porno deliri :: Alter / Ulter

mi rivolgo ai fini linguisti del foro: é lecito pensare che gli etimi "Alter" (da cui altro) e "Ulter" (da cui oltre) siano tra loro connessi? mi interessa soprattutto pensare questa connessione in relazione alla parola "altare", sempre che ve ne sia una e non abbia preso un granchio: originariamente (da quello che leggo) si trattava di una lastra di pietra sopraelevata usata per il sacrificio di animali offerti in dono alla divinitá, é quindi facile pensarlo come luogo "altro" (sacro) e votato all´"oltre" attraverso l'atto sacrificale (nonché la conseguente iconografia dell'altare cristiano, quella della crocifissione, del memento mori etc.etc.)

Attenzione che sto sparando a caso, perchè fonti non ne ho. idee?

[fork()]

confermo di non essere io
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

orca boia é vero. voglio anche io i superpowers

[fork()]

il pwnezzatore::1774581

rebis dammela per favore

“Ma non è meglio se pensi solo alla fica, ritardato di merda?”
(Il tubone)

[fork()]

A occhio tenderei a escludere che alter, altus e ultra abbiano origine comune (non si spiegherebbero gli esiti diversi) ma senza inseguire l'etimologia non si può concludere niente.
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

Prova a cercare in questa lista
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

Dopo tutto alter e ultra potrebbero essere cognati

https://en.m.wiktionary.org/wiki/ultra#Latin
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

Altus invece arriverebbe da una radice omofona *h2el con valore di "nutrire" https://en.m.wiktionary.org/wiki/altus ma non mi convince.
Dalla mia percezione "alto" tipo alto mare è ben distinto dal participio passato di aleo = nutrire
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

scotto
[fork()]

alto in questo caso significherebbe "cresciuto", perciò da aleo (da cui anche almo, alma, alma mater etc). alto mare è figurato quindi non ci azzecca. può anche darsi che in origine "alto" si dicesse solo di cose viventi e quindi fosse "cresciuto", come si dice ancora dei bambini "si è fatto alto". mah.

[fork()]

che riciclo strano. premesso che ho appena acceso il gombuter, del tutto a naso altus e ultra non sono parole imparentate (non dico cognati perché parliamo della stessa lingua no?) anche perché a memoria altus è cognato con old e alt in tedesco che hanno notoriamente il significato enucleato da scotto. ultra è come in sanscrito uttara vuol dire oltre, ulteriore (e in india vuol dire pure nord). di altare non so una cippa ma sospetto una parentela col primo dei due più un classico suffisso nominnalizzatore / strumentale. tutto quello che ho detto potrebbe essere sbagliato, poi guardo.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

ho pensato che era un thread inutile.
dai fammi il favore, che è per una ricerca.
sospettavo che altus e ultra non avessero nulla a che fare, ma immaginavo che alter e ulter invece fossero più strettamente imparentati. quindi altare è linguisticamente parlando un terreno scivoloso, in quanto è facile assumere delle derivazioni da ognuna delle 3 parole, ma almeno una non c'entra un cazzo. bello sarebbe sapere pensare all'altare come luogo altro (in quanto di dio) e dell'oltre (oltre la vita, nonchè oltre la quarta parete del quadro), ma è una fascinazione linguistica mia riguardo alla quale non ritrovo riscontri concreti nelle poche fonti a cui ho guardato.
rodolfo::1775029
ultra è come in sanscrito uttara vuol dire oltre, ulteriore (e in india vuol dire pure nord)

questo è interessante.

[fork()]

rodolfo::1775029
ultra è come in sanscrito uttara vuol dire oltre, ulteriore (e in india vuol dire pure nord)


Oh, per via dell'himalaya!
Forte!
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

Il tubonskij ha sempre mostrato una lieve refrattarietà al codex asphaltianum cosa che d'altra parte lo ha preservato dai classici sintomi degenerativi che l'asphaltita di lungo corso manifesta, rimanendo per ciò un po' newbie. questa anamnesi non esclude tuttavia affezioni degenerative di altra natura, che anzi in alcuni casi sembrano probabili. (Rodolfo)

[fork()]

scotto::1775028

alto in questo caso significherebbe "cresciuto", perciò da aleo (da cui anche almo, alma, alma mater etc). alto mare è figurato quindi non ci azzecca. può anche darsi che in origine "alto" si dicesse solo di cose viventi e quindi fosse "cresciuto", come si dice ancora dei bambini "si è fatto alto". mah.

Alto = cresciuto ci può stare ma è lolloso il passaggio mentale che porta a "una montagna cresciuta"
Per il resto a me pare abbastanza evidente che altare viene da alto, non da altro/oltre

A questo punto sono curioso di capire come si è arrivati a alt / old, se nelle lingue germaniche la parola "cresciuto" è passata a significare "vecchio"
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

Niente altare non c'entra con nessuna delle 3 parole. Questo dimostra quanto è sbagliato procedere per assonanza in etimologia:

"Origine
Lat. tardo altare, neutro sost. di un agg. *altaris, connesso con (ad)olēre ‘far bruciare’ •prima del 1306"
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

Invece su old confermata l'origine nutrire/crescere, che si estende pure a adulto e adolescente


Old English ald, of West Germanic origin; related to Dutch oud and German alt, from an Indo-European root meaning ‘adult’, shared by Latin alere ‘nourish’
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

il tubone::1775031

rodolfo::1775029

ultra è come in sanscrito uttara vuol dire oltre, ulteriore (e in india vuol dire pure nord)




Oh, per via dell'himalaya!

Forte!
mah, più che altro vuol dire sopra. a seconda di come vengono concepiti i punti cardinali non è un sistema tanto originale, succede pure altrove. ciò detto si, stavo leggendo gli ultimi commenti di scotto e max e mi sono cmpletamente dimenticato di alter, che però sospetto che non c'entri con altus e quindi magari si può avvicinare a ultra di qualche misura ma non è mica detto; in ogni caso allontanandosi da altare che secondo me c'entra sempre con altus.

però la questione importante è non farsi troppe pippe sulla storia arcaica dei significanti per ipotizzare parentele semantiche che opererebbero ancora oggi, perché in generale non è così. in italiano andare più indietro del sistema linguistico latino, sulla cui norma e sulle cui categorie precipue si è fondato, è un po' cretino, perché significanti che in termini di materia prima articolatoria potevano essere affini 4000 anni fa nel latino potevano ormai definire concetti ben distinti se non in alcuni casi opposti. ed è a quel sistema che devi fare riferimento, come se prima non ci fosse nulla (anche se non è vero). succede con tutte le lingue che diventano metalingue prestigiose per lunghi secoli. è ovvio che hanno degli antenati, ma il senso proprio non si individua nelle espressioni dei pastori laziai, ma nella lingua di roma ai tempi della repubblica (se non di fatto un po' dopo).
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Leggi i link che riporto.
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

scotto
[fork()]

in effettamente il rapporto nord-alto è una cosa abbastanza recente. nel medioevo l'est stava in alto sulle mappe.

[fork()]

Poi è arrivato Garibaldi con la sua ciurma.
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

[fork()]

scotto::1775046

in effettamente il rapporto nord-alto è una cosa abbastanza recente. nel medioevo l'est stava in alto sulle mappe.
hai ragione. infatti dipende, però molte culture chiamano "sopra" un punto cardinale e sta di fatto che in india il sopra avevano deciso che era il nord (diciamo come noi oggi).
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

chiarito che le sottili analogie tra i termini di cui a capothread sono un parto di fantasia (ma capisco la necessità di spiegare a una tizia che non è ancora il caso di andare oltre), mi sono poi letto anche il cortelazzo cartaceo oltre al paniggiuani che è accessibile a tutti e vecchio come la merda, ma dove sbaglia è facile capirlo per tutta una serie di ragioni su cui sorvolo, quindi con grano salis è valido anche lui. ergo:

al-ter è palesemente un comparativo da al-ius, ma volendo scavare in i.e. ha una radice *an- con molti cognati indeuropei per "altro, rimanente" (alles ecc.)

ulter beninteso non esiste, esiste ultra che però ha una storia autonoma in funzione di avverbio / preposizione e prefisso, "oltre, sopra, in più". si può pure immaginare che la sua radice, che sembra antichissima (vedi potenziale isoglossia indoiranica) sia imparentata con an- di cui sopra più suffissi, però in forme precocemente derivate che forse si estendono pure ai pronomi di terza persona come in *ul-s, il-lus ecc. in breve uno di quei casi in cui parlare di parentela (con alter) non ha senso da più di tremila anni.

altare invece è una parola di merda perché è una di quelle la cui formazione non è documentata e compare in età post classica. prevale la spiegazione a partire da ad-olere (far ardere, segnatamente profumi) ma questa spiegazione è autorevole quanto vetusta. più si va indietro, meno c'è filologia e più ci sono paretimologie (basate su pie lectiones difficiliores). sinceramente anche con tutte le allitterazioni del caso non capisco come si sia arrivati in tempo utile a altaris, quindi considero molto plausibile l'ipotesi avversa che vi vede più occamisticamente un derivato di altus, del quale si è già detto ma che non c'entra colle due voci precedenti.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Corretta ricapitolazione, tra l'altro leggo che -ter ha valore di "il più" anche senza essere superlativo, tipo noster "il più nostro" e inter "il più dentro" (partite di calcio escluse).
Quater però non significa il più quattro come invece dovrebbe
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai