bla-bla :: [1] La guerra tra poveri

vincibile::1770660
con te sarebbe meglio applicare il motto in firma del prof. psycho, quello sull'idiota che ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

non so se riesci a essere ancora più idiota di così ma venderò cara la pelle. però pls parla in modo meno involuto che faccio fatica a leggerti (ti ricordi quello che dicevo un po' di post fa? trovo l'esprimersi in modo inutilmente complicato scortese perché sposta l'obbligo della sintesi su chi legge al posto che su chi scrive)

ti ricordo anche che quando si passa agli attacchi ad personam di solito è perché si sono finiti gli argomenti, se devi insultare fallo almeno in un modo divertente dai.

vincibile::1770660
Nella tua piccineria parli di "paura dei negri" e hai gioco facile a definirla irrazionale


no guarda, io credo che qualcuno si possa davvero sentire minacciato in quanto in competizione per la casa il lavoro etc. Mi colpisce che vi sentite minacciati VOI di essere spiazzati da gente che non parla neppure l'italiano. A parte rebis che evidentemente teme per la sua passerina rugiadosa (sempre sia lodata).

vincibile::1770660
Non si vogliono i negri più o meno come non si vogliono fare figli: non è che uno detesti la riproduzione in sé, ma non ce la si fa ad accollarsela.


Ecco forse qui facciamo un passettino avanti. di sicuro c'è un senso di esaurimento in italia mai provato da decenni, siamo passati dal "to boldly go where no man has gone before" a "se entri nel mio pratino ti ammazzo".

Qui però farei un distinguo tra immigrati e rifugiati (se nella vostra testina ne siete capaci): gli immigrati bene o male lavorano e pagano le tasse, quindi stanno contribuendo alla società quanto me e quanto te, appena la smetterai di essere uno studente ultratrentacinquenne fuoricorso.

Il problema sono i rifugiati, nell'interregno (diciamo un paio di anni) in cui si valuta la loro posizione, e in cui per legge non possono lavorare e quindi iniziare a integrarsi. Fin dove si spingono i nostri obblighi e quanti abbiamo la possibilità di accoglierne? a questo non ho una risposta ovviamente, però non mi pare che il numero dei rifugiati (non quello degli immigrati tout court) sia così elevato, anche se è ovvio che sono quelli che rompono più le palle perché stanno di più per strada, e qui di aneddoti avrei da raccontarne pure io.
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai