user :: post surrettiziamente rivolto a rinfocolare la ciclicitÓ vinile vs digitale

Vincibile ma tu putacaso compri la musica classica e/o sinfonica dai commercianti (merde)?
Premettendo che non sono assolutamente un purista o un fine conoscitore, mi sto imbattendo in robe ai confini della truffa legalizzata, del tipo qualità della registrazione che fanno rimpiangere gli mp3 che si trovavano su eMul3 - in particolare ho un cd del Peer Gynt che mi costringe ad alzare al massimo il volume dello stereo in macchina; selezioni operate senza nessun criterio apparente, che magari schiaffano più autori diversi nello stesso disco; per tacere del fatto che si omettono spesso e volentieri infoes fondamentali, tipo il direttore o la nomenclatura dell'opera.

A fronte di questo desolante panorama io sto andando di .m4a chez souls33k e podcast di Radio 3, mi chiedevo tuttavia se esistesse un equivalente della Criterion come garanzia di qualità tecnica; per ora avrei individuato la Deutsche Grammophon, il cui catalogo però non copre tutto.

Svegliatemi per l'apokatastasis

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai