bla-bla :: [1] Il Grande Thread del Non Sapevo dove Metterlo

gonzo, non hai capito un cazzo.
Non ho assolutamente sostenuto (e neppure lo ha fatto cr13) che solo agli italiani piace viaggiare gratis.
Il fenomeno dei portoghesi è totalmente trasversale fra le nazioni, con punte più o meno alte a seconda di luogo e ragione, ma sicuramente presente.
Quello che cambia è l'atteggiamento generale della società (non la società dei trasporti, il consesso delle umane genti) nel considerare IN MEDIA più o meno grave il mancato pagamento del biglietto.
Ovvio che anche a Zurigo c'è chi sale a bordo senza pagare, ma puoi star sicuro che non appena uno se ne accorge (e non parlo di eventuali controllori, parlo degli altri passeggeri) immediatamente lo segnala all'autista e da qui discendono le conseguenze descritte da CR13 (sosta, sguardi, pressione sociale, desistenza del furbo). E questo perché IN MEDIA gli zurighesi considerano il non pagare il biglietto un GRAVE REATO PENALE.
Spero tu sia d'accordo con me sul fatto che IN MEDIA fra il popolo italiano non pagare il biglietto sia considerato una venialità, da risolversi con una scrollatina di spalle ed al massimo un mezzo sorriso di furbo compiacimento.
ATTENTO! contrariamente a quello che stai per pensare io non parteggio affatto per un atteggiamento piuttosto che per l'altro. Mi limitavo a dare una visione dei fatti il più possibile scevra da mio pregiudizio personale.
Se proprio vuoi saperlo, il mio giudizio personale è che il servizio pubblico di trasporto dovrebbe essere TOTALMENTE gratuito sempre e per tutti, dato che viene di fatto già sostanziosamente retribuito dalle tasse dei cittadini. Si potrebbe al massimo lasciare i biglietti turistici per i non-cittadini, magari collegati con la famigerata tassa di soggiorno, così che se da turista ti rechi nella città X, con il pernotto paghi la tassa di soggiorno e la ricevuta di questa ti vale come biglietto illimitato per il periodo del tuo soggiorno (non ho inventato io questa cosa, ma è quanto avviene già adesso in tutte le principali città della Svizzera - che ancora una volta si dimostra precorritrice ed efficace nei servizi al cittadino).
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai