recensioni :: Get Out, Peele, 2017

freakout::1761431
Get Out: pensavo fosse un race baiting, invece

possiamo dire che lo è, utilizzando in maniera disinvolta espedienti datati ma con un intramontabile grip sulle coscienze e l'identificazione dello spettatore; ma è proprio questa disinvoltura a renderlo un buon film (il secondo horror riuscito che recensisco qui). l'operazione è fatta talmente alla luce del sole che l'attenzione si sposta spontaneamente sugli enigmi della vicenda, mentre l'addentellato razziale finisce per fornire solo una efficace ambientazione, condita tra l'altro di implicita ironia fatta per essere elaborata solo al di qua dello schermo. il film ha comunque dei limiti. per quanto apprezzabile il lavoro di fine tuning che delinea figure plausibili ma sufficientemente stereotipate, alcuni eccessi macchiettistici si debbono comunque rilevare, non solo sul fronte nero (rod) ma anche quello bianco. anche le scene di azione potevano essere migliori, attese dopo un'introduzione un po' lunghetta. kaluuya secondo me è un bravo attore, probabilmente il più bravo di tutti. per essere una opera prima, peele ha fatto un ottimo lavoro con un budget veramente ristretto. film consigliato, pienamente suficiente.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai