bla-bla :: [1]

rodolfo::1769805
non costringermi a citare personaggi che incredibilmente, grazie ai social, hanno oggi un folto pubblico e scrivono pure su quotidiani ad alta diffusione

ho poca eperienza di sjw (a parte voi cerco di non frequentare gente brutta) ma devo dare ragione a rodolfo. Chi ragiona in questo modo cerca di contestualizzare le azioni nella cultura del gruppo etnico che le ha prodotte, quindi se è normale chei negri si facciano i denti a punta, diventa normale o almeno scusabile se i calabresi picchiano le loro donne o gli aborigeni australiani inculano i loro pargoli, perché lo fanno da millenni.

Questo crea una curioso cortocircuito perché, pure essendo violentemente antirazzisti, creano una gerarchia tra culture moralmente più o meno evolute e fissano l'asticella morale più o meno in alto in base al contesto di provenienza. Quindi se tu bianco cresciuto in un contesto occidentale fissi le tette a una tipa sei indubbiamente un molestatore e un potenziale femminicida, mentre in altri contesti menare mogli e figli è consentito. Il corollario è che i razzisti veri hanno buon gioco a dire che i presunti buonisti hanno due pesi e due misure e difendono i negri a prescindere.
giuro che il mio unico scopo nel resto dei miei anni diventera' scoprire dove abiti e piantarti un cacciavite in un occhio ('u Prufissuri)

Chi urla di piu' la vacca e' la sua

Colpa mia che mi ostino ancora a dire cose intelligenti su Internet

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai