politica deliri :: penZieri in assenZa d'aZione.

il bonobo e l'europa.

l'europa dice no a buttiglione. il mio primo istinto sarebbe quello di considerare la cosa come l'ultimo episodio di internazionalismo di sinistra [i comunisti, si sa', non esistono più.]. la sinistra italiana, che c'ha messo mesi e mesi a stilare una mozione unitaria perfino sulla guerra d'iraq, disposta a giochi sporchi pur evidenziare l'inadeguatezza del governo berlusconi sia a livello di politica che di persone [cosa peraltro sacrosanta, eh], suona l'olifante e subito accorre l'internazionale che defenestra il povero scimmio espiatorio buttiglione.

poi però ho considerato come il buttiglione sia pietoso e ridicolo nel suo essere ancorato ad un integralismo cattolico che è male peggiore del peggiore dei comunismi. buttiglione e la sua sordità ostinata ad ogni discorso che abbia fondatezza scientifica, buttiglione omofobico, buttiglione che pur avendo idee estremiste, perchè quelle cattoliche che porta avanti sono idee estremiste, non se le tiene allineandosi su posizioni di conciliazione, proprie del politico *di tutti*, ma anzi le rimarca e fa del suo essere borghese, ma non borghesia metropolitana, bensì quella della piccola provincia italiana, la sua bandiera. non meno pietoso il muro che fanno intorno a lui, quasi fosse una bufala femmina circondata dai maschi per proteggerla dai leoni, i suoi colleghi del polo, gente che non gli metterebbe in mano i soldi per andare a comprare le sigarette ma che, per l'occasione, si tura il naso e si scandalizza di una scelta libera e rivendica il diritto di buttiglione l'antropoide a sedere sul suo scranno. nonostante tutto e tutti.

del resto dio glielo ha dato e guai a chi glielo tocca. lo scranno, che pensavate?

we got to get outta this palce.

il reggimento delle guardie nere, gli highlander, è uno dei migliori reggimenti della storia. no, scusate, il secondo. il primo è l'argyll, la famosissima thin red line. il black watch sarà da oggi agli ordini dei fottuti gringos. [gringos, da quella guerra del messico quando i campesinos gridavano ai verdevestiti yankee "green go! green go!", verdi andatevene!].

è già questa una notizia che mi fa pensare alla prossimità dell'apocalisse: i soldati di sua maestà la regina agli ordini del texano dagli occhi da pirla. ma la cosa che più mi turba è che vadano a bagdad in sostituzione di altrettanti 850 uomini dell'armata usa che verranno impiegati nella riconquista di quelle città le quali, per stessa ammissione di bush, erano state trascurate dai piani americani in termini di controllo del territorio. ovvero: gli americani avevano pensato alla guerra, mica al dopo, e che devono fare tutto loro? così svariate città sono autonome, in mano ai terroristi, guerriglieri, raccoglitori di funghi, non so' più quale sia il termine giusto.

ed ora la cosa che mi ha fatto scrollare tristemente il capo con disprezzo per gli usa, questo gigante tonto, questo golia dalle gambe di gesso: ma li mortacci vostri, il primo esercito del mondo non riesce a portare un reggimento dimmerda nel principale teatro di operazioni e deve riciclarne uno? e non è che servissero le guardie nere, bastava un reggimento della riserva per fare praticamente il lavoro che da noi per anni hanno fatto militari di leva: la guardia.

e me lo sono spiegato con l'empasse politica. non possono per questioni di politica interna impegnarsi di più. l'esercito segna il passo per motivi politici. tutto questo a casa mia si chiama in un modo solo: goodmorniiiing vietnaaaaaaaam.

sinceramente: ci godo. sono una merda e ci godo.

millenni.

il bambino che un giorno al posto di nei pelosi avrà cicatrici siede sulle ginocchia del vecchissimo nonno. nonno vestito di grisaglia. nonno con un vago odore di piscio. nonno che ripugna eppure attrae. nonno col suo stesso nome.

"nonno ma te li hai visti i nemici?". il suo sguardo così vitale fatica ad aspettare sempre un corpo che l'abbandona: "si li ho visti". "gli austriaci?". "si". "e i greci?". "no, dai greci tua nonna non m'ha mandato". e continua il bambino figlio di un padre nato nel '41, continua con la petulanza propria, appunto, di un bambino: "dice nonna che pure i partigiani...". sorride. non con la bocca, con gli occhi. se ne sta andando e tra pochi mesi davvero non ci sarà più. "si, pure i parigiani.". "e gli americani?". "un aereo.", lo sguardo adesso ride proprio.

"nonno me lo dici come erano i nemici?". "come noi", e come l'ha detto distoglie lo sguardo. che adesso sembra più acquoso. a me faceva schifo baciare mio nonno. gli puzzava il fiato.

ma quanto sono stronzi i bambini?

democracia tu es mi disgracia.

darei il mio cuore per mia nipote e per la Repubblica. la democrazia me la do' al cazzo, ma per la repubblica mi farei far male. la repubblica è un valore, sulla democrazia ho fondati dubbi. repubblica, cosa pubblica. da trenta anni ormai i governi, sinistra destra centro nord sud ovest est, stanno svendendo la repubblica. svendendone il patrimonio immobiliare, cedendo a privati le aziende pubbliche. e questo per far fronte ogni anno alle varie finanziarie che, si badi, non risolvono il problema del deficit, ma servono solo a tirare innanzi.

ora io capirei il padre di famiglia che si vende gli ori di casa oggi per fare due soldi e mettere su un chiosco di bibite per campare la famiglia stessa, ma quello che vende tutto giorno dopo giorno per un tozzo di pane senza pensare ad un domani in cui il tozzo di pane non ci sarà più e neanche gli ori e null'altro che un muro sul quale sbattere la testa, quell'uomo, che minchione è?

mi stanno svendendo la repubblica e la situazione non si sana. dove vanno a finire quei soldi? chi se la sta mangiando, la repubblica? le cose vanno sempre peggio. dice moore che negli usa si creò un panico collettivo che portò a considerare inevitabile il patriot act. lo si considerò una ovvia conseguenza naturale. noi italiani ci stiamo abituando al fatto che finanziaria dopo finanziaria, governo dopo governo, la situazione peggiori sempre. sempre. è normale.

ed invece non è normale manco per un cazzo. c'entrasse qualcosa quell'altra questione? come quale? la demmograzzia, no?

e non finisce qui...
sono un'immondizia. puzzo. stai lontana. Prozac+.

[fork()]

[apofatico.]
o ritengo che lo stato debba e possa farsi garante dei cittandini, e per farlo debba poter essere concorrente dei privat

lo stato una volta garantiti ai cittadini i servizi indispensabili (sempre che si sia d'accordo su quali questi siano ed in che modo debbano essere tutelati) deve dare le regole del gioco (che possono andare dall'ultra lassaiz-faire a super keynesiane) per gli altri e rendersi garante del rispetto di queste da parte di tutti e del fatto che nessuno trovi la via di modificare queste regole pro domo sua
la certezza delle regole e la certezza delle punizione favorisce la concorrenza
il corporativismo favorisce la nascita di cartelli facilitando accordi privati tesi a limitare a proprio favore l'effetto della libera concorrenza ma d'altra parte garantisce in qualche misura il livello del servizio offerto certificando le capacità dei propri aderenti




You are just a dreamer, and I am just a dream.

[fork()]

Quindi apofatico è per lo stato etico?
Slurpl'esr è, nella gran parte dei casi e credo siano quelli che indica maffa e ravviso anch'io, squadrismo becero, è olio di ricino. è il trionfo della stupidità. (apofatico)

[fork()]

[blackmaria]
sempre che si sia d'accordo su quali questi siano ed in che modo debbano essere tutelati

eh. per quanto mi riguarda ho una accezione molto ampia del termine servizi, se vogliamo utilizzarlo. anche la telefonia è un servizio. per dirne una.

[blackmaria]
la certezza delle regole e la certezza delle punizione favorisce la concorrenza

innegabile sebbene io non creda che il mercato tenda al bene. non credo al calmieramento di prezzi, ad esempio, che nasce dalla concorrenza se non sul piano teorico e inutile all'atto pratico.

[blackmaria]
il corporativismo favorisce la nascita di cartelli facilitando accordi privati tesi a limitare a proprio favore l'effetto della libera concorrenza ma d'altra parte garantisce in qualche misura il livello del servizio offerto certificando le capacità dei propri aderenti

mh. boh. prima o poi affronterò seriamente tarchi sr e jr.

[Squallido master]
Quindi apofatico è per lo stato etico?

sarei per quello etilico, squallo. perchè etico? sociale, no?
sono un'immondizia. puzzo. stai lontana. Prozac+.

[fork()]

io ritengo che lo stato debba e possa farsi garante dei cittandini, e per farlo debba poter essere concorrente dei privati.

infatti, se si lasciasse una sufficiente iniziativa ai privati (e per privati intendo piccola-media impresa, non grosse aziende formalmente in mano ai privati ma di fatto dello stato, come la Fiat in Italia o la General Electrics in America), lo stato sarebbe meno oberato e potrebbe permettersi di migliorare sanità e istruzione pubblica, migliori infrastrutture, edilizia popolare, riqualificazione ambientale ecc.
Del resto è un fenomeno che risale ai comuni in epoca bassomedievale.
vorrei cantare insieme a voi, in magica armonia...

[fork()]

[apofatico.]
tutto questo a casa mia si chiama in un modo solo: goodmorniiiing vietnaaaaaaaam
eh, ogni tanto mi vien da pensare che il vietnam sarà ricordato come una scampagnata al confronto, se continua così la situazione in irak. e sembra che possa continuare all'infinito.
[apofatico.]
mi stanno svendendo la repubblica e la situazione non si sana
ahimé, temo anch'io.
[Akkots]
Hahaha, sei prevedibile come una battuta del duca.
[supermaz]
no dai.

no

questo non posso accettarlo, addio
veramente non posso accettaralo io eh. lo so già: ESR lo vedi che sei più prevedibile di me!?

[fork()]

[freakout]
Del resto è un fenomeno che risale ai comuni in epoca bassomedievale.

freak, io mica ti capisco. vuoi ironicamente dirmi che sbaglio essendo tu per uno stato liberale nel senso in cui le aziende debbono essere lasciate libere di autoregolarsi confidando nel fatto che per forza di mercato debbano tendere a livellarsi nei prezzi per il cittadino senza che lo stato debba farsi garante di ciò anche attraverso una diretta concorrenza [avvantaggiata dal fatto che alla fin fine le leggi le fa lui e non le aziende?]?

io non la penso così. penso che non esista nulla se non lo stato, e che le aziende vadano ad esso non solo sottoposte, ma con esso, nella figura dei lavoratori di quelle aziende, condivise. quindi ti metto i lavoratori in consiglio e mi creo conmunque una compagnia nazionale. mi vengono bene esempi con la telefonia e le grandi catene di distruibuzione.

comunque io non ti ho capito. e sono curioso di sapere che mi stai dicendo, che magari sono sbagliato e capisco e campo meglio.
sono un'immondizia. puzzo. stai lontana. Prozac+.

[fork()]

forse mi hai frainteso. Non sono liberalista "to an extent", non sono utopico. Lo stato deve mantenere un cuscinetto di controllo dei servizi e delle strutture.
Però, per come la vedo io, l'Italia non può permettersi un assetto social-democratico stabile come in Scandinavia o in Australia, dove le risorse sono tante e la densità di popolazione è bassa. Non a caso l'Australia adotta poliche di chiusura nei confronti dell'immigrazione proprio per tenere bassa la densità demografica e mantenere invariato il suo assetto sociale.
vorrei cantare insieme a voi, in magica armonia...

[fork()]

[freakout]
Lo stato deve mantenere un cuscinetto di controllo dei servizi e delle strutture.
Però, per come la vedo io, l'Italia non può permettersi un assetto social-democratico stabile come in Scandinavia o in Australia, dove le risorse sono tante e la densità di popolazione è bassa. Non a caso l'Australia adotta poliche di chiusura nei confronti dell'immigrazione proprio per tenere bassa la densità demografica e mantenere invariato il suo assetto sociale.


ah, ho capito adesso. no, io il cuscinetto lo vorrei un materasso. lo vorrei grande abbastanza per non consentire a nessuno una ricchezza tale da minacciare la repubblica[1] ma non troppo da schiacciare una certa libera iniziativa e sicuramente non la proprietà privata. 'na via di mezzo tra usa e urss. la terza via. non quella di blair, quella di bombacci-mussolini-silvestri[2] rielaborata alla luce del fatto che chi l'ha rimasticata meglio di me non c'aveva i bombardieri americani sulla testa e le ss fuori dalla porta.

non abbiamo abbastanza risorse? la fame aguzza l'ingegno. ce ne fregammo dell'embargo, si può fregarsene delle risorse. basta abbandonare il pensare sfigatoreazionario e tirare dritto. non scherzo, eh, sono proprio un testa di cazzo retorico così. però se metto il maranza e psycho[2], i vari maranza e psycho d'italia, in condizioni adeguate mi inventano: il primo l'orbace sintetico commestibile per abiti usa e mangia, il secondo un volano decente, o m'ottimizza il solare o soncazzo io che si inventa per scoparsi le migliaia di giovani italiane pronte a farsi farcire dai padri della patria. se non inventano non scopano, semplice. e inventeranno, eh, uh se inventeranno con una figa svolazzante davanti alle nari.

dai, scherzando e ridendo spero di averti spiegato le mie incertezze.



1 che ne so', immagina, hahaha, per fare un caso impossibile, hahaha, che un ex chansonier da piano bar, ex palazzinaro, sicuramente delinquente decida, hahaha che caso irreale, di mettersi in politica per pararsi il culo, hahaha fantascienza, e abbia soldi sufficienti a pagarsi una copertura mediatica da condizionamento pavloviano ed un numero impressionante di clientes, hahaha, terribile no? hahaha. sob.

2 indimenticabile la loro "serenata a ninetta":

cara ninetta,
o grugno sfranto,
affaccete ar barcone
che mo' canto
etc etc.

3 potrei mettere altri, ma mi piace responsabilizzare queste due simpatiche canaglie
sono un'immondizia. puzzo. stai lontana. Prozac+.

[fork()]

che ne so', immagina, hahaha, per fare un caso impossibile, hahaha, che un ex chansonier da piano bar, ex palazzinaro, sicuramente delinquente decida, hahaha che caso irreale, di mettersi in politica per pararsi il culo, hahaha fantascienza, e abbia soldi sufficienti a pagarsi una copertura mediatica da condizionamento pavloviano ed un numero impressionante di clientes, hahaha, terribile no? hahaha. sob.

contributo degno di nota

[fork()]

[il barone rampante]
il barone rampante
Posts: 324
contributo degno di nota
Io sono buono educato e gentile..
è il mio inconscio che fa cagare.
(Attenzione: supermaz è solo un personaggio idiota che mi sono inventato perchè ero stufo di essere considerato solo per la mia intelligenza)

ps: jurito ti ho mandato una mail!

[fork()]

din don il bambino
[il barone rampante]
il barone rampante
è atteso dalla mamma al banco informazioni




You are just a dreamer, and I am just a dream.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai