bla-bla :: [1]

rebis::1769880
detto questo vi spiego due cose del bordello di Monaco dove lavoro. Qua gli stranieri sono circa il 27% dei clienti, mentre ben il 43% dei clienti o è egli stesso immigrato o lo è almeno uno dei suoi parenti stretti, genitori o nonni. Lo si vede dalla metratura del cazzo. Eppure il mio lavoro nel bordello a Monaco sembra andare bene e non ci sono, apparentemente, grossi problemi di inculazione. come è possibile questo? Bè, per prima cosa la maggior parte di quegli immigrati sono hanno un pene medio (italiani, francesi, indiani, brasiliani, cinesi) che insomma, mi danno belle paghe e non chiedono i soldi per sborrarmi in culo. Poi, anche se arrivano gli immigrati di terza scelta col cazzo lungo che mi sbracherebbe i buchi, i residenti non si sentono privati di niente, i trasporti pubici funzionano, la sanità funziona, le strade e i marciapiedi dove batto vengono pulite e sistemate con regolarità e i neri me spompino nei cessi o per la strada e quindi tutto è nell'ordine naturale delle cose.

Inoltre il bordello di monaco dove lavoro ha un 'consiglio degli inculanti migranti', in pratica i clienti non tedeschi hanno la possibilità di incularmi a gratis. per far parte di questo consiglio, a casa di tutti gli immigrati arriva a casa una lettera in cui è spiegato cos'è questo consiglio e in quale buco deve andare a inculare. La città poi mi offre 160.000€ all'anno per organizzare gang bang, orge o altre cose che possano aiutare l'inculazione. Una delle prossime conferenze sarà sull'inculazione a secco, perchè si, gli immigrati si portano dietro anche la cultura e le tradizioni della loro patria: inculare a secco, appunto



Insomma, un bel modo di fare inculazione, però è un modo di fare scopare dai 'gran signori' che non vedo possibile o praticabile in altre realtà.

“Ma non è meglio se pensi solo alla fica, ritardato di merda?”
(Il tubone)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai