richiesta bla-bla :: Scotto, ho bisogno del tuo illuminato parere

Questa mattina, ho avuto necessità di recarmi al tribunale di Milano per ottenere il certficato del Casellario Giudiziale, completo con urgenza, euri 23,68 di marca e circa 1 ora e 40 di attesa allo sportello.(1)

Ho impiegato il tempo della coda nell'osservare la varia umanità che circola per il tribunale e sostanzialmente vi sono 3 categorie di persone:
1) i delinquenti. I quali (e le quali, savasandir) essendo che a parole sono tutti innocenti, ma nell'animo sanno di essere delinquenti, si vestono da delinquenti, si atteggiano da delinquenti e di fatto si autocondannano alla pena che tanto vorrebbero svangare ma pur si meritano.
2) gli sbirri. I quali alla fine hanno le stesse facce e gli stessi atteggiamenti dei delinquenti, li distingue solo l'indossare la divisa. Ed infatti un pajo di loro che erano in abiti civili li si sarebbe detti fra i peggiori dei delinquenti che circolavano li attorno, non fosse per il fatto che poi si sono ritrovati al bar a bersi il caffe con i colleghi in divisa discutendo su chi di loro avrebbe dovuto fare il prossimo turno e suggerendosi trucchi per svangarlo (come il più infimo degli impiegati di stato).
3) gli avvocati. I quali, seppur con paramenti paludati e portamenti altezzosi, sono alla fine la specie peggiore di delinquente che frequenta i tribunali: essi infatti nulla anelano della GIUSTIZIA, ma solo cercano il più basso dei tornaconti personali, con manovre ed intrallazzi da far impallidire un usuraio ebreo.

Disgustato da questo spettacolo di umanità nient'affato varia, ho dovuto alla fine constatare che gli unici con una dignità ed un atteggiamento non delinquenziale sono gli impiegati del tribunale dietro gli sportelli, che nel loro fancazzismo parastatale riescono comunque a fornire al cittadino quel servizio minimo che gli si richiede, senza infamia e sanza lode.



Come nota di colore, ho visto ben 3 delinquenti (ed era la prima volta che mi capitava) che portavano sul collo, poco sotto l'orecchio, un tatuaggio rosso a forma di labbra, come fossero appena stati baciati da qualcuno con un rossetto troppo pastoso e troppo vistoso.
2 di questi erano dentro il tribunale, in attesa di non si capisce cosa; il terzo l'ho visto poco dopo in metropolitana, accompagnato ad un tossico del genere che credevo estinto nei primi anni '90 (eroina).
Tutti e 3 questi delinquenti erano vestiti in una maniera che sarebbe stata poco adatta anche per una passeggiata sul lungomare di Posillipo, figurarsi fra le austere mura del tribunale, tanto anelanti di somma Giustizia!
Erano certamente italiani, e trasudavano letteralmente terronaggine della peggiore specie. Ogni loro movenza, ogni verso bestiale che usciva dalle loro gole, ogni particolare dei vestiti, dei capelli, dei gioielli era un inno alla terronitudine, alla mafiosità, alla camurriia.
In ultima analisi, ho quasi difficoltà a definire umani degli esseri simili; sono da me tanto lontani che potrei considerare un bonobo più mio simile di loro.

Torno a casa spossato da questa esperienza, ed ancor più intristito del solito circa le umane sorti e progressive.

(1) ovviamente gli orari e l'indirizzo riportati sul sito del MinGiust sono sbagliati e non corrispondono a quelli veri. Quando l'ho fatto notare all'ufficio informazioni mi hanno alzato un sopracciglio, quasi stupiti che un cittadino comune e mortale si permettesse di rilevare una cosa così banale.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

f205v::1762036
Come nota di colore, ho visto ben 3 delinquenti (ed era la prima volta che mi capitava) che portavano sul collo, poco sotto l'orecchio, un tatuaggio rosso a forma di labbra, come fossero appena stati baciati da qualcuno con un rossetto troppo pastoso e troppo vistoso.

Anche Thereau ha lo stesso tatuaggio
(è un calciatore della rubinese)
W la topogigia di clio

[fork()]

f205v::1762036
si vestono da delinquenti, si atteggiano da delinquenti
Questa roba è verissima, e sulle prime me ne stupii anch'io. Oltre ai normali paramenti da truzzo (pantaloni della tuta, borsello, scarpe da ginnastica) non è raro trovarne alcuni che riproducono proprio il fenotipo novecentesco del malandrino: chiodo di pelle, stivali, sguardo sfuggente e colorito giallastro. Si tratta in fondo di un discorso posizionale: è giusto che si dotino dei contrassegni estetici della funzione sociale che svolgono, al pari dei birri e dei legulei.
Non ti sorprenderà sapere, inoltre, che normalmente i rapporti tra il delinquente e le forze dell'ordine sono assolutamente collaborativi e cordiali, mentre è probabile che la tua figura di quisque de populo sia stata guardata con più sospetto da entrambe le categorie.
f205v::1762036
essi infatti nulla anelano della GIUSTIZIA, ma solo cercano il più basso dei tornaconti personali, con manovre ed intrallazzi da far impallidire un usuraio ebreo
Questa però mi pare una tua (legittima) costruzione mentale non supportata da riscontri oggettivi, a differenza delle altre.
f205v::1762036
ho visto ben 3 delinquenti (ed era la prima volta che mi capitava)
Pensavo che da imprenditore del freddo acciaio frequentassi anche le banche e chi vi opera.
f205v::1762036
Ogni loro movenza, ogni verso bestiale che usciva dalle loro gole, ogni particolare dei vestiti, dei capelli, dei gioielli era un inno alla terronitudine, alla mafiosità, alla camurriia.
In ultima analisi, ho quasi difficoltà a definire umani degli esseri simili; sono da me tanto lontani che potrei considerare un bonobo più mio simile di loro.
Eh la madonna, sei troppo sensibile. Pensa però che più si sale nei ranghi più si assottiglia la differenza con il modus vivendi borghese. I capibastone di qualsiasi rispettabile organizzazione malavitosa risultano più signorili della media del titolare di PMI; e si racconta che ai livelli più alti* si incontrano persone di squisita signorilità, a dimostrazione che la mafia è portatrice, oltre alla cultura di morte, di cultura tout court.
Per impressionarti un po' di più saresti dovuto passare in quella specie di anticamera dove si affollano coloro che non possono accedere alle aule della Leggia: bambini, spastici, donne anziane, adolescenti.

*dei quali non ho contezza diretta, purtroppo.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

gonzokampf::1762038
signorilità


Ma Liggio, Bontate, Brusca, Messina Denaro, Riina, Provenzano sarebbero stati questo esempio di signorilità? A vederli non si sarebbero detti dei rispettabili e raffinati alto-borghesi, quanto piuttosto, chi più chi meno, degli astuti e brutali contadini semianalfabeti, obbedienti ad un codice di comportamento che in primo luogo omaggia "LA ROBA" nel senso verghiano del termine.
Sicuramente avranno avuto a che fare con personaggi dalla perturbante signorilità, quali politici d'alto bordo, banchieri, riciclatori internazionali, faccendieri, tutta gente che avrà ed avrà avuto biblioteche sterminate e corredi d'alta sartoria e inviti all'Operà de Paris per la prima della Turandot e ville appartate intorno a Ginevra e appartamenti a Portofino per l'amante educata in un collegio svizzero, ma sugli altri ho dei forti dubbi.
Secondo me ti confondi con la Spectre.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

il tubone::1762047
Ma Liggio, Bontate, Brusca, Messina Denaro, Riina, Provenzano sarebbero stati questo esempio di signorilità?
Stai parlando di preistoria, tanto più che le generazioni di malavitosi si succedono a un ritmo più elevato, in quanto mettono su famiglia/procreano attorno ai vent'anni se non muoiono prima.
Nessuno si interfaccia con personaggi tipo Riina o Provenzano, che appunto comunicano in forma oracolare con pizzini comprensibili ormai a una ristretta cerchia di eletti, e che per causa di forza maggiore hanno delegato il 99% dei compiti operativi ormai da decenni. Sono tipo l'Imperatore-Dio di Dune quando diventa un vermone gigantesco e inamovibile dalla sua fortezza su Arrakis.
Quelli a cui mi riferisco sono figli e nipoti di, che hanno studiato in prestigiose università, sono spesso e volentieri incensurati in quanto sottratti agli obblighi di gavetta, e tuttavia gestiscono il patrimonio e i flussi di denaro tramite un piccolo esercito di white collar. Di sicuro non li troverai mai in tribunale a scherzare con le guardie e i delinquentelli comuni come f205v.
Al di sotto di questo empireo opera tutto un mid-management di gente che non rinnega le proprie radici, e che tuttavia risulta sorprendentemente sobria nel vestire, nel parlare e nel rapportarsi, soprattutto con i "civili". Vestono outfit sportivi, tipo jeans e giacca a vento griffata, ai piedi calzano hogan, nero giardini, prada. Guidano suv non appariscenti, tipo qashqai, RAV, Freemont, e vivono in quartieri periferici ma non degradati, spesso di nuova costruzione.

Da quel pochissimo che ho potuto vedere, il fenomeno malavitoso "di massa", con un unico grande boss che controlla un esercito di soldati urbani mediante strutture gerarchiche rigide, ancora collegate al controllo della terra, che rivendica le proprie origini rurali*, non esiste più, o meglio permane come mero sistema di simboli, che non hanno più funzione pratica.
Il Padrino, i libri di Saviano con i napoletani alla scarface etc. sono opere di mera rilevanza storica.

* saprai bene che le ricerche storiche sul punto concordano nell'individuare il fondamento genetico della mafia all'indomani dell'abolizione del latifondo, allorché la temporanea situazione di vuoto di potere consentì agli intermediari (cd. gabelloti) che mediavano tra gli agrari e i contadini di dotarsi di strutture autonome e assicurarsi il controllo delle risorse economiche, in primis lo stesso lavoro dei braccianti.

Svegliatemi per l'apokatastasis

scotto
[fork()]

f205v::1762036

ottenere il certficato del Casellario Giudiziale, completo con urgenza, euri 23,68 di marca e circa 1 ora e 40 di attesa allo sportello[...] gli unici con una dignità ed un atteggiamento non delinquenziale sono gli impiegati del tribunale dietro gli sportelli, che nel loro fancazzismo parastatale riescono comunque a fornire al cittadino quel servizio minimo che gli si richiede, senza infamia e sanza lode.


apposto

scotto
[fork()]

p.s. la prima volta che vidi una giuria popolare mi stupì che tutti i suoi membri, comprese le donne, avessero una tipica faccia da delinquenti. in seguito non mi sarei più sorpreso.

p.p.s. non solo gli sbirri somigliano ai delinquenti, ma spesso sono anche loro amici. si può stare sicuri che dovendo scegliere tra il cacare il cazzo a un mite cittadino o a un delinquente conclamato lo sbirro preferirà nove volte su dieci il primo.

[fork()]

gonzokampf::1762048
Da quel pochissimo che ho potuto vedere, il fenomeno malavitoso "di massa", con un unico grande boss che controlla un esercito di soldati urbani mediante strutture gerarchiche rigide, ancora collegate al controllo della terra, che rivendica le proprie origini rurali*, non esiste più, o meglio permane come mero sistema di simboli, che non hanno più funzione pratica.
Il Padrino, i libri di Saviano con i napoletani alla scarface etc. sono opere di mera rilevanza storica.


Dunque i cosiddetti "capi storici", quelli che ogni tanto pizzicano in qualche bunker hitleriano col 65 pollici e l'aria condizionata, tutto il giorno in mutande e canotta, che comunicano a rutti e pizzini con i sottoposti sarebbero ormai mere figure simboliche e tutto il potere ed il denaro sarebbero nelle mani di colti ed insospettabili managerz educati ad Oxford dalla vita apparentemente irreprensibile? Boh, può anche darsi, ma allora perchè darsi tanta pena per andare a scovare questi vecchi inutili, prigionieri nella cantina di una masseria o nel sottofondo blindato delle fondamenta di un villozzo pacchiano con la rubinetteria in oro? Tutta scena per intortare noi polli? O solo perchè sono quelli che i diabolici spin doctors delle nuove mafie con le tre "I" permettono che vengano presi?
Mi sembra una generalizzazione non pienamente giustificata dai fatti. Insomma, ho forti dubbi che questi "nuovi capi", al di là di una facciata meno stereotipata del mafioso coppoliano, possiedano un'autentica signorilità, non parliamo poi della cultura.
E poi alla fine come si fa a fare gli amministratori delegati irreprensibili e raffinatamente colti di un'industria le cui materie prime sono la violenza, la sopraffazione e la paura e che opera in un mercato nel quale le acquisizioni d'impresa si fanno con l'esplosivo e l'AK47? Insomma, la tua azienda ha un territorio preciso e da lì non si muove se non a fucilate o organizzando una conferenza della collina con gli altri capitribù, spesso facendo contemporaneamente tutte e due le cose, però alla fine sei lì, nel tuo mandamento o come cazzo lo chiamano e tutti quelli che contano sanno chi sei, anche se sembri l'ingegner Gadda.
Come faresti a sembrare, o perfino ad essere, Tarzan che comanda gli scimmioni ad urla e contemporaneamente Lord Greystoke che cena in redingote su tovaglia e di lino e candelieri d'argento con Lady Jane?
Secondo me gli uomini non funzionano così, non al di fuori dei romanzi.
Non saranno più gli "scarpe grosse" delle campagne corleonesi, forse, ma tra il parlare un italiano comprensibile, vestire griffato, vivere da borghesi e la "cultura" e la "signorilità" ce ne corre.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

tubone sono con te.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

In effetti mi pare che nonostante tutto genny savastano sia un'immagine più realistica di questi soggetti rispetto che quella resa dal pur buon gonzo

[fork()]

scotto::1762060


p.p.s. non solo gli sbirri somigliano ai delinquenti, ma spesso sono anche loro amici. si può stare sicuri che dovendo scegliere tra il cacare il cazzo a un mite cittadino o a un delinquente conclamato lo sbirro preferirà nove volte su dieci il primo.


be' pero' potrebbe un po' essere lo stesso motivo che portava i soldati al fronte nella Grande Guerra a solidarizzare attraverso le trincee, e fare il veglione di natale insieme durante la pausa nei combattimenti. e a sparare invece alla schiena ai propri ufficiali quando capitava l'occasione.
Do not argue with an idiot. He will drag you down to his level and beat you with experience.

[fork()]

Più che altro gli è che se hai a che fare più con quelli che con i bravi cittadini (ed è il tuo lavoro), alla fine li senti parlare di più, ne sai di più di loro che del resto e se poi, per motivi di servizio, devi frequentare anche i loro quartieri, i loro bar, le loro famiglie, confonderti con loro allora, meccanismo tipicamente umano, comincerai a pensare come loro ed a sembrare come loro.
Del resto valga per tutti


autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

gonzokampf::1762038
è probabile che la tua figura di quisque de populo sia stata guardata con più sospetto da entrambe le categorie.

Giusta osservazione. Ed infatti non ho inserito una 4° categoria fra i frequentatori del tribunale, ovverosia i comuni cittadini che con la SACRA ISTITUZIONE hanno a che fare giusto 1 o 2 volte nella vita per questioni meramente burocratiche. Queste povere anime sperse, appena entrate, si rendono conto di essere totalmente ignare delle regole che movimentano questo leviatano impazzito tricefalo, e quasi in punta di piedi, per non disturbare, cercano di mimetizzarsi con le pareti per non dare nell'occhio. C'è quasi una sorta di vergogna nel comune cittadino per il fatto di trovarsi nel luogo dovo più forte si concentra il malaffare cancrenoso della società. Si vuole solo uscirne al più presto, manca l'aria, la vertigine ti soffoca. E più forte ancora ti soffoca la vergogna di essere lì, con il rischio che per caso un tuo conoscente ti veda ed ovviamente ti categorizzi fra una delle tante schiere di deliquenti che colà albergano diuturnamente.

gonzokampf::1762038
Pensavo che da imprenditore del freddo acciaio frequentassi anche le banche e chi vi opera.

Ovvio, ma vedi i banchieri non sono delinquenti, checchè ne dicesse quel pirla sesquipedale del Bertoldo Bertoldino e Cacasenno.
Sono semplicemente bottegai, e si comportano ne più ne meno che come gli altri bottegai.
Chi ha il negozio di scarpe non fa nulla di diverso da chi ha il negozio di soldi.
E' solo che il 99,9% della popolazione mondiale non capisce che i soldi sono un bene come tutti gli altri, che viene prodotto, commerciato, trasferito, immagazinato, usato e distrutto esattamente come tutti gli altri beni.

An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

La narrazione gonzochiana è suggestiva trouvaglia per inchiestucole dell'Espresso. I famigerati mafiosi studiati non sono una novità.
f205v::1762077
Chi ha il negozio di scarpe non fa nulla di diverso da chi ha il negozio di soldi.
E' solo che il 99,9% della popolazione mondiale non capisce che i soldi sono un bene come tutti gli altri, che viene prodotto, commerciato, trasferito, immagazinato, usato e distrutto esattamente come tutti gli altri beni.

Questo è un ribaltamento fallacio: il bottegaro è intrinsecamente un lestofante, è lo specifico a distinguere il commercio abbastanza onesto da quello generalmente criminale.
scotto::1762060
si può stare sicuri che dovendo scegliere tra il cacare il cazzo a un mite cittadino o a un delinquente conclamato lo sbirro preferirà nove volte su dieci il primo.

È verissimo e a me è successo di andare dai carrambas a dogliarmi di una situazione oggettivamente illecita e quelli dicevano che non è così e gli ho dovuto citare i codici, e allora hanno iniziato a trattarmi come un fastidioso ritardato mentale.

[fork()]

vincibile::1762094
Questo è un ribaltamento fallacio: il bottegaro è intrinsecamente un lestofante, è lo specifico a distinguere il commercio abbastanza onesto da quello generalmente criminale.
La fallacia è tua, caro amico uincibol, che appunto non riesci a considere il denaro un bene, ma lo ammanti di mistici significati (retaggio di una cultura pervasivamente cattolica, ma non solo) circa il "valore".
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

f205v::1762077
Chi ha il negozio di scarpe non fa nulla di diverso da chi ha il negozio di soldi.
quoto a babbo morto
L'ultimo dei boia da cani

[fork()]

Che dici occhialuto effe? Anche il vino buono è idealmente un bene, ma se ci metti 'o metanuolo...

[fork()]

eh?
Vorrai mica venirmi a dire che i banchieri adulterano il denaro che trattano, vero? oppure sei anche tu nelle teorie cinquestellate del signoraggio?
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

Effo benedetto, la finanzieria antisociale, o secrete bancarie, il favoreggiamento del riciclo di danaro ecc. non ti sembrano modi di adulterare? Con la tua definizione minimslista del commercio botteghiere alloramente anche l'ospaccimmatore di ggioga è un onesto operatore di scambio di beni, merci e servizi. E che dire della protezione del solerte camorrista per la sicurezza del pizzicagnolo contro il rischio di deflagrazioni non accidentali?
Forse in quel tribubale tu eri il più delinquente di tutti.

[fork()]

f205v::1762036
rn
rn Questa mattina, ho avuto necessità di recarmi al tribunale di Milano per ottenere il certficato del Casellario Giudiziale, completo con urgenza, euri 23,68 di marca e circa 1 ora e 40 di attesa allo sportello.(1)

rn

rnHo impiegato il tempo della coda nell'osservare la varia umanità che circola per il tribunale e sostanzialmente vi sono 3 categorie di persone:

rn1) i delinquenti. I quali (e le quali, savasandir) essendo che a parole sono tutti innocenti, ma nell'animo sanno di essere delinquenti, si vestono da delinquenti, si atteggiano da delinquenti e di fatto si autocondannano alla pena che tanto vorrebbero svangare ma pur si meritano.

rn2) gli sbirri. I quali alla fine hanno le stesse facce e gli stessi atteggiamenti dei delinquenti, li distingue solo l'indossare la divisa. Ed infatti un pajo di loro che erano in abiti civili li si sarebbe detti fra i peggiori dei delinquenti che circolavano li attorno, non fosse per il fatto che poi si sono ritrovati al bar a bersi il caffe con i colleghi in divisa discutendo su chi di loro avrebbe dovuto fare il prossimo turno e suggerendosi trucchi per svangarlo (come il più infimo degli impiegati di stato).

rn3) gli avvocati. I quali, seppur con paramenti paludati e portamenti altezzosi, sono alla fine la specie peggiore di delinquente che frequenta i tribunali: essi infatti nulla anelano della GIUSTIZIA, ma solo cercano il più basso dei tornaconti personali, con manovre ed intrallazzi da far impallidire un usuraio ebreo.

rn

rnDisgustato da questo spettacolo di umanità nient'affato varia, ho dovuto alla fine constatare che gli unici con una dignità ed un atteggiamento non delinquenziale sono gli impiegati del tribunale dietro gli sportelli, che nel loro fancazzismo parastatale riescono comunque a fornire al cittadino quel servizio minimo che gli si richiede, senza infamia e sanza lode.

rn

rn

rn

rnCome nota di colore, ho visto ben 3 delinquenti (ed era la prima volta che mi capitava) che portavano sul collo, poco sotto l'orecchio, un tatuaggio rosso a forma di labbra, come fossero appena stati baciati da qualcuno con un rossetto troppo pastoso e troppo vistoso.

rn2 di questi erano dentro il tribunale, in attesa di non si capisce cosa; il terzo l'ho visto poco dopo in metropolitana, accompagnato ad un tossico del genere che credevo estinto nei primi anni '90 (eroina).

rnTutti e 3 questi delinquenti erano vestiti in una maniera che sarebbe stata poco adatta anche per una passeggiata sul lungomare di Posillipo, figurarsi fra le austere mura del tribunale, tanto anelanti di somma Giustizia!

rnErano certamente italiani, e trasudavano letteralmente terronaggine della peggiore specie. Ogni loro movenza, ogni verso bestiale che usciva dalle loro gole, ogni particolare dei vestiti, dei capelli, dei gioielli era un inno alla terronitudine, alla mafiosità, alla camurriia.

rnIn ultima analisi, ho quasi difficoltà a definire umani degli esseri simili; sono da me tanto lontani che potrei considerare un bonobo più mio simile di loro.

rn

rnTorno a casa spossato da questa esperienza, ed ancor più intristito del solito circa le umane sorti e progressive.

rn

rn(1) ovviamente gli orari e l'indirizzo riportati sul sito del MinGiust sono sbagliati e non corrispondono a quelli veri. Quando l'ho fatto notare all'ufficio informazioni mi hanno alzato un sopracciglio, quasi stupiti che un cittadino comune e mortale si permettesse di rilevare una cosa così banale.

rn
rnMo' hai capito perchè ho cambiato lavoro
Drop the bomb.Exterminate them all.

"Sei un caso disperato, a te se non ci sono forconi ed ebrei i discorsi non piacciono"

"Tempacci.Mi ricordo di quando scopare era sicuro e volare pericoloso"
"Giovinezza, bellezza, forza: i criteri dell'amore fisico sono esattamente gli stessi del nazismo. "
(M. Houellebecq)

[fork()]

il tubone::1762065
Dunque i cosiddetti "capi storici", quelli che ogni tanto pizzicano in qualche bunker hitleriano col 65 pollici e l'aria condizionata, tutto il giorno in mutande e canotta, che comunicano a rutti e pizzini con i sottoposti sarebbero ormai mere figure simboliche e tutto il potere ed il denaro sarebbero nelle mani di colti ed insospettabili managerz educati ad Oxford dalla vita apparentemente irreprensibile?
​Considera che la latitanza è un lavoro a tempo pieno, che comporta un incredibile dispendio di uomini e risorse anche per il minimo spostamento. Chi è in fuga quindi molto raramente si trova in grado di assumere compiti operativi.
La cattura di un latitante costituisce comunque una vittoria, perché decapita la struttura gerarchica e di solito determina un rimescolamento di carte a livello dei quadri intermedi, sempre che non si siano già chiariti gli esiti di eventuali successioni.
il tubone::1762065
Insomma, ho forti dubbi che questi "nuovi capi", al di là di una facciata meno stereotipata del mafioso coppoliano, possiedano un'autentica signorilità, non parliamo poi della cultura
il tubone::1762065Lord Greystoke che cena in redingote su tovaglia e di lino e candelieri d'argento con Lady Jane?
il tubone::1762065
Non saranno più gli "scarpe grosse" delle campagne corleonesi, forse, ma tra il parlare un italiano comprensibile, vestire griffato, vivere da borghesi e la "cultura" e la "signorilità" ce ne corre.
Veramente il mio paragone non era con Greystoke o i membri della Spectre, ma con il
gonzokampf::1762038il titolare di PMI
ossia un cluster sociuale che nel 90% dei casi si esprime con calchi dialettali e il cui orizzonte culturale di riferimento è la mangiata in trattoria o la vacanza nel Club Med con bevande incluse.
il pwnezzatore::1762070
genny savastano sia un'immagine più realistica di questi soggetti rispetto che quella resa dal pur buon gonzo
In Gomorra trovavo molto più realistico il Savastano padre e Salvatore Conte, che rispetto al napoletano medio rappresentavano un'icona di autentica signorilità.
il tubone::1762065
Secondo me gli uomini non funzionano così, non al di fuori dei romanzi.
Questo è un discorso diverso e più ampio, sul quale manco a dirlo mi trovi in disaccordo. Basti dire che i nobili, gli ottimati e i boiardi di ogni tempo altro non erano che quel gruppo di individui che in un determinato momento storico erano riusciti ad accaparrarsi le migliori risorse, o a difendere le proprie dalle pretese altrui. Da qui la legittimazione culturale, il mecenatismo, le riunioni del rotary. Un tempo gli strumenti erano l'amigdala e il bastone, oggi l'opa e il libero scambio (= this is edgy and I'm fourteen).
gonzokampf::1762038
Pensavo che da imprenditore del freddo acciaio frequentassi anche le banche e chi vi opera.

f205v::1762102Ovvio, ma vedi i banchieri non sono delinquenti, checchè ne dicesse quel pirla sesquipedale del Bertoldo Bertoldino e Cacasenno.
Sono semplicemente bottegai, e si comportano ne più ne meno che come gli altri bottegai.
Chi ha il negozio di scarpe non fa nulla di diverso da chi ha il negozio di soldi.
E' solo che il 99,9% della popolazione mondiale non capisce che i soldi sono un bene come tutti gli altri, che viene prodotto, commerciato, trasferito, immagazinato, usato e distrutto esattamente come tutti gli altri beni.
La differenza ontologica è che la scarpa è un valore, il denaro uno strumento per la circolazione del valore.
L'attività bancaria è sempre vista con sospetto, al pari di quella forense, proprio perché la si ritiene una sovrastruttura inidonea a produrre un autonomo valore.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

Hai dimenticato il fatto che per molto tempo le attività legate al denaro erano appannaggio di una etnia che aveva ucciso il Cristo.
Do not argue with an idiot. He will drag you down to his level and beat you with experience.

[fork()]

psycho::1762178
per molto tempo

E' ANCORA COSI'
W la topogigia di clio

[fork()]

gonzokampf::1762145
La differenza ontologica secondo quelli che non ci capiscono un cazzo e tendenzialmente sono dei poveri tignosi di merda è che la scarpa è un valore, il denaro uno strumento per la circolazione del valore.
FIXED


gonzokampf::1762145
L'attività bancaria è sempre vista con sospetto, al pari di quella forense, proprio perché la si ritiene una sovrastruttura inidonea a produrre un autonomo valore.
Vero.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

Cmq gli indiani non sono negri
Il razzismo è una cosa seria
W la topogigia di clio

[fork()]

attenzione però che ci sono indiani del sud che sono ben più negri dei negri del nord, a chi aggiudichiamo il disprezzo più atavico fra?

[fork()]

il pwnezzatore::1762194
a chi aggiudichiamo il disprezzo più atavico fra?

A parte che essere razzisti non implica assolutamente il disprezzo.
Io sono razzista, considero i negri inferiori, ma sono per l'accoglienza dei rifugiati e per dargli ogni tipo di aiuto possibile (proprio in virtù della nostra superiorità).
Detto questo, il negro è qualcosa di ben preciso: il naso grosso, i labbroni, i capelli ricci. L'africano in pratica. Non è che chiunque abbia la pelle scura sia automaticamente negro. Anche perché sfido chiunque a definire "inferiori" gli indiani.
W la topogigia di clio

[fork()]

Fra::1762195
Io sono razzista, considero i negri inferiori, ma sono per l'accoglienza dei rifugiati e per dargli ogni tipo di aiuto possibile (proprio in virtù della nostra superiorità).

ma superiori in che senso esattamente? individualmente o come collettività? comunque apprezzo l'originalità, questa non l'avevo ancora sentita.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai