porno deliri :: [ricordi del porcodio] sniffare

mi ricordo ancora di te ma il tuo nome l'ho dimenticato. non la tua stazza però. per essere una puttana non eri certo in forma, ma per ottantamila lire (le care 40€ di una volta, ormai schizzate ad 80€ senza dubbio) non si poteva pretendere troppo. eri bionda, un bel viso e piuttosto in carne, ma ricevevi ad ogni ora della settimana, piuttosto prona alle mie richieste sessuali, spesso da guardone, segaiolo un po' feticista, come quanto mi regalasti le tue mutandine pregne di succo vaginale, invero una vaginite, ma per me andava bene, purché avesse l'origine sintagmatica dalla tua fica, visto che altre non ne vedevo appunto se non pagando. non avevo mai pensato di pagarti per chiavarti anche perché non ho mai avuto troppo interesse per le buzzicone, anche se avevi l'aria da porca ma anche di quella che sotto il letto tiene un'accetta nel caso in cui il cliente diventi troppo strano. e quindi quel giorno sono venuto a trovarti, eri in stanca, mi apristi la porta con un baby doll tanto tirato in ogni sua parte da essere in procinto di lacerarsi, non meno di quanto lacerata era ormai la tua fica, visitata da numerosi cazzi giornalieri. ti chiesi allora un altro paio di mutandine e mi dicesti che ne avevi solo di nuove, non usate. ti pregai allora di infilartele dentro. con ventimila lire in aggiunta andasti in bagno, ti togliesti le mutante ed entrasti nella vasca a gambe larghe, facendo entrare tutte le mutandine nella tua ampia fica (ormai un parcheggio per autosnodati a tre moduli), le tue labbra figacee a bresaola inghiottirono le mutandine bianche e tu, in forza delle centomila lire che ti avevo uscito, cominciasti a masturbarti dentro la vasca, a gambe larghe, con quel tessuto che assorbiva intanto ogni tuo umore vaginale ed uterino. uscii il cazzo, ormai marmoreo mentre tu mi guardavi lasciva e mi dicesti che non potevo venire, comunque non sul tappetino dell'ikea nuovo e quindi, obbediente, rimpacchettai il mio pene indurito come le piastrelle del bagno, finché poi tirasti fuori le mutandine effettivamente fradice del tuo succo. le infilai subito un un sacchetto che mi ero portato dietro, ti pagai e uscii dall'appartamento, scesi con l'ascensore e mi infilai nel bagno della stazione lì vicino, ancora con mezza erezione, per sniffare e segarmi furiosamente con le tue mutandine in bocca. schizzai forse mezzo litro si sborra sulla porta che qualcuno poi avrebbe dovuto pulire. fu allora che, svuotato della carica ormonale, mi resi conto di aver sprecato ben centomila lire per annusare le mutandine usate di una sconosciuta senza nemmeno averla scopata. quale segno di questa nuova consapevolezza gettai le preziosissime mutandine nel water, probabilmente intasandole e me ne andai con la tipica mestizia agostiniana dell'uomo che ha appena copulato.



[no, questa non è né szara né quella con cui ho provato il pissing una volta. in quegli anni spesi fin troppo per mutandine usate (poco meno di una decina)]

“Ma non è meglio se pensi solo alla fica, ritardato di merda?”
(Il tubone)

[fork()]

…devono oggettualizzare la donna in modo da renderla un oggetto completamente nullificato da potersene liberare quando si vuole e come si vuole


Lo dice come se fosse una brutta cosa…

“Ma non è meglio se pensi solo alla fica, ritardato di merda?”
(Il tubone)

[fork()]

almeno hai dei vizi che si possono risolvere a soldi

[fork()]

scotto::1734380

almeno hai dei vizi che si possono risolvere a soldi
giusto, ma a parte questo, senza esprimere giudizi nel merito dell'episodio, ringrazio inospitale per questi contributi che per me hanno sempre livelli di lettura molteplici. e comunque sono interessanti.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Inospitale & rebis utenze dell'anno.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

ci sto, poi rebis lo sa bene che sono sempre stato innamorato di lei.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai