bla-bla :: macerata

Alle 17.30 la docente ha pertanto sospeso la lezione per proporre, a chi volesse, la recita di un’Ave Maria. Poi la didattica è stata ripresa e conclusa senza intoppi, ma la polemica è esplosa sul web ad opera, pare, del sindacato universitario Officina Universitaria. Su Facebook la maggioranza degli studenti si è espressa con virulenza contro la professoressa, denunciandone la carenza di laicità, invitandola a cambiare mestiere o ad andare a lavorare in Vaticano, etc.

Clara Ferranti si difende: “Ho semplicemente interrotto per pochi secondi la lezione e proposto ai ragazzi, in assoluta libertà, di pregare per la pace. Chi crede nella potenza della preghiera, io sono credente e non me ne vergogno, lo ha fatto, gli altri sono restati in silenzio… Nessuno comunque è uscito… Non credo di aver leso alcuna libertà o offeso qualcuno pregando per la pace”.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai