media bla-bla :: Le bocche di Bonifacio

CR 13::1763358
ho scoperto non molti anni fa che cagare in acqua alta dove non si tocca è una cosa di una difficoltà non comune

rodolfo::1763362
non sono mai riuscito a cacare nella panthalassa


Carissimi.
Per un paio di anni mi sono trovato a passare le ferie estive aiutando un amico skipper a portare le barche dalla Liguria in Sardegna passando per la Corsica e viceversa.
Dato che d'estate i bagni dei porticcioli turistici ricordano i bagni delle stazioni centrali degli anni 80, che i bagni delle barche a vela sotto i 600k euro si tappano se lo stronzo ha un diametro superiore ad un pennarello e dato che andare a cagare fra i cespugli delle isolette riempendole di fazzoletti sgommati e mosconi non mi sembrava decente mi specializzai nella tecnica della cagata in alto mare.
Altrimenti detta il parto acquatico.
Iniziamo con la posizione: cagare galleggiando in posizione verticale è impossibile. Fortunatamente.
Gli addominali, che dovrebbero occuparsi della contrazione delle viscere, sono impegnati a mantenere l'assetto e la continua ricerca dell'equilibrio distrae il nostro cervelletto dalla concentrazione richiesta dal cagare.
Se non fosse così a tre secondi dall'inizio della cagata sentiremmo un brivido salire lungo la schiena e fermarsi sulla nuca per spostarsi subito dopo tra i capelli, le orecchie e infine accarezzarci mento e labbra.
Un brivido chiamato stronzo caldo e appiccicoso.
Quindi la prima regola è: cagare nuotando sdraiati in modo da avere il viso il più lontano possibile dal culo e in modo da lasciarsi alle spalle lo stronzo che tenderebbe altrimenti a appiccicarsi al nostro corpo come un bambino si avvinghia alla madre il primo giorno di scuola.

Lo stile da adottare, a meno che non siate muniti di maschera e pinne, è lo stile libero con gambe a V immobili.
Se invece avete le pinne siete a cavallo: vi mettete di dorso e, gambe sempre a V, date potenti pinnate con testa e busto leggermente rialzati e inclinati in avanti a guardare oltre vostro pube dove potrete ammirare in sicurezza come il principio di Archimede e la velocità permettano di plasmare stronzi fino 40 cm. Degli splendidi serpenti di merda.

Se siete fortunati abbastanza da avere anche una maschera vi consiglio di fermarvi ad alcuni metri dal prodotto e aspettare che la natura vi sveli una grande lezione di vita: vedrete pesci di tutte le misure e colori accorrere dal vostro stronzo e iniziare a mangiarselo come fossero piranha, rubandosene i brandelli dalla bocca gli uni con gli altri fino a che, capitane l'origine, vi si avvicineranno incuriositi costringendovi a rimettervi il costume di corsa e a pinneggiare come dannati per sfuggire dai famelici pesci padulo.
I pesci che ti mangiano la merda dal culo.



quando il saggio indica la luna lo stolto si infila delle scolopendre nel cazzo

[fork()]

mh, ho letto di meglio.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

E' appena tornato dalle ferie, dagli tempo.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

off topic

che darei, in quest'ennesima notte romana, calda e melassante, tuffarmi nel mare corso.

tuffarmi dalla barca del mio amicocapitano e asciugarmi tra le coccole di una femmina in bikini
bendisposta a poi farmi anche i .......

sonny Boy :: 22:31 05/09/07 :: 4 risposte [ ] :: [rating 5]

[fork()]

La tecnica che prediligo rimane quella in cui si sporge solo il culo e ti tieni con una mano o alle sartie o al pulpito di poppa, dipende dalla barca. Meglio con la possibilità di usare l'altra mano per dell'acqua dolce che, non so se avete mai notato, l'acqua di mare l'odorino della cacca non lo leva. Così il bidè quello vero col sapone lo puoi fare anche dopo! Se non c'è aria però in rada mi vergogno sempre un po' a vedere che lo stronzo non si allontana (e se si alza qualche ospite prima del previsto sai che ridere?!?) per cui passo al piano B di farla in acqua. A quel punto la tecnica che preferisco è quella dello stile a rana che permette di fuggire dallo stronzo senza che ti scivoli lungo la schiena. Ci sono voluti anni di diversi tentativi e miglioramenti nella tecnica, quando ero piccola siccome mi vergognavo anche con me stessa la facevo in apnea almeno qualche metro sotto, come se così rimanesse tutto nascosto (solo poi ho scoperto che galleggia)!!

[fork()]

ciao lady, un ottimo thread per ritornare sul phoro, mi compiaccio
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

lady -archimede- jane::1764280

ladyjane::1764272

Ci sono voluti anni di diversi tentativi e miglioramenti nella tecnica del pompino, quando ero piccola siccome mi vergognavo di farlo a mio padre anche con me stessa la facevo in apnea almeno qualche centimentro, come se così rimanesse tutto nascosto nella mia bocca (solo poi ho scoperto che ingoio!)!!

“Ma non è meglio se pensi solo alla fica, ritardato di merda?”
(Il tubone)

[fork()]

quest'ultimo inospitale scritto e' stupido, volgare ma
cretino.
hai lo scooterone, sei brutto e sicuramente la vagina per te , dev'essere una medicina, una pasticca uno sciroppo.
sciocco se potessi ti darei uno schiaffo

coi guanti.

sonny Boy :: 22:31 05/09/07 :: 4 risposte [ ] :: [rating 5]

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai