tech bla-bla :: nel cristodiddiocene

mando una richiesta di accesso a certi documenti.
il sistema risponde in automatico che il numero di riferimento da me indicato è sbagliato.
verifico sui documenti inviatimi dalla p.a. cui ho rivolto la richiesta. il numero è effettivamente quello che ho scritto.
riprovo a chiedere l'accesso, mi viene nuovamente risposto che il numero è sbagliato.
chiamo l'ufficio. l'addetta mi risponde che sono uno sciocco, perchè il numero è sbagliato.
le faccio notare che il numero è quello indicato sul documento che il suo ufficio mi ha inviato.
riflette, poi si rassicura e ribadisce che sono uno sciocco, in quanto non sono autorizzato ad accedere a quella posizione e quindi il sistema rifiuta la mia richiesta.
rispondo che ovviamente non sono autorizzato, e proprio per questo ho chiesto di essere autorizzato.
dopo qualche secondo mi risponde che, per quanto ne sa lei, per chiedere di essere autorizzato ad accedere devo già essere autorizzato ad accedere.
le dico che io ho urgenza di accedere e che se da questo ritardo deriveranno dei danni me la prenderò con chiunque e posso dimostrare quello che dico con le carte.
palesemente infastidita, mi dice che ora i computer sono occupati e di richiamare più tardi, possibilmente dopo l'orario di chiusura dell'ufficio.

[fork()]

Napalm su tutti gli impiegati statali e ripartire da zero (così risolviamo anche i problemi relativi all'automazione del lavoro)

[fork()]

Beh, però in definitiva ha ragione e lei una risposta te l'ha anche data!
rnSe sapevi già che avevi bisogno di essere autorizzato potevi richiedere di essere autorizzato in modo da accedere alla procedura per essere autorizzato.
rnMi manca di lungimiranza signor Scotto

[fork()]

certo se avessi fatto la richiesta di accedere al procedimento prima ancora che esistesse il procedimento avrei avuto più possibilità, ma non è detto.

[fork()]

scotto::1765406
mi dice che ora i computer sono occupati
stai trollando scottex
L'ultimo dei boia da cani

[fork()]

scotto::1765410
ma non è detto.
verissimo.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

CR 13::1765415
scotto::1765406

mi dice che ora i computer sono occupati
stai trollando scottex

 seduto sul bordo della vasca da bagno osservo piccoli animaletti, muovono le loro antenne tra capelli morti e peli di cazzo, sembrano provarci gusto. poi il loro vagare alla ricerca di non so che mi ricorda qualcosa di già visto qualcosa di ridicolo e deprimente. è a questo punto che tronco la loro esistenza con un getto d'acqua bollente. trascinati dalla corrente tornano in quello stesso buco da dove erano usciti temerari. sfidando l'ira di dio.

d0rm_girl_masterbatin.mp4
[fork()]

io non ci ho mai giocato mia vita, mentre mi sembra che il solitario piaccia molto alle donne
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

comunque qualche minuto dopo l'ultima non velata minaccia di adire le vie legali l'ufficio mi ha mandato un messaggio in cui si afferma proditoriamente che la mia richiesta è stata rigettata con successo.
educato da alcuni precedenti, ho provato comunque ad accedere e ora accedo.
insomma è come con le donne che dicono no per dire sì.

[fork()]

scotto::1765406
mando una richiesta di accesso a certi documenti.

il sistema risponde in automatico che il numero di riferimento da me indicato è sbagliato.

verifico sui documenti inviatimi dalla p.a. cui ho rivolto la richiesta. il numero è effettivamente quello che ho scritto.

riprovo a chiedere l'accesso, mi viene nuovamente risposto che il numero è sbagliato.

chiamo l'ufficio. l'addetta mi risponde che sono uno sciocco, perchè il numero è sbagliato.

le faccio notare che il numero è quello indicato sul documento che il suo ufficio mi ha inviato.

riflette, poi si rassicura e ribadisce che sono uno sciocco, in quanto non sono autorizzato ad accedere a quella posizione e quindi il sistema rifiuta la mia richiesta.

rispondo che ovviamente non sono autorizzato, e proprio per questo ho chiesto di essere autorizzato.

dopo qualche secondo mi risponde che, per quanto ne sa lei, per chiedere di essere autorizzato ad accedere devo già essere autorizzato ad accedere.

le dico che io ho urgenza di accedere e che se da questo ritardo deriveranno dei danni me la prenderò con chiunque e posso dimostrare quello che dico con le carte.

palesemente infastidita, mi dice che ora i computer sono occupati e di richiamare più tardi, possibilmente dopo l'orario di chiusura dell'ufficio.


stessa identica cosa mi è successa con un pacco della Nexive la scorsa settimana.
Per dire
"Definirsi di destra o di sinistra è uno dei modi che un uomo ha per autoproclamarsi imbecille”

[fork()]

Rubino::1765438
stessa identica cosa mi è successa con un pacco della Nexive la scorsa settimana.

DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

scotto::1765406

mando una richiesta di accesso a certi documenti.
il sistema risponde in automatico che il numero di riferimento da me indicato è sbagliato.


BENVENUTO NEL MIO MONDO.
Adesso TUTTE le pratiche dell'edilizia ed affini si devono svolgere OBBLIGATORIAMENTE per via telematica, il che ha portato la maggior parte delle amministrazioni a dotarsi di PORTALI telematici (usare la pec per comunicare era troppo semplice) i quali, ovviamente, hanno ciascuno procedure di registrazione e di log differenti.
Inoltre, in caso di casini (i casini fanno ormai parte della procedura), puoi inviare una mail alla quale non risponderà mai nessuno oppure telefonare.
Nel malaugurato caso che tu riesca a parlare con qualcuno che non sia il centralinista assunto in quota disabili mentali (il quale non sa niente e non è tenuto a sapere niente), quel qualcuno sarà immancabilmente la persona sbagliata. La persona giusta riceve telefonate dal pubblico solo due giorni a settimana dalle 11.00 alle 11.30 (o altro intervallo di trenta minuti a caso) nei quali, sospetto, si procura di essere irreperibile fisicamente in questo continuum spaziotemporale.
Alcuni sportelli TELEMATICI di piccole amministrazioni, nel tempo, si sono coalizzati in sportelli telematici più grandi, ma a capocchia, raggruppandosi con criteri misteriosi per cui, per accedere al portale pratiche del comune di San Brambano sul Minchia devi loggarti su SRPSR, ma per spedire un documento al comune di Castelfava di Sotto, nella stessa provincia ed anzi adiacente al comune di San Brambano sul Minchia, devi usare il portale QWERTZ.
E' ovvio che presentarsi direttamente all'ufficio competente pitturato di azzurro urlando LIBERTA' e roteando una claymore a due mani è una pratica inutile, in quanto tale ufficio non esiste più.
Gli URP sono riempiti di gente alla quale è inutile porre questioni in merito in quanto non sanno niente e non sono tenuti a sapere niente, come il centralinista di sopra. Inoltre i professionisti non possono chiedere niente all'URP, è considerato degradante ed un sintomo grave di demenza precoce.
TUTTE LE PRATICHE inerenti le attività produttive (dall'apecar che vede panini alla cartiera con 400 operai) e dico tutte, che siano di competenza o meno del comune, devono passare attraverso i SUAP (sportelli unici per le attività produttive), ai quali si può accedere sempre solo attraverso portali telematici, talvolta raggruppati in maniera diversa.
Per esempio può accadere che ai SUAP di San Brambano sul Minchia e di Castelfava di Sotto si possa accedere attraverso lo stesso portale, il SBRGNAUS, ma solo per quanto riguarda le attività produttive.
Inoltre il SUAP pretende sempre una gabella per qualsiasi pratica, ma le tariffe cambiano da comune a comune.
Se, ad esempio, devo presentare una pratica di prevenzione incendi per la CACCHIOMOTORS LTD. dovrò spedire il tutto al portale SUAP del comune di residenza della suddetta, pagare la gabella, riempire una modulistica on line sterminata con un sacco di dati che non sono inerenti la suddetta pratica e che ai vigili del fuoco non interessano una sega, dopodiché, se il signore delle mosche dispone che è tutto in regola, lo sportello gira tutta la documentazione in PDF firmato digitalmente ai vigili del fuoco. E basta. Non fa altro. Lo stesso vale per le pratiche ASL, catastali, insegne, occupazione suolo pubblico e quelle del diocane.
Gli enti terzi spesso (tipo i vigili del fuoco) mi contattano personalmente per avere un cartaceo. Incredibile. Cioè, diocristo, la carta. Trogloditi del cazzo.
Immagino che per loro, cercare di capire se un'azienda di 20.000 mq e 100 operai possa prendere fuoco e fare un barbecue umano guardando un disegno che in dimensioni reali sarebbe di 2m x 1 nello schermo di un laptop da 14", sia troppo difficile. Così, in maniera informale, chiedono una stampa, perchè loro, le robe per stampare qualcosa di più grande i un A3, non ce l'hanno.

Però non è vero che
il pwnezzatore::1765408

Napalm su tutti gli impiegati statali e ripartire da zero (così risolviamo anche i problemi relativi all'automazione del lavoro)


Nella mia esperienza se ne potrebbero bruciare solo un 60% ed ottenere un'amministrazione svizzera. ovviamente io opero al centro-nord. Da Grosseto in giù "hic sunt leones".
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

mi hai fatto venire voglia di metter su un chiosco dei panini

[fork()]

Dio bonino. Da quando sono in squizzera m'ero dimenticato delle giuoje della PA italiana.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

in compenso la svizzera, dove ebbi la sventura di far nascere un figlio, mi chiede un'esosa gabella ogni volta che chiedo un certificato di nascita. (in italia non so come funziona, ma in francia non solo è gratis ma te lo spediscono pure a casa a spese loro.)
Do not argue with an idiot. He will drag you down to his level and beat you with experience.

[fork()]

Da quanto ne so è gratis anche qui, in Lapponia (PO) ed in altre zone del Grande Nord (FI).
Inoltre te lo spediscono via posta, via e-mail o tramite pec.
Perfino a mano, te lo danno.
Però, per fare la cosa in remoto, ci vogliono 15-30 gg.
Invece se ci vai direttamente te lo danno subito, dopo aver fatto la fila, ma solo se il pacco è arrivato dopo il '90 o roba simile, altrimenti devi fare richiesta scritta e i tempi sono c.s. (devono cercare nell'archivio cartaceo e 15 gg sono il minimo, perchè tutti gli archivi cartacei sono come il castello errante di Howl, si spostano autonomamente ed ogni porta conduce ad uno spaziotempo differente).
In compenso, se lo vuoi ricevere a mano SUBITO perchè il pacco è giunto dopo il 90, devi scoprire dove si trova un PAD (Punto Anagrafico Decentrato) il quale, per definizione, non si trova presso l'anagrafe del comune.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

psycho::1765452
la svizzera, dove ebbi la sventura di far nascere un figlio,
ebbi un'avventura simile in Australia e la gabella per il certificato è (per i miei standard) esosissima, neanche uno ne potesse fare tranquillamente a meno.
Tubone mi par di capire che tipo un 30% almeno del tuo tempo se ne andrebbe in scartoffie, per non parlare di quanto si allungano i tempi di chiusura dei lavori.
L'ultimo dei boia da cani

[fork()]

Non saprei quantificare esattamente quanto tempo, ma di sicuro è un bel po'.
L'idea di obbligare a far girare il tutto per rete è ottuma (un tempo toccava dedicare minimo un paio di mezze giornate a settimana per farsi il giro degli uffici, con pacchi di carta sotto le braccia), però:

1 - Ognuno per se. Ciascuno il proprio orticello, o feudo che dir si voglia.
Come prima il feudatario presiedeva uno schedario con annessi servi della gleba, scrivanie e sedie, oggi presiede qualcosa di fisicamente aleatorio, ma il potere, si sa, prende molte forme. Centralizzare il sistema o, almeno, unificare le procedure sarebbe stato troppo intelligente. Da questo derivano modalità di registrazione diverse, modalità di accesso diverse, modulistica diversa, portali d'accesso diversi a seconda della tipologia di procedimento o dell'amministrazione e tutte le varie combinazioni possibili ecc.ecc.
2 - La stupida pignoleria burocratica si è trasferita di peso dalla carta al monitor. Inoltre il personale è rimasto lo stesso e dunque è qualificato nello stesso modo peeerò, in compenso, adesso ha a che fare con procedure alle quali non è affine per anagrafe e formazione e dunque si muove con una cautela raddoppiata. Come sanno tutti, se l'impiegato è insicuro, il tasso di pignoleria e maleducazione aumenterà in maniera direttamente proporzionale al suo timore di avere il culo scoperto.
Da ciò derivano spesso situazioni kafkiane oppure casi da Catch 22.
3 - il quantitativo di dati richiesto per ciascuna pratica spesso non è giustificabile, il che costringe il professionsta a reperire un sacco di robe che, talvolta, risultano un mistero anche per il cliente. L'unica conclusione che se ne può trarre è che le amministrazioni utilizzano i professionisti e/o tutti coloro che svolgono le pratiche on line come schiavi-data entry per la costruzione dei propri database. Il vantaggio indubbio è che il professionista è direttamente responsabile delle informazioni che passa alla PA (e si tratta sempre di informazioni reperite presso un'altra sezione della PA), per cui se c'è uno sbaglio è colpa sua.

Non è che si stava meglio quando si stava peggio, per carità, ma, al solito, ogni buona idea deve essere rimodulata ed approvata dall'Ufficio Compicazione delle Cose Semplici. Si risparmia benzina, questo si. Qualche volta si risparmia tempo, ma altre, al contrario, se ne perde di più (però seduti in ufficio col caffè in mano; è già un grande passo per l'umanità).
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

psycho::1765452

in compenso la svizzera, dove ebbi la sventura di far nascere un figlio, mi chiede un'esosa gabella ogni volta che chiedo un certificato di nascita. (in italia non so come funziona, ma in francia non solo è gratis ma te lo spediscono pure a casa a spese loro.)
è il tuo cantone/comune di snob boriosi che te li chiede non la confederazione. Da me non su paga nulla.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

psycho::1765452
in italia non so come funziona


lo faccio online, gratis.
"Definirsi di destra o di sinistra è uno dei modi che un uomo ha per autoproclamarsi imbecille”

[fork()]

ormai anche buona parte dei procedimenti giudiziari usa un sistema telematico, con varie eccezioni per rendere la vita più amara. il problema è che il sistema è balordo, ti costringe a fare il lavoro che spetterebbe ai dipendenti pubblici (e questo è voluto) e comunque si rivela di fatto scomodissimo quando le carte cominciano a diventare parecchie, oltre al fatto che va spesso in tilt.
uno dei problemi minori ma fastidiosi è la tendenza degli utenti a scannerizzare testi in bianco e nero ad altissima risoluzione e in 16 milioni di colori, producendo pdf di 2 pagine che occupano 4 mega.

[fork()]

scotto::1765474
ti costringe a fare il lavoro che spetterebbe ai dipendenti pubblici (e questo è voluto)


E' proprio così (ne accennavo sopra).

scotto::1765474
uno dei problemi minori ma fastidiosi è la tendenza degli utenti a scannerizzare testi in bianco e nero ad altissima risoluzione e in 16 milioni di colori, producendo pdf di 2 pagine che occupano 4 mega.


Esattamente. E questo fastidio si allaccia direttamente, almeno nel mio ambito lavorativo, con quello delo spazio assurdamente risicato che spesso le amministrazioni concedono per l'invio degli allegati (300 Kb, 500 Kb....)
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

il tubone::1765479
spazio assurdamente risicato che spesso le amministrazioni concedono per l'invio degli allegati (300 Kb, 500 Kb....)
esatto, esatto. tra l'altro in alcuni casi inferiore al peso di documenti compressi in maniera drastica grazie alla mia consumata expertise informatica, specie scan di roba tipo CI che non può essere mandata con sgrani terrificanti. in passato, quando ho dovuto caricare documenti di dipendenti, mi hanno pure chiesto se non avevo scan migliori, ché nelle foto "sembravano dei negri".
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

scotto::1765474
ormai anche buona parte dei procedimenti giudiziari usa un sistema telematico, con varie eccezioni per rendere la vita più amara.

dovete soffrire

certo mandare (e ricevere) atti da casa deve essere proprio una scocciatura, senza quelle belle file agli sportelli :(
[Squallido master::post]Q., non quotarmi massimote, sennò che lo killo a fare?

[blackmaria::post]se avessi una cintura di allah informatica mi farei saltare in questo 3d

scotto
[fork()]

aspé io sono sempre stato favorevole ma la realizzazione é la più scema che potevano fare.

[fork()]

capisco le vostre turbe, anche perchè, trattando con l'inps cotidie, le ho ben sperimentate, da più tempo e con disagi (e costi, perchè per fare il loro lavoro occorrono software che fanno pagare a prezzi esorbitanti) ben maggiori, col risultato che negli ultimi 10 anni sono diminuiti i clienti ma ho il 20% di personale in più.

ma almeno i vostri enti di merda impongono le loro modalità del cazzo in forza di atti amministrativi, decreti, ordinanze, al limite pure circolari.

quello che fa veramente incazzare è doversi interfacciare con privati che ti obbligano ad avere 2000 id, 4000 password che cambiano ogni 2 settimane, pin aggiuntivi, siti che funzionano solo con un cazzo di browser, chiavette usb, lettori di smart card etc etc.
questo sono il male, e si chiamano fondi di previdenza complementare e fondi di assistenza sanitaria, sappiatelo

[fork()]

Aggiungerei al calderone di merda anche l'infame universo delle CNS ed il conseguente meltdown emotivo nel tentare di configurarle o (addirittura) utilizzarle. Poi personalmente sono convinto che risolvere l'80% dei drammi quotidiani dovuti alla mala digitalizzazione di tutto il sistema burocratico sia un banale problema P completo (=Google Drive) e che la mostruosità dell'apparato derivi in sostanza dall'obbligo di mantenere abominevoli ecosistemi software realizzati non si sa da chi, non si sa come, e rigorosamente distinti l'uno dall'altro.
rnNon fa eccezione l'orrido formato pdf, per il cui trattamento vi linko codesto
[muffa::post]mi fa molto ridere che i procioni non abbiano nessun rispetto per lo spazio personale e la proprietà altrui.
dasimplex lo trovi in un 8pussy's garden ma non certo in the shade.

[fork()]

i sistemi della p.a. sono tutti pensati esclusivamente nell'interesse della p.a. e presumibilmente realizzati da imprese scelte col consueto metodo corruttivo.

per il processo, avrebbero dovuto fare un normale sistema di gestione di documenti. ne esistono già parecchi e forse avrebbero potuto adattarne uno. invece il sistema attuale prevede che tu, per caricare un documento nel fascicolo, devi mandare una pec contenente il documento e una nota generata da un programma a parte che contiene in xml tutta una serie di dati che stanno già nel documento. in pratica devi riscrivere due o più volte gli stessi dati.
dopo di che, inviata la "busta", ricevi una pec di conferma dell'accettazione da parte del gestore pec, una di conferma della consegna, una di verifica della correttezza formale dell'xml, una di conferma dell'accettazione vera e propria da parte del cancelliere, che dovrebbe guardare cosa hai scritto. cosa che in realtà non può fare, perchè riceve tremila depositi al giorno, o che fa con grande ritardo, e che in ogni caso a quanto pare è del tutto inutile perchè una volta accettato può sempre dire che in effetti non andava bene.
i documenti che invii dalla tua pec devono essere firmati digitalmente, il che è altrettanto inutile perchè sarebbe bastato stabilire una volta per tutte che se un documento viene dalla tua pec l'hai mandato effettivamente tu, e se c'è scritto che è tuo sarà effettivamente tuo.
se alleghi una copia di un documento, devi attestare che è conforme all'originale e l'attestazione deve essere firmata digitalmente.
ancora una volta, sarebbe bastato prevedere che quando alleghi un documento implicitamente dichiari che è conforme all'originale o alla copia cartacea in tuo possesso.
in ogni caso, siccome tutte le "riproduzioni meccaniche" (foto, fotocopie etc) prodotte in un giudizio si presumono conformi ma salvo specifica contestazione, l'attestazione che fai della conformità non impedisce che venga contestata e che tu sia costretto a produrre l'originale cartaceo. a questo punto, a che serve questa attestazione?
dopo tutte queste cose, sei tenuto comunque a depositare una copia cartacea di TUTTO quello che mandi, anche perchè gli uffici non stampano la roba e quindi lo devi fare tu. ed è pressochè inevitabile perchè altrimenti rischi di andare completamente alla cieca, dato che nel fascicolo cartaceo non c'è quasi più niente se non ce lo metti tu.

naturalmente in giro ci sono dei programmi che semplificano un po' le cose e in sostanza fanno quello che dovrebbe fare un redattore online. ma sono a pagamento e, a dire la verità, sono anche piuttosto primitivi.

[fork()]

scotto::1765496
invece il sistema attuale prevede che tu, per caricare un documento nel fascicolo, devi mandare una pec contenente il documento e una nota generata da un programma a parte che contiene in xml tutta una serie di dati che stanno già nel documento. in pratica devi riscrivere due o più volte gli stessi dati.
Mi sa che ti sei un po' imputtanato o stai parlando di una roba diversa, i vari gestionali (gratuiti e non) gestiscono in automatico il deposito dell'atto e dei documenti.
I pdf devono essere caricati nel gestionale, e firmati digitalmente. Viene quindi generata in automatico la nota, e il programma invia il tutto senza dover mandare una mail apposita*.
scotto::1765496
dopo di che, inviata la "busta", ricevi una pec di conferma dell'accettazione da parte del gestore pec, una di conferma della consegna, una di verifica della correttezza formale dell'xml, una di conferma dell'accettazione vera e propria da parte del cancelliere
Peccato che senza l'accettazione l'atto, pur regolarmente depositato, rimanga in un limbo dove nessun altro può leggerlo.
Quindi molto spesso dopo il deposito occorre: a. recarsi di persona a sollecitare lo scaricamento; b. stampare i cartacei, non di rado in molteplici copie; c. stampare e conservarsi gelosamente le 4 Pec dell'Apocalisse, che molto spesso costituiscono l'unica prova del deposito tempestivo.

* unica eccezione mi è capitata in C0rt3 dei C0nt1, dove richiedevano un "telematico di cortesia" (sic), ossia bisognava allegare quello che era già stato depositato e inviare una pec apposita.

Svegliatemi per l'apokatastasis

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai