media recensioni :: I FILM (di sparare e cose assimilate) DEL 2015

L'anno si apre in bellezza con Nonno Clint che spacca culi:



Visto iersera: film potente, patriottico, con quegli stereotipi sul Texas e gli USA che tanto piacciono quando si tratta de roba de mena', girato senza indecisioni né censure moralistiche. Forse un po' asettico nell'empatizzare con i personaggi, ma comunque si esce dal cinema con la spina dorsale raddrizzata (tendendo ad urlare "FUCK YEAH!")

Segue "The imitation game" di cui non so ancora molto ma sono fiducioso anche se si tratta di gente un po' froggia:



Altro potenziale masterpiece da attendere con impazienza (29 c.m.) è Fury: carristi e torture e chewingum vs weltanschaaung



Segue '71 (no omm'emmerda salvo siate pro-IRA ma comunque si presenta come film non schierato su posizioni ideologiche, crudo e dsturbante) che Dio solo sa se e quando arriverà in questo paese di cinematografari



Infine, menzione d'onore per "freddo a luglio", trasposizione dell'omonimo romanzo di quel genio di Lansdale, che PORCODDIOQUANDOESCE.



Sul filone di WWII, mi pregio di annunciarvi che il 24 e il 25 c.m. interverrò con gli altri reenactors a ricreare lo sbarco di Anzio cercando casa per casa la nonna del Brullo. Vi posterò foto (facendo il paio con la dirimente questione della mia potenziale meridionalità)

Drop the bomb.Exterminate them all.

"Sei un caso disperato, a te se non ci sono forconi ed ebrei i discorsi non piacciono"

"Tempacci.Mi ricordo di quando scopare era sicuro e volare pericoloso"
"Giovinezza, bellezza, forza: i criteri dell'amore fisico sono esattamente gli stessi del nazismo. "
(M. Houellebecq)

[fork()]

The village capolavoro nel cristo senza se e senza ma
 seduto sul bordo della vasca da bagno osservo piccoli animaletti, muovono le loro antenne tra capelli morti e peli di cazzo, sembrano provarci gusto. poi il loro vagare alla ricerca di non so che mi ricorda qualcosa di già visto qualcosa di ridicolo e deprimente. è a questo punto che tronco la loro esistenza con un getto d'acqua bollente. trascinati dalla corrente tornano in quello stesso buco da dove erano usciti temerari. sfidando l'ira di dio.

[fork()]

francesco::1748240
The village capolavoro nel cristo senza se e senza maVACCAGARE
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

debbo dire che considero the village un film decente in grazia di alcune interpretazioni tutt'altro che malvagie o quantomeno del fisico di ruolo di taluni; gioacchino è bravo, la rossa ha dei grandi occhioni e brody - prima che rimanesse scimunito per ragioni che non ho mai approfondito - ci stava abbastanza dentro. ma tutto quello che segue (e pure altro prima) si è rivelato quasi sempre una delusione. the visit (che sembra poco originale anche nella mera enucleazione del titolo) ha sicuramente momenti tesi ma nient'altro ed anzi: il male che prende forma è un male stereotipato (spoiler: le solite puttanate, la megera, i matti, gli assassini) mentre l'opera nel complesso è ulteriormente danneggiata dal un fetente iter pedagogico a cui siamo obtorto collo esposti e un lieto fine che completa il misfatto.
per intendersi, signs è quasi un film spesso.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

ah tra l'altro mi pare che proprio il brody figuri nella top 10 dei former good actors doing today nasty bollocks
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1748266
signs è quasi un film spesso
Signs è stato perculato ben oltre i suoi demeriti (innegabili, tipo la moglie morta schiantata che intavola lunghi conversari) in ragione della nota damnatio memoriae che ad un certo punto è piombata su mel gibson per motivi extracinematografici.
Sicuramente la costruzione della tensione trova un finale sì semplice, ma certo non disonesto - una sola parola: lindelof.
rodolfo::1748267
brody
paga forse la mossa di essersi di reinventato come action hero malgrado il fisico emaciato à la fassino.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

gonzokampf::1748268
è stato perculato ben oltre i suoi demeriti (innegabili, tipo la moglie morta schiantata che intavola lunghi conversari)
ti ricordo anche tutto l'addentellato tipo notte dell'anima à la san juan de la cruz che un po' disturba specie se declinato in versione pastore americano di sani principi
gonzokampf::1748268
la nota damnatio memoriae che ad un certo punto è piombata su mel gibson per motivi extracinematografici
non solo extra, ma in definitiva concordo
gonzokampf::1748268
paga forse la mossa di essersi di reinventato come action hero malgrado il fisico emaciato à la fassino.
attento: spero che tu sia al corrente anche di una recente apparizione in colossal storico cinese (ho detto tutto) con jackie chan (ho detto troppo) del quale fino ad ora sono riuscito eroicamente a non vedere nemmeno un fotogramma
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

Colonia, Gallenberger, 2015
[fork()]

a condizione di non prendere questo film per un affresco sulla dittatura di augusto pinoscié e di collocarlo piuttosto nel filone "comunità di fanatici" & "escape", l'opera potrebbe non deludervi. il colpo di stato cileno infatti è solo la cupa introduzione ad una storia nella storia - in un certo senso più allucinante - ambientata in una comunità religiosa composta principalmente da emigrati tedeschi fondata nel dopoguerra nel sud del cile (e realmente esistita). lena (watson) è una leggiadra hostess tedesca che si riunisce in cile con il suo ragazzo (bruehl), un giovane attivista un po' capellone filo-allende. la giovane, che in borghese è una progressista dal capello sciolto e pantalone scampanato, partecipa con l'uomo (fotografo) a qualche manifestazione e vive un breve idillio latino americano condito da santana, posters libertari e amplessi nella casa bohemiana di lui. purtroppo scoppia il merdone: colpo di stato, arresti sommari per strada, spari e infine - a seguito di una delazione - la deportazione di lui in luogo non identificato. superato lo sbigottimento la ragazza indaga e scopre che egli è stato portato in un luogo chiamato "colonia dignidad". per amore si fingerà una beghina e raggiungerà la comunità alla quale - diversamente dalla gran parte degli ospiti (e capiremo il perché) - ella si unirà sua sponte. nel frattempo bruehl ha già scoperto a sue spese come funziona la repressione cilena e che genere di posto è la colonia. non dico altro sulle vicende che seguono, rilevando comunque che il film riesce ad exploitare abbastanza bene questo genere di ambientazione, pur cadendo in qualche stereotipo che si può perdonare se si considera che almeno la figura più importante della comunità è un personaggio realmente esistito a cui si imputarono esattamente i misfatti cui si allude. tra i difetti del film c'è purtroppo l'espressività limitata, quindi non abbastanza coinvolgente, della watson. bruehl è senza infamia e senza lode, forse più dinamico di lei ma un po' meno interessante. personalmente avrei rappresentato la violenza (e non solo) in modo più realistico, ma il film ha un ritmo buono con qualche colpo di scena ben temporizzato, sebbene non sia certo imprevedibile. in conclusione è un film che supera la sufficienza perché è tecnicamente equilibrato e funziona, pur rimanendo senza dubbio un'opera di seconda scelta. (6,5)
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Solo una domanda: la watson fa vedere le pere, o perlomeno il culo?
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

posso solo dirti: non aspettarti niente di speciale. in realtà la questione si ricollega ad uno dei punti deboli del film, ossia una rappresentazione molto ellittica di violenza, nudità ecc. che non è frutto di delicatezza ma di scarso coraggio narrativo. questo comunque non impedisce alla storia di filare.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

la storia dei protagonisti è fictionale, non tutto il resto. detto ciò mi sono stupito anche io di come il cile NON abbia curato alcune gravissime ferite, e il fatto che il posto semplicemente ESISTA ancora lo trovo allucinante
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

Kill your friends, Harris, 2015
[fork()]

dark comedy si, ma sepolta sotto una montagna di tropes del deboscio, della spietatezza del mercato, della spregiudicatezza di un individuo al punto da diventare un filmetto perfettamente innocuo e prevedibile. in ciò un fallimento più o meno completo. ciò che dovrebbe essere divertente, osia cinici flussi di coscienza del protagonista e occasionali rotture della quarta parete, sono talmente canonici che non scandalizzano nesuno (il protagonista, attore di cui mi sfugge il nome, non ha poi nemmeno lo spessore per dipingere un simile personaggio, anche se non è proprio una scarpa). per me è un 4,5. ha il pregio tuttavia di aver portato la mia attenzione sulla sculettante georgia king che in questo film ha un appeal tutto suo, nonostante il personale reale sia tutto sommato quello di scozzese burrosa abbastanza convenzionale.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

allegrodemiurgo::1722069

sarà molto difficile superare il vero film dell'an(n)o: birdman

Film pazzesco, grazie mille

[fork()]

chukie::1759083
Film pazzesco
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

Come mai questa severità?
A me, gli elementi che immagino tu hai giudicato acchiappeschi come l'infinito piano sequenza, che a mio avviso concretizza l'idea dell'immersione totale e acritica del protagonista nel suo progetto fallimentare, fino a quando esplode inevitabilmente la sua psicosi sono piaciuti.

I personaggi forse sono caricati un po' troppo, ma parliamo sempre di attori, per cui glielo si può concedere.
Il ritmo del film (in tutti i sensi, come quello che si collega allo spoiler) è azzeccato, ma sono ben contento di ascoltare le tue perplessità.

Point Break, Core, 2015
[fork()]

che dire. la famigerata lionsgate spara un altro dei suoi siluroni, questa volta il remake di un film epocale il cui spirito - u don't say - non riesce ad emulare neanche alla lontana. il tentativo di ricontestualizzare in un orizzonte subculturale contemporaneo la banda di swayze è per lo più fallimentare, tra ecologia, zen, controcultura e irreali festini a biarritz con deep house e eurofiche (non c'è un solo cesso). ma ok, non è nemmeno una questione di dettagli, infatti la storia è appiattita sotto ogni profilo: il bellimbusto di oggi è uno sfigato biondiccio che non sa che pesci pigliare, anche bodhi (ramirez) è una specie di bot totalmente privo del carisma naturale che almeno lo schiattato swayze poteva invocare. più accettabile, a fronte di queste circostanze, lo sforzo di cercare e fotografare locations effettivamente sontuose, salvo il fastidiosissimo effetto tipo retinex su tutti i gradienti che rende anche le più belle riprese un mezzo pugno in un occhio. sbrachi significativi si notano anche sul fronte della cgi, di cui il regista abusa anche quando tutto sommato si potrebbe evitare. rimane il dubbio: questo film fa cacare in sé e per sé o fa cacare anche perché come remake (di un film che comunque non amo particolarmente) è una ciofeca? propendo per la prima ipotesi. da segnalare samsara (teresa palmer) che è una figa con i fiocchi, purtroppo exploitata poco e male nel film.

al postutto voglio comunque dare un 5, perché alcune scene (quelle meno improponibili) offrono quantomeno un diversivo alla scarsità generalizzata delle prestazioni.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1759384
lo schiattato swayze


ahaha

rodolfo::1759384
rimane il dubbio: questo film fa cacare in sé e per sé o fa cacare anche perché come remake (di un film che comunque non amo particolarmente) è una ciofeca? propendo per la prima ipotesi.


ma senza alcun dubbio.
E' una palata di merda in senso assoluto, a prescindere da qualsiasi riferimento ulteriore.

Ribadisco che dai il tuo meglio recensendo ciofeche.
Dovresti essere assunto solo per guardare e recensire film di merda (ci sono modi peggiori di vivere).
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

me ne rendo conto
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

DRAGON BLADE, Lee (2015)
[fork()]

rodolfo::1748272
attento: spero che tu sia al corrente anche di una recente apparizione in colossal storico cinese (ho detto tutto) con jackie chan (ho detto troppo) del quale fino ad ora sono riuscito eroicamente a non vedere nemmeno un fotogramma
segnalo che questi giorni felici sono finiti in data odierna, ho infatti visto questa merda che non oso nemmeno definire colossale per non suscitare false aspettative. sconsigliato, è una cosa allucinante che rivampa il mito dei romani in centro asia (una bufala che ha una storia da tabloid in cina e che qualche povero barbone anche in forum europei ogni tanto tira fuori). non ne vorrei parlare, mi limito a segnalare dei costumi completamente fuori dalla realtà ma non solo e non tanto per imprecisione, quanto perché sono delle baracche che fanno cagare.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

brody in una interpretazione con parruccona orrenda, degna di una sacra rappresentazione nel beneventano (anzi, direi peggio).
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1761821
brody in una interpretazione con parruccona orrenda

dev'essere abbonato. In giallo c'aveva le basette copri orecchie alla Silvan
l'ittero diocane
Lo senti nella gola e anche nel naso!

[fork()]

signore pietà. meriterebbe uno speciale di asphalto cinema tutto per lui, ma non ci ho voglia.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

rodolfo::1761820
segnalo che questi giorni felici sono finiti in data odierna, ho infatti visto questa merda che non oso nemmeno definire colossale per non suscitare false aspettative.


Non hai ancora visto The Great Wall?
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

no e non intendo spendere una lira quindi aspetto che entri nei circuiti sky (nemmeno voglio coinvolgere ai miei potenti corrispondenti a colombo)
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

Mississippi Grind, Fleck 2015
[fork()]

si tratta a mio avviso di un film senza infamia e senza lode, che tuttavia si guadagna questo status anche perché mi è parso quasi subito senza pretese (nonostate qualche strombazzata qua e là). in una atmosfera on the road che regala interessanti scorci di america popolare - pur senza l'iperrealismo più à la page - il film narra del sodalizio tra un ludopatico che, come scopriremo, ha toccato il fondo da un pezzo e un altro giocatore incallito, un po' più giovane e speranzoso, che al netto di un'altra storia in un certo senso rappresenta una fase anteriore dello stessa patologia. se il film ha un pregio è proprio quello di descrivere un tipo di relazione poco esplorata sul grande schermo: quella tra dipendente e codipendente. d'altra parte il film non raggiunge mai livelli di intensità davvero significativi, pur tenendosi a galla e riuscendo a non cadere nella scontatezza (con riserve). vedibile, si salva sul filo di lana.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

PS: film a parte, l'interpretazione di mendelsohn (che avrete visto altre volte specie in veste di villain) è buona e io lo tengo d'occhio ormai da tempo perché secondo me il tizio ha talento. forse non è abbastanza versatile.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

Tomorrowland: il mondo di domani
[fork()]

Visto ieri sera su netflix, che non sapevo cosa fare.

Prodotto Disney, e questo deve essere ben chiaro fin dall'inizio, cosicché lo spettatore si appresti alla visione con gli adeguati filtri mentali.
A questo punto resta godibilem, seppure appesantito da una narrazione irregolare, che risulta leggermente stucchevole nella prima parte. La seconda invece prende un ritmo migliore, anche se qualche invenzione scenica potevano pure risparmiarsela (le 4 statue di cera nella torre eiffel). L'intento didattico riesce per fortuna a non cadere nel didascalico.
Buono per una serata in cui non avete nulla di meglio da fare.
Alla fine 6/10.
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

[fork()]

a me non convinse molto e in effetti ho l'impressione che sia stato dimenticato abbastanza presto
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

Equals, Doremus (2015)
[fork()]

film fastidiosissimo a base di plagi da equilibrium (b-movie sontuoso, voglio ricordarlo) e una storia che si muove tra il mellifluo e l'assolutamente insignificante. regia ridicola. fa incazzare un po' di più perché è un film ad alto budget (oltre alla stewart e a quell'inglesino di cui mi sfugge il nome c'è pure guy pirs). preferisco non aggiungere altro: sconsigliato.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

E' anche pallosissimo, non lo dimentichiamo.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai