bla-bla :: [1] Il Grande Thread del Non Sapevo dove Metterlo

Jack D. Ripper::1765282

Grazie effe gentilissimo, la disamina é interessante e puntuale. Ora, pur premettendo che dalla Cina ho notizie live (letteralmente), anche volendo operare sulle mere caratteristiche tecniche, il problema rimane e te lo ricapovolgo (poi se ti interessa in privato ti do i dettagli del conquibus): atteso che é meno oneroso verificare i parametri di interesse (nel caso di specie, rilasci di metalli pesanti per l'acciaio, composizione per la lega d'alluminio), delle due linee di produzione quale risulta piú onerosa da mantenere nei parametri di produzione richiesti? (Come ripasso al nord hai birra pagata)

Aspè, solo per capire bene la ratio della questione:
quando parli di rilasci di metalli pesanti per l'acciaio, ti riferisci alla fase di produzione (ciclo classico dal minerale con altoforno, ciclo "bresciano" da rottami con forno elettrico) oppure alla fase di utilizzo dell'acciao finito?
Nel caso della fase di produzione, i rilasci di "inquinanti" sono molteplici, e solo alcuni di questi riguardano i metalli pesanti. Rilasci che dipendono in maniera diretta dal layout di impianto e dal controllo di processo. Tieni conto che la grande diatriba ILVA che ci trasciniamo da 5 anni verte interamente proprio su questa faccenda. Molto minori i rilasci nel caso di ciclo da forno elettrico, ma ugualmente dipendenti da layout e processo.
Se parliamo invece di rilascio nella fase di uso, siamo praticamente a zero, dato che l'acciaio è il materiale più stabile che l'uomo abbia mai inventato nella sua lunga carriera di ominide senziente. Certo, se lo impieghi come materiale da sfregamento con dispersione delle polveri risultanti, avrai dei rilasci di particolato di acciaio; così come avrai dei rilasci principalmente di polveri di ossidi di ferro se lasci acciai comuni alle intemperie ad arrugginire.
La metallurgia dell'alluminio è altrettanto complicata, e qui i rilasci di inquinanti sono anch'essi analizzabili in 2 macrocategorie: produzione da minerale (allumino primario), oppure produzione da rottami (alluminio secondario). Inoltre la produzione delle leghe di alluminio tanto da primario quanto da secondario (principalmente le famiglie AlSi e GAlSi) aggiunge un ulteriore fattore di -rischio- alla gestione degli inquinanti.

Sono temi che in generale occupano molti volumi di ponderosi tomi universitari (per i quali NON ho dato numerosi complicati esami) e pertanto difficilmente eviscerabili in un contesto da post sull'A.
Comunque, la mia mail nel profilo funziona. Se vuoi darmi qualche dettaglio in più ti faccio sapere.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai