recensioni :: A Most Violent Year, Miller 2014 [action] [crime] [drama]

un film ben fatto e che in definitiva consiglio, sebbene non riesca a strapparmi più di una sufficienza. è un film secondo me rimasto vittima del suo concept, concretizzatosi con alti e bassi. prima le cattive notizie: è troppo lento per la storia che racconta, anch'essa non delle più elaborate. la semplicità a volte paga ma deve essere controbilanciata da interpretazioni all'altezza, da intensità o dal valore simbolico della vicenda. tre cose che il regista ha cercato di portare a casa riuscendovi solo in parte. anche il filtro vintage 1980 che è stato applicato con troppa generosità sull'intiera pellicola alla fine non è d'aiuto. le buone notizie: oscar isaac è veramente bravo (decisamente il più bravo) e riesce a dare spessore e credibilità ad un protagonista che sulla carta incuriosirebbe molto meno. un po' meno brava la chastain, forse non favorita da un ruolo un po' schizofrenico: ci si aspetta il peggio da un momento all'altro e invece boh. tutti gli altri personaggi sono interpretati in maniera dignitosa ma un po' stereotipata. ci sono comunque scene molto buone che non cito perché spoilererei.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai