Raro

Qualche tempo fa dalle pagine appiccicose dell’asphalto scrissi che la credibilità di una opinione, quale che sia, dipende in primo luogo dalla fonte, com’è ovvio. Aggiunsi che in mancanza di tempo e voglia di approfondire, l’unica domanda imprescindibile da farsi è: “chi l’ha detto?” E conclusi indicando come esempio di coglionaggine e idiozia il ministro Alfonso Pecoraro Scanio. Il postulato è piuttosto elementare, come il ciclo di studi concluso non senza difficoltà dal nostro eroe: qualsiasi dichiarazione provenga da Pecoraro Scanio è una stronzata nella migliore delle ipotesi fastidiosa, nella peggiore perniciosa. Ragion per cui, senza perdere tempo ed energie necessarie all’approfondimento della materia, si può leggere la velina contenente le dichiarazioni belluine di Pecoraro Scanio, ribaltarne il senso sconfessando gli assunti che dovrebbero giustificarlo, così da giungere alla conclusione opposta di quella sostenuta dalla nostra beneamata testa di cazzo. E ottenere in questo modo una accettabile approssimazione della verità. Nondimeno, poiché egli usa intervenire su qualsiasi questione di un certo rilievo, questa semplice formuletta vi permetterà di avere una autorevole posizione su tutto lo scibile senza dover spendere tempo e denaro in letture noiose e spesso complesse.

Se non vi fidate di me (devo dire che nemmeno io mi fiderei di uno come il sottoscritto) - provate da voi. Io sto meditando da mesi di brevettare il Pecocaro Scanio come scala di rilevazione della stronzata, tipo quella di Mercalli per le scosse sismiche, però più affidabile. Non solo: dopo un adeguato rodaggio potrei anche pensare di esportarla come efficace strumento di rilevazione per le stronzate volanti sopra i cieli di Strasburgo.

Eventi recenti mi confortano circa la giustezza della teoria. Oggi, per esempio, leggendo l’intervista del nostro sul Corriere della Sera (nella quale con la consueta confusione e ambiguità, sostanzialmente difende le dichiarazioni di Celentano circa la questione silenzio-assenso per le donazioni d’organi) – ho avuto l’ennesima conferma della bontà dell'intuizione. Peccato che finisca la legislatura perché con un altro anno così avrei fatto in tempo a brevettare il metodo e diventare miliardario. E peccato dover constatare che spesso ci si accorge di aver ragione e questo, dato l’argomento e la posta in gioco, rende soltanto appena più tristi.


asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai