bla-bla :: [1] Pepe la rana, il nuovo fascismo e l'asphalto.

idiosincrasia::1766860
i paranoici complottisti, antivaxxers, chemtrails etc etc sono gruppi discretamente trasversali, politicamente parlando

È sufficiente smetterla di usare le categorie politiche per il m5s e impiegare quelle psichiatriche, più acconce a inquadrare la multiforme fenomenologia che lo caratterizza. L'approccio si presta a trovare addentellati psicopatologici in qualunque gruppo politico ma solo nel m5s risulta pienamente giustificato e non il tendenzioso esercizio ermeneutico che solitamente diventa quando si cerca di psicoanalizzare le istanze profonde che ispirano i sistemi ideologici (e religiosi) quelli veri. Infattamente, si provi a paragonare la frustrazione del proletario che soffre per l'oggettiva condizione di sfruttamento con il ressentiment del grillino vittima di fantasmatiche oppressioni individuate in entità non sempre ben definite ma funzionali a incanalare le più diverse e personali ed evidentissime forme di disagio psichico e sociale. Certamente esiste una porzione di classe operaia che non è succube di alcuno sfruttamento marxianamente inteso e, analogamente al grillino, riconosce nel capitalismo la fonte primigenia della sua alienazione che in vero è dovuta ad altre cose come il velleitario imborghesimento oppure le schiette malattie della testa a incidenza interclassista & democratica. Col rammollimento cerebrale delle ideologie, proprio questa porzione di gente di sinistra trova nel m5s una galassia meno impegnativa dove esternare il proprio malessere e con meno occasioni di venire ridicolizzata dal gruppo di appartenenza per la piega delirante che caratteriza la scelta di un capro espiatorio (per altro se ne offre un vasto catalogo senza tema di contraddittorietà).


asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai