blog deliri :: Della mia vicenda (ancora lungi dal concludersi) con la p1t1r14s1 rosea di G1b3rt, i medici, gli esami, la giurisprudenza e la Teoria Generale del Diritto (parte1).

Un giorno di qualche settimana fa, togliendomi la camicia mi sento un qualcosa di ruvido sulla spalla sinistra, una specie di cerchietto ruvido, grande quanto una moneta da due euro, un po’ squamato. È di colore rosa, assomiglia un po’ ad una bruciatura di sigaretta. Vabbè, mi sarò grattato un po’ troppo forte o graffiato con lo zaino, boh, fottesega.
Dopo qualche giorno, mi spoglio per farmi la doccia.
Allo specchio, ho il busto, soprattutto in basso vicino alla pancia, pieno di macchioline rossastre, piccole meno di mezzo centimetro e un po’ ruvide, o meglio: sono simili a piccole bruciature e non sono vescicole tipo herpes, né puntini rossi. Assomigliano a quella sulla spalla, che è sempre lì, ma più piccole.
Insomma, la mia conclusione è che sono sonnambulo e mi spengo le sigarette addosso come J. Dean. Poi, mentre mi lavo, penso che non fumo più da qualche mese e che da piccolo non ho avuto la varicella.
La varicella. Allora faccio quello che nessuno dovrebbe fare ma tutti facciamo: cerco nell’internet.
Aggiungo che non ho prurito né febbre, permuto elementi, incrocio risposte: tutti i risultati depongono abbastanza accuratamente che ho la p1t1r14s1 rosacea di G1b3rt oppure la “sesta malattia” oppure la sifilide. Escludo con una certa sicumera le ultime due ipotesi.
Bene. La p1t1r1as1 è una roba di cui nessuno sa niente di preciso sulle cause ma la cosa importante è che passa da sola; certo, ci vogliono fino a 6 settimane ma tant’è.
Tuttavia, alcuni anni in uno studio legale dove arrivano persone con la soluzione del caso “l’ho letto su internet” ed essere dottorando in filosofia del diritto occupandomi, proprio in questo periodo, di S. Tommaso, mi inducono ad una riflessione sul principio di autorità e quindi sulla mia autodiagnosi. Così mi rivolgo al medico di famiglia. Ma oggi è giovedì 31, domani è festa, dopo domani è sabato. Chiamo il medico, vieni sabato mattina presto, alle 7.30, così poi sei libero. La decisione epistemica di affidarmi al medico nonché lo sforzo etico-psicofisico di alzarmi all’alba di sabato mi infondono un senso di rassicurazione notevole del tipo “quel che è giusto è giusto”.
Arrivo dal medico e riferisco quanto sopra oltre a confessare la mia indagine su internet. Sono nelle sue mani, gli dico tutto. Ascolta, mi guarda gli occhi, dentro la bocca; gli faccio notare che le macchie sono sul tronco e sulla spalla; annuisce ma non guarda le macchie. Sono un oggetto da analizzare per quel che vede e per quel che sente (ossia quello che dico). Conferma che si tratta di p1t1ri1as1; mi assolve dalla ricerca su internet “si faceva anche prima, la gente veniva già convinta dall’enciclopedia medica”. Sentenza: niente da fare, aspetta; se non passa ritorna.
Mi sembra tutto logico, lineare: una fattispecie concreta viene sussunta nella fattispecie astratta che qualifica il fatto e prescrive (normativamente) una conseguenza: aspettare.
Poi l’errore. In una chiamata a casa, accenno della cosa alla mamma e innesco la reazione a catena che ancora mi lega e che, forse, vi racconterò. Dopo o più tardi perché ora devo andare a fare gli esami di teoria generale del diritto.
segue qui http://www.asphalto.org/go/post_id/1682180
"Ma sfuggire realmente a Hegel presuppone che si valuti esattamente quanto costi staccarsi da lui; presuppone che si sappia sino a dove Hegel, insidiosamente forse, si sia accostato a noi; pressuppone che si sappia, in ci che ci permette di pensare contro Hegel, quel che ancora hegeliano; e di misurare in cosa il nostro ricorso contro di lui sia ancora, forse, un'astuzia ch'egli ci oppone e al termine della quale ci attende, immobile e altrove."

[fork()]

che vuol dire gwfh?
--
disputer sulle vostre tombe

[fork()]

benzodiazepine
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

questo thread mi riporta alla mente che non vi ho più tenuti aggiornati in merito alla scottante vicenda dei miei capelli oleo-secernenti.


[fork()]

[psycho::post] cruralgia fortissima e secondo internet le cause piu' probabili erano un'ernia discale o un tumore
ma scusa dove cazzo hai cercato, su discootere.ti?
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[psycho::post]secondo internet le cause piu' probabili erano un'ernia discale o un tumore.

Curioso, a me dà "No such file or directory".

[fork()]

Il mio medico di fiducia oramai è rodolfo.

Invece ho scoperto che la mia medico di famiglia è una chiropratica. Quando mi hanno detto cosa vuol dire chiropratica ho detto a posto siamo fregati.
Ella fa anche mesoterapia, anzi soprattutto quella. Indagini e il fatto che abbia effetti positivi su mio nonno mi hanno fatto concludere che la mesoterapia non è una cazzata sciamanica.
Mebtre la sciamana mesoterapizzava mio nonno ha cominciato anche a passargli le mani attorno ai piedi, senza toccarli. Mia zia, che era presente, ha chiesto lumi.
La dottoressa ha risposto "tranquilli non sono una stregona ciarlatana, ho solo questo potere innato e meraviglioso per aiutare la gente (sic sob)", poi ha passato le mani intorno al collo di mia zia, sempre senza toccarlo, e lei sentiva calore e scricchiolii e poi le è passato il mal di collo.
Questo me lo raccontava mia madre con gli occhi del fedele quando racconta delle apparizioni di Medjugorie. Stando che mia madre non sopporta mia zia vuol dire che la dottoressa ha un appoggio trasversale in famiglia, oramai.
C'è solo un'altra zia che mi appoggia con suo marito, ma quelli contano come il due di danari quando etc.
Della mia vicenda (ancora lungi dal concludersi) con la p1t1r14s1 rosea di G1b3rt, i medici, gli esami, la giurisprudenza e la Teoria Generale del Diritto (parte1).
[ignorato - rating -1]: clicca qui per leggerlo

[fork()]

aspetta, la mesoterapeuta è settentrionale o no?
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

a proposito di malattie incurabili (cfr: le macchie del nostro filosofo preferito, i capelli oleosi di clio, l'intelligenza di fra) ho scoperto da non molto di essere affetto da "malattia di Ledderhose". Lo ha scoperto il medico, veramente; io ero arrivato ad una accurata diagnosi del tipo "ogni tanto quando cammino mi fa male il piede" che non è esattamente la cosa più precisa che si possa dire quando vai dal dottore, ma ha l'indubbio vantaggio di risparmiarmi il solito pistolotto su quelli che vanno dal dottore con diagnosi e cura già stampate da www.chinadoctors.com e pretendono semplicemente di farsi timbrare la ricetta per non pagare il ticket.
[dulcamara::post]Se a pronunciare la parola “energia” non è un fisico o il capitano Kirk, hai davanti un coglione.

[fork()]

A me era venuta la pitiriasi versicolore al petto e alla schiena. Avevo letto che era una questione di igiene perciò, oltre a prendere l'antimicotico, ho iniziato a farmi una doccia accurata ogni giorno, a cambiare le lenzuola ogni tre. Poi mi hanno detto che in verità l'igiene non c'entra nel mio caso anzi troppe docce peggiorano la situazione. Il fungo è un normale saprofita della pelle e quando forma le macchioline è perché sono in gravidanza oppure ho il diabete. Ma non sono incinto né ho il diabete. Allora il dermatologo butta sul tavolo il suo asso di briscola "sarà lo stress". Ma io sono sempre stressato e la pitiriasi mi si presenta, quando si presenta, solo in estate. "È il caldo" Ma in estate è sempre caldo, ma non tutte le estati mi viene la graziosa micosi. "È la teoria del caos". A questo punto non so come rispondere.

post contenente solo risate
[fork()]

hahahaha esatto!
[dulcamara::post]Se a pronunciare la parola “energia” non è un fisico o il capitano Kirk, hai davanti un coglione.

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai