bla-bla :: [1] Del corpo stuprato dell'arma

un thread vale l'altro.
Per urgenze che non sto a dirvi mi sono messa a riordinare casa, cioè in ultima istanza carte. Gli strati superficiali delle suddette avevano - per me - ancora un barlume di senso, ma nel prosieguo dello scavo volto a separare il grano dal loglio esso (il senso) ha preso la strada dell'autonomia, rendendo inutile ogni tentativo di ricordare perché tale o talaltro documento era stato lì riposto - da me - in un determinato precisissimo (e senza dubbio all'epoca necessario) momento. Ignoro quindi del tutto il motivo per cui conservassi, più o meno al livello della discontinuità di Mohorovičić, questo esemplare della seconda metà degli anni '90 di un settimanale piuttosto noto:



Mi sono, e non saprei come dirlo altrimenti, turbata. Perché in una specie di risveglio sono proprio queste ricognizioni accidentali che ti fanno capire dove sei dov'eri e dove sei sempre stata. Non è per la composizione generale della copertina, né per quel "ragazza in carriera" incistata nella parallasse caviglia/fica della modella. Sono i puntini sospensivi, quel dispositivo sciagurato che segue immediatamente il secondo "corri".
Ecco, anche qui non saprei come dirlo altrimenti, sono a corto, ma il succo è: tutto quello che si dice, o si pensa, nell'universo non solo maschile di questa landa nell'intorno di stupri/stupranti/stuprate quando queste ultime sono giovani - o relativamente tali - e sole e di notte, tutto è in quei puntini, è quegli stessi puntini proprio.

Der Mangel an mathematischer Bildung gibt sich durch nichts so auffallend zu erkennen, wie durch maßlose Schärfe im Zahlenrechnen.


asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai