bla-bla :: [1] il nuovo thread della roba da 7ntrionali

1) non esistono mie foto del periodo paninaro.
2) "paninaro" era più un modo d'essere che uno stile di vestiti; basato su questi parametri io non sono mai stato paninaro.
3) ritenere che potesse definirsi paninaro qualcuno che non fosse del centro di Milano è come bestemmiare in chiesa. Paninaro di Vicenza è un ossimoro.
4) non ho la più pallida idea di cosa sia una vil razza cannata o una swattata da roma, sono un gergo che nella Milano degli anni '80 non è mai esistito.
5) Tenete conto che quando "paninaro" è diventato qualcosa di cui la gente parlava al punto da rendere commercialmente interessante una pubblicazione con quel titolo, il vero movimento paninaro era già finito; e come tutte le mode era già passata da sottocultura per pochi e prodotto di massa, ovverosia a merda pura.
6) se ripenso oggi al mio periodo paninaro, l'unico vero rimpianto che ho sono i miei 15 anni e la folle inconsapevolezza che li segnava; nonchè un'amicizia adolescenziale con il Piggio e Fil e gli altri attorno i CSR, amicizia per la quale, nei miei sogni tormentati, ancora piango.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai