bla-bla :: [1] [global basic anxiety] Il piccolo thread del neoluddismo oder il socialismo realizzato dalle macchine

Sul tema delle ipotesi plausibili ecc., penso abbia ragione Lord h.
So (tramite il profilo Facebook di brullonulla) che in altre scienze si preoccupano molto del bias derivante dal fatto che il risultato nullo è poco interessante e non si pubblica. Molto rassicurante il fatto che sembri essere un problema serio nelle scienze che si suppone ci trovino i rimedi alle malattie, bella forza che poi le persone educate preferiscano piuttosto l'urinoterapia.
Però ipotizzo che in fisica, o almeno in certe branche della stessa, la questione sia diversa perché si riesce di solito a formulare teorie molto complete, che da poche premesse ambiscono a spiegare molte cose. In biologia credo che solo pochi concetti abbiano questo status, altrimenti di solito si tratta solo di relazioni empiriche.

Sul tema della automazione della ricerca, qualcuno ti linkerà certamente la recente notizia del computer che dimostra i teoremi, ma di quello so poco. Ma mi hai ricordato un esempio del mio campo che è addirittura vicino a me. Quando ho iniziato la mia carriera mi ricordo che si diceva ancora che calcolare robe ad alta.precisione in QCD (la teoria delle interazioni nucleari forti) era una cosa impossibile da automatizzare, perché richiedeva un virtuosismo e una dedicazione impossibili da incapsulare in un algoritmo. Quindi esisteva di fatto una vera industria dei calcoli QCD, a noi sperimentali servono sempre più calcoli e sempre più precisi, e una grande parte dei teorici del mondo non facevano altro che queste cose noiosissime. Anzi, siccome erano così poco interessanti, ma erano reputate formative, erano probabilmente il più classico degli argomenti di tesi di dottorato: ogni tesi un calcolo, e si procedeva così, a passo di lumaca.
Poi un mio collega poco più vecchio di me ha fatto un qualche breakthrough e per la prima volta un programma è riuscito a risolvere tutta una classe di problemi in maniera automatica. Apoteosi, perché per la mia parte del nostro campo (gli sperimentali) era un affrancamento dalla dipendenza dai teorici, i calcoli ce li potevamo finalmente fare da soli tramite comoda interfaccia web.
Il mio collega ha quindi fatto rapida carriera, ha avuto fondi per comprare altre macchine e stipendiato altri giovani interessati sia alla fisica teorica che ai computer e il programma è stato ulteriormente generalizzato, fino a rendere obsoleti quasi tutti gli articoli di quel vecchio tipo. Ormai in QCD non ha più senso fare calcoli che non siano ad almeno due ordini di grandezza più complessi di quelli che si pubblicavano quando io.ho.cominciato, tutto il resto lo fa quel programma; e il gruppo del mio collega ovviamente sta già studiando come rendere obsoleti pure quelli.
Il mio collega, che nel frattempo è diventato un pezzo grossissimo (e ammette che se apre il codice del programma adesso non ci capisce più un cazzo, perché tutti questi brillanti collaboratori che ha assunto negli anni sapevano programmare meglio di lui), dice con modestia che l'unica cosa di cui è fiero è aver liberato i dottorandi teorici del mondo da un argomento noioso e meccanico, permettendo di occuparsi di cose più belle e profonde.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai