meta bla-bla :: Il Grande Thread del Non Sapevo dove Metterlo

Amici della sphalto quante volte vi è capitato di leggere, vedere ascoltare qualcosa e dire -ah, ma buondio questo sì che piacerebbe all'utenza media asphaltita!
Dopo un attimo però un dubbio vi attanaglia e vi fermate un altro attimo ancora a dire -sì, ma dove lo metto?

L'inutile scienza delle comunicazioni ha trovato la soluzione, il GTdNSdM!



NOTA A MARGINE MA NEANCHE TANTO:

questo thread nasce perché tra queste pagine si incontrino spunti e riflessioni su quegli argomenti un po' secondari, futili se vogliamo, ma che urlano al cielo un loro posto nel databse di asphalto. proprio da questa sua natura di brodo primordiale potrebbero prender vita, grazie alla temuta funzione fork, nuove fantastiche digressioni sugli argomenti che tutti amiamo e su cui tutti abbiamo qualcosa da dire. decreto pertanto, in quanto creatore de IGTdNSdM che questo sia il primo thread A FORK LIBERO ANZI CALDEGGIATO!

andate e decussatevi.

[fork()]

[rodolfo::post]Ma che straminchia dicono? Inoltre invito i legulei a esprimersi sull'illiceità dei proventi dell'esercizio del meretricio


se ben mi ricordo, fiscalmente deve essere considerato un "reddito diverso", fuori campo IVA ma da includere nella dichiarazione dei redditi a fini IRPEF (lessi di un caso in cui era stata contestata "l'omessa fatturazione" con conseguente omesso versamento dell'IVA e "l'omessa denunzia", in cui la signora in questione venne assolta dalla prima accusa ma non dalla seconda)
FRA, MA VATTENE AFFANCULO TU E IL TUO VOTO DI PROTESTA

[fork()]

e non dimentichiamo che per tariffe superiori alla cinquanta euri deve munirsi di un pos
Il Grande Thread del Non Sapevo dove Metterlo
[ignorato - rating -1]: clicca qui per leggerlo
Il Grande Thread del Non Sapevo dove Metterlo
[ignorato - rating -1]: clicca qui per leggerlo
Il Grande Thread del Non Sapevo dove Metterlo
[ignorato - rating -1]: clicca qui per leggerlo

[fork()]

[Jared Diamond::post]
[rodolfo::post]Ma che straminchia dicono? Inoltre invito i legulei a esprimersi sull'illiceità dei proventi dell'esercizio del meretricio




se ben mi ricordo, fiscalmente deve essere considerato un "reddito diverso", fuori campo IVA ma da includere nella dichiarazione dei redditi a fini IRPEF (lessi di un caso in cui era stata contestata "l'omessa fatturazione" con conseguente omesso versamento dell'IVA e "l'omessa denunzia", in cui la signora in questione venne assolta dalla prima accusa ma non dalla seconda)
che poi è in parole povere quanto detto nella sintesi linkata da gonzo. grazie.
beh mi pare giusto. è un contratto non tutelato da norme, ma questo non impedisce che i proventi rappresentino un reddito. però a questo punto mi chiedo se il rapporto commerciale sia esente da potenziali colpe sia per cedente che per cessionario. in altre parole, anche per il cessionario di una contropartita sessuale l'esborso esentasse è legittimo? dovrebbe, e infatti credo sia così, se no non ha senso.
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[rodolfo::post]che poi è in parole povere quanto detto nella sintesi linkata da gonzo. grazie.


credo sia il medesimo precedente che rammentavo (si, lo è)

[rodolfo::post] in altre parole, anche per il cessionario di una contropartita sessuale l'esborso esentasse è legittimo? dovrebbe, e infatti credo sia così, se no non ha senso.


Dal punto di vista civile è il pagamento di una prestazione "contraria al buon costume", quindi non è coercibile, ma se effettuata non è ripetibile.
Dal punto di vista fiscale, trattandosi del pagamento di una "prestazione privata", fiscalmente non è "esentasse" (n.b.: per il cliente) bensi irrilevante ("redditometri" vari a parte, le spese del contribuente per il fisco rilevano solo se possono essere portate a riduzione del reddito imponibile; siccome per i privati questa facoltà è ristretta a poche cose specifiche, al fisco non gliene dovrebbe fregare nulla se con i tuoi soldi ci hai pagato delle troie)
FRA, MA VATTENE AFFANCULO TU E IL TUO VOTO DI PROTESTA

[fork()]

[rodolfo::post]è un contratto non tutelato da norme
Vabbè, come il leasing fino al 2004. Occhio che il contratto atipico è previsto e facoltizzato purchè sia diretto a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo l'orientamento giuridico (1322, c. II c.c.).
E dal punto di vista fiscale poco importa, perchè la norma tributaria aggredisce il reddito in sè e per sè, prescindendo - almeno da un pdv logico e in un primo momento - dal titolo in base al quale lo si percepisce.
[rodolfo::post]però a questo punto mi chiedo se il rapporto commerciale sia esente da potenziali colpe sia per cedente che per cessionario.
Non ho capito bene cosa intendi, comunque più che altro si potrebbe ipotizzare la nullità del contratto di meretricio per contrarietà a norme imperative o illiceità della causa per contrarietà a ordine pubblico (rectius buon costume). La questione mi sembra tutt'altro che pacifica e da approfondire. Noto che anche sul foro la sovrabbondanza di gente incappata nei sagri libri de La Leggia è tristemente evidente.

Svegliatemi per l'apokatastasis

[fork()]

ph sfigati, ma qual è la differenza tra contratto di leasing e contratto di locazione?

[fork()]

se mi paghi te la spiego
FRA, MA VATTENE AFFANCULO TU E IL TUO VOTO DI PROTESTA

[fork()]

[Jared Diamond::post]Dal punto di vista civile è il pagamento di una prestazione "contraria al buon costume", quindi non è coercibile, ma se effettuata non è ripetibile.
Dal punto di vista fiscale, trattandosi del pagamento di una "prestazione privata", fiscalmente non è "esentasse" (n.b.: per il cliente) bensi irrilevante ("redditometri" vari a parte, le spese del contribuente per il fisco rilevano solo se possono essere portate a riduzione del reddito imponibile; siccome per i privati questa facoltà è ristretta a poche cose specifiche, al fisco non gliene dovrebbe fregare nulla se con i tuoi soldi ci hai pagato delle troie)
cierto
[gonzokampf::post]E dal punto di vista fiscale poco importa, perchè la norma tributaria aggredisce il reddito in sè e per sè, prescindendo - almeno da un pdv logico e in un primo momento - dal titolo in base al quale lo si percepisce.
ok ma questo mi è chiaro
[Jared Diamond::post]ma se effettuata non è ripetibile.
aspetta jared, spiegami meglio questo punto
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

non è che alla fine puoi dire "e adesso facciamocene un'altra" (magari lei ha già altri impegni)

[fork()]

[rodolfo::post] [Jared Diamond::post]ma se effettuata non è ripetibile.

aspetta jared, spiegami meglio questo punto


in legalese "non ripetibile" significa che non puoi ottenere la restituzione del prezzo pagato; di norma se un contratto è nullo hai diritto di otttenere la restituzione ("ripetizione") del prezzo e devi restituire quanto ricevuto e se la restituzione non è possibile devi riconoscere un'indennità; siccome nei contratti contrari al buon costume la restituzione non è possibile e sarebbe contro la legge "dare un valore" alla prestazione ai fini del calcolo indennitario, il legislatore (2035 cc se non erro) ha tagliato la testa al toro dicendo che se non hai pagato non devi pagare e se hai pagato non devi restituire. E' per questo che le puttane si fanno pagare prima.
FRA, MA VATTENE AFFANCULO TU E IL TUO VOTO DI PROTESTA

[fork()]

rodolfo il tuo interesse è sospetto.
asphtimer

[fork()]

[Jared Diamond::post]Dal punto di vista fiscale, trattandosi del pagamento di una "prestazione privata", fiscalmente non è "esentasse" (n.b.: per il cliente) bensi irrilevante ("redditometri" vari a parte, le spese del contribuente per il fisco rilevano solo se possono essere portate a riduzione del reddito imponibile; siccome per i privati questa facoltà è ristretta a poche cose specifiche, al fisco non gliene dovrebbe fregare nulla se con i tuoi soldi ci hai pagato delle troie)
Aspetta, adesso abbiamo anche lo "spesometro", e quindi le spese per le puttane (spese totalmente voluttuarie, e pertanto nella fattispecie paragonabili alle spese per i beni di lusso) rilevano eccome ai fini fiscali!
"The problem with quotes on the Internet is that it is hard to verify their authenticity" Abraham Lincoln

[fork()]

[Jared Diamond::post]
[rodolfo::post] [Jared Diamond::post]ma se effettuata non è ripetibile.



aspetta jared, spiegami meglio questo punto




in legalese "non ripetibile" significa che non puoi ottenere la restituzione del prezzo pagato; di norma se un contratto è nullo hai diritto di otttenere la restituzione ("ripetizione") del prezzo e devi restituire quanto ricevuto e se la restituzione non è possibile devi riconoscere un'indennità; siccome nei contratti contrari al buon costume la restituzione non è possibile e sarebbe contro la legge "dare un valore" alla prestazione ai fini del calcolo indennitario, il legislatore (2035 cc se non erro) ha tagliato la testa al toro dicendo che se non hai pagato non devi pagare e se hai pagato non devi restituire. E' per questo che le puttane si fanno pagare prima.

come per i debiti di gioco, dove il contratto di gioco o scommessa è nullo per contrarietà a norme imperative; la connessa obbligazione di pagare un debito di gioco è di conseguenza nulla. Ma siccome si tratta di una cd. obbligazione naturale è vietata la ripetizione dell'indebito. I motivi stanno in un dovere di tipo morale o sociale che non è giuridicamente coercibile ma nemmeno indifferente per l'ordinamento.
hporevo scriverlo meglio.
"Ma sfuggire realmente a Hegel presuppone che si valuti esattamente quanto costi staccarsi da lui; presuppone che si sappia sino a dove Hegel, insidiosamente forse, si sia accostato a noi; pressuppone che si sappia, in ciò che ci permette di pensare contro Hegel, quel che è ancora hegeliano; e di misurare in cosa il nostro ricorso contro di lui sia ancora, forse, un'astuzia ch'egli ci oppone e al termine della quale ci attende, immobile e altrove."

[fork()]

[Lord H.::post]
rodolfo il tuo interesse è sospetto.
moltissimo, lo ammetto
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[f205v::post]Aspetta, adesso abbiamo anche lo "spesometro", e quindi le spese per le puttane (spese totalmente voluttuarie, e pertanto nella fattispecie paragonabili alle spese per i beni di lusso) rilevano eccome ai fini fiscali!

per questo ho scritto
[Jared Diamond::post]("redditometri" vari a parte,

in ogni caso, se sei "congruo" non rilevano
FRA, MA VATTENE AFFANCULO TU E IL TUO VOTO DI PROTESTA

[fork()]

[GWFH::post]come per i debiti di gioco, dove il contratto di gioco o scommessa è nullo per contrarietà a norme imperative; la connessa obbligazione di pagare un debito di gioco è di conseguenza nulla. Ma siccome si tratta di una cd. obbligazione naturale è vietata la ripetizione dell'indebito. I motivi stanno in un dovere di tipo morale o sociale che non è giuridicamente coercibile ma nemmeno indifferente per l'ordinamento.
hporevo scriverlo meglio.

se non ricordo male, in dottrina le prestazioni contrarie al buon costume non sono considerate obbligazioni naturali (tanto è vero che queste ultime sono regolate dal 2034 mentre le prime dal 2035), in quanto non si possono far ricadere tali negozi, caratterizzati dalla causa turpitudis, tra quelli che generano "doveri morali o sociali".
FRA, MA VATTENE AFFANCULO TU E IL TUO VOTO DI PROTESTA

[fork()]

gli handicappati scopano una cifra, non li hai mai visti i film con pierino?
dio ha sempre sei vantaggi di lunghezza

[fork()]

avresti ragione se non fosse che - a quanto mi risulta - pierino non ha mai dovuto pagare per andare a letto con una signorina popputa (come del resto berlusconi (che sia anch'egli handicappato?))
dio ha sempre sei vantaggi di lunghezza

[fork()]

non si può cercare un'eccessiva coerenza. lo stato può stabilire che il tuo andare a puttane è poco bello mentre è bello quello dell'handicappato, benchè magari non ci sia nessuna differenza sostanziale tra te e lui (tranne il fatto che lui ha la patente di handicappato e tu no, perchè magari il tuo handicap non è ancora riconosciuto dalla legge).
allo stesso modo, lo stato può vietarti l'uso di una droga per motivi ricreativi e pagarti la stessa droga se hai certe malattie (o meglio: se ti sono state formalmente diagnosticate certe malattie, che magari avevi anche prima, quando ti vietava l'uso della droga).
alla fine lo stato crea un mondo delle carte, dove è sempre possibile trattare in modo diverso situazioni identiche o molto simili perchè è sempre possibile definire altre carte che dicono cosa è simile e cosa è analogo, o più in generale cosa "è" e cosa no.

[fork()]

già
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[psycho::post]tutti questi discorsi di jared diamond crollano come un castello di carte da gioco marca Modiano.


quella è legge, mica logica
FRA, MA VATTENE AFFANCULO TU E IL TUO VOTO DI PROTESTA

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai