recensioni :: [1] I FILM DI TETTE* CHE L'ASPHALTO POTREBBE VEDERE NEL 2017

francesco::1764768
sceneggiatura (di cui mi frega una ciolla, ma in questo film c'ho buttato un occhio):
Nel senso che normalmente non ti interessa cosa succede sullo schermo?
francesco::1764768
fica: zero paccato
Infatti si sente decisamente la mancanza del freschissimo drammone d'amore bellico in stile Pearl Harbour.
il pwnezzatore::1764780

prendere una porzione di storia e trasformarla a piacimento facendo si che chiunque appaia nel film sia un individuo bianco (truppe coloniali, di cui la vicenda narrata abbondava, completamente eliminate dalla narrazione), un eroe e un vincente inglese. nell'anno di brexit.
non so se vale la pena di spendere altre parole per commentare la struttura del film. forse no.

Cristo santo, ti giuro che ho cercato su google quello che hai scritto nella speranza che si fosse un copia-incolla di qualche imbesuito à la Fofi e invece no, sei proprio rincoglionito.
Nota a margine: Dunkirk può essere valutato in maniera differente (e il cagare è una di queste), ma che ci si indigni perché ad una certa non facciano capolino i negri a compiacere le tue fisime multirazziali è davvero desolante. La concezione secondo la quale la creazione artistica - anche nelle sue manifestazioni ordinarie o questionabili - debba necessariamente prendere in considerazione eventi di attualità rivela una mentalità talmente arida, asfittica e desolante da far rimpiangere l'apertura culturale del direttore fantozziano che obbligava i dipendenti alla visione forzata della corazzata Kotiomkin.

Del resto, perché fermarsi alla brexit? ritengo insultante anche l'omissione della furibonda riunione di condominio dell'aprile 2017 sulla manutenzione straordinaria del lastrico solare (conclusasi con vittoria risicata del No malgrado la viscida astensione della moglie del geometra Lapadulo).

Svegliatemi per l'apokatastasis

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai