bla-bla :: [1] [politica][lyotard][untergang] Il Grande Thread della Catalunya

ma certo. ma infatti esistono solo lingue sul piano essenziale, mi pare pacifico. ne esistono anche varietà, ognuna delle quali sincoronicamente è un sistema linguistico normalissimo, anche se è la varietà di casorezzo. esiste naturalmente l'accezione invalsa che definisce i dialetti in contrapposizione a lingue ufficiali, ma anche lì è complesso, perché di solito col termine si intende una varietà strettamente imparentata alla lingua ufficiale, mentre molti cosiddetti dialetti hanno storie piuttosto autonome che la scavalcano. poi buona parte delle lingue ha tratti di metalingua, incluso l'italiano standard (ma pure il mandarino ecc.). il vero piemontese, a sua volta, è una lingua elaborata sulla grammatica e la morfologia torinesi, ma come tale è la lingua madre di pochissimi, a favore di varianti. ma è un discorso che ha senso solo rispetto ad altre variabili diciamo politiche. se vogliamo dire che è una lingua solo quella con cui puoi scrivere cartelli o documenti allora il catalano è una lingua e il piemontese no.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai