bla-bla :: [1] [BDSM] Feminist submission

ma io, tormentoni a parte, non capisco in quale modo mi sarei preso vantaggio di ponezzoir se non raccogliendo - né più né meno - gli spunti di discussione da lui prodotti motu proprio. giova ricordare che il presente thread parte dall'ardito sforzo analogico che affianca "i conflitti della sinistra" ai "conflitti delle giovani submisive feminist" (sic, anglismo dell'autore). la discussione è stata poi rimpolpata con le lamentele di una ignota artista-blogger (il cui lavoro consiste essenzialmente nella produzione di tazebao e minuscole minchie di cartapesta) nonché coll'urban gardening, rendendo vieppiù gravoso lo sforzo di tenere il discorso entro margini di mutua intellegibilità. non nego affatto di nutrire un certo interesse per l'argomento e di avere anche qualcosa da dire, ma la semplice richiesta di chiarimenti su affermazioni circostanziate ha prodotto un padule francamente ingovernabile. concludo quindi che: ciò che dapprima non appare sostanziale lo diventa poi, perché il disordine concettuale che alligna dietro alla sequenza di petitiones del nostro mi rivela la reale natura della sua persuasione, che per brevità definirò sentimentalistica. il resto è per lo più costituito da tentativi di razionalizzazione a posteriori, inconcludenti sul piano argomentativo. chiarito che non c'è nulla di male nei moti spontanei dell'animo, sorvolo invece sul perché ritenga questa ambiguità nociva al dibattito e ancor più alle posizioni che egli vorrebbe sostenere su un piano di oggettività.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai