bla-bla :: [1] [BDSM] Feminist submission

il pwnezzatore::1765447
ma quale rivoluzionaria, pirla, parlo di un dibattito nuovo su asphalto, mica in generale
Ma te lo potrei pure concedere, se non fosse che hai portato sul tavolo questioni che risalgono quantomeno al dibattito Mae Tyme vs Annie Sprinkle, vale a dire una roba di 17 anni fa. E non ci sarebbe nemmeno nulla di male, a me per primo frega cazzi dell'attualità, però non puoi lamentarti dei tetri misogini dell'asphalto se non sei riuscito ad aggiungere un tuo spunto di riflessione ulteriore sulla faccenda.
il pwnezzatore::1765447
gonzokampf::1765440
Una roba un po' più interessante sarebbe invece chiedersi se e in che misura le lotte storiche per l'emancipazione della donna - mi riferisco al diritto di voto, divorzio, accesso a cariche pubbliche etc. - abbiano determinato l'impasse di solitudine morale in cui ci troviamo ora.

hahah geniale, figurati se non dovevi trovare una strategia per ribaltare l'analisi storica e trasformarla nell'ennesima colpa da rigirare alla donna.
O non riesci a leggere o sei in malafede: la tesi è presentata in forma dubitativa, non come postulato ma come spunto per discootere ulteriormente.
il pwnezzatore::1765447
il modello che ci dipingi, dove è esistito, è appartenuto a realtà rurali il cui terreno è stato a seguire espropriato con violenza, l'uomo è stato forzato al lavoro in fabbrica e la donna -ora definitivamente esclusa da ogni tipo di retribuzione del proprio lavoro- a farsi carico dell'intero lavoro riproduttivo e casalingo. concorderai almeno su questo?
Sì, concordo. Quello che invece non condivido è:
- la visione favolistica della Storia come una serie di misfatti perpetrati da biechi predatori nei confronti di vittime inerme;
- l'empatia arbitraria per alcuni gruppi di vittime invece che di altri.
il pwnezzatore::1765447
quello che tu non condividi con me gonzo non è l'opinione sul ruolo della donna, bensì sulla validità dell'analisi marxista dei processi storici
Come ho già scritto sopra, in questo caso specifico concordiamo con la validità dell'analisi marxista; da tali premesse però tu arrivi a dipingere un acquerello pietistico delle povere mogli degli ex contadini in cui mi ritrovo poco.
il pwnezzatore::1765447
non sei oggettivamente in grado di articolare un qualsiasi pensiero che empatizzi minimamente con l'identità storica della donna
Se mi chiedi di prendere in considerazione un fenomeno storico complesso non vedo cosa possa c'entrare l'empatia, la pietas o la simpatia per determinate figure, abbi pazienza. Non per ostentare cinismo, ma perché l'empatia è un criterio di valutazione ingiusto, che presuppone una visione della storia come una serie di vicende nelle quali debba esserci sempre qualcuno per cui parteggiare, e qualcuno da condannare.
il pwnezzatore::1765447
tant'è che mi sto sforzando di ripetere che il femminismo è oramai -quantomeno in paesi dove è offerto uno standard democratico accettabile- una premessa
Una premessa che, hic et nunc, mi sembra inevitabilmente condurre a conclusioni risibili:
gonzokampf::1765377
il pwnezzatore::1765351
è una premessa di carattere principalmente storico, che vede in determinati modelli rappresentativi un legame troppo stretto con determinate dinamiche socio-culturali ritenute decisamente poco virtuose.
Cioè la réclame con la mamma che tira fuori dal forno la cofana di pastasciutta per la figliolanza avrebbe un legame troppo stretto con il tempo buio in cui la forza lavoro delle donne veniva sfruttata dai porci fallocrati?

Svegliatemi per l'apokatastasis


asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai