bla-bla :: diego fusaro is my friend

Finché questi mongoloidi vanno in sollucchero per le teratologie paninarie chi se ne futte, il panino imbottito si presta a ogni terrificante mischiata, è la sua intima vocazione: l'abbondanza di merci consente di preparare panini ipertrofici che un tempo sarebbero stati giudicati blasfemi unicamente per le quantità e diversità d'ingredienti proibitive, non per la loro insensatezza gastronomica intrinseca. Il panino gourmet, equilibrato e slofuddo, invenzione contemporanea, non è altro che uno stratagemma del borghese gentiluomo per umiliare il popolano sul suo stesso terreno: estinta l'imitanda aristocrazia non resta che confrontarsi col volgo, non marcando la distanza ma sottraendogli ciò che è suo proprio per mezzo della sofisticazione nobilitante.
È invece nella pasticceria che gli orrori andrebbero sanzionati dall'onu. Questi mericani hanno la pretesa di videoricettare cose fatte con gelatina multicolore, smarties, panna spray, cioccolato bianco e biscotto, tutto in un unico dolcetto, e quando lo ingollano (in bocca deve avere la consistenza molteplice di una medusa che si mangiò un rospo che si era ingozzato di coccinelle), fanno la faccia orgasmica che ha detto scotto, roteano gli occhi e mugghiano lungamente.

Comunque, i palinsesti di questi canali dmax e real time, e anche altri che erano partiti bene e adesso li copiano, meritano una meditazione sociologica più articolata: sono un gran mettimpotte di proletari e liberi professionisti, proprio come la rivista Focus.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai