wiki :: confessioni di una notte di mezza estate (quasi)

[psycho::post]mi identifico di piu' con Pelorat
Ho rimeditato su questa tua scelta di campo, e deve concordare con te sul fatto che assomigli di più a Pelorat che a Seldon. E di questo fatto, mio caro psycho, sappi che ti invidio molto: in quando ne discende che ti scopi Bliss. Ed avendola io letterariamente incontrata nel pieno dell'età puberale, ne sono rimasto indelebilmente segnato (1) nel mio sviluppo mascolino. Ella rappresenta, senza ombra di dubbio, il mio ideale femminino; ed anche nell'età adulta mi ha poi inconsciamente guidato a sposare una donna (2) che la rappresentasse quanto più da vicino possibile.
Questo fatto che la letteratura possa influenzare le menti più deboli fin dalla più tenera età, condizionandole per i giorni a venire, ed esigendo di conseguenza il prezzo della libertà di scelta, mi porta a riconsiderare con occhio benigno certi roghi di libri tanto in voga nella Berlino dei bei tempi che furono. Già sento le vecchie prefiche come Danci stracciarsi le vesti di fronte a questa mi posizione così estrema, ma non saranno 4 urletti isterici, così poco signorili (ciao Scotto) a farmi cambiare idea.
La vera libertà dell'uomo, che nasce invariabilmente da vera cultura, non può quindi formarsi sulla carta stampata; unica soluzione prevista, dosi massicce di Dmax (per le femmine, così si istruiscono su cosa piace agli uomini) e di RealTime (per gli uomini, a ragioni inverse). Questo porterà all'estinzione della razza umana in massimo 3-4 generazioni, evitando che il futuro di Asimov possa mai realizzarsi, cosicché tu non potrai essere Pelorat e non potrai scoprati la MIA Bliss.


(1) eccesso di pugnette
(2) una sex-doll

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai