cut-n-paste bla-bla :: R0BA DA 7ntrionaly (keywords per mentecatti: roba, da, settentrionali)

ma nessuno ha ancora aperto il thread di roba da settentrionali ? mi sembra doveroso!
supermaz è l'uomo giusto per qualsiasi persona che abbia dei gusti raffinati ed un cuore grande. (muffa)
una donna può campare ancora oggi facendo ciò che faceva la sua antenata del tremila avanti cristo, cioè la puttana o la sguattera o entrambe, mentre l'uomo purtroppo non può più vivere di guerra e di caccia, nè farsi giustizia con arco e frecce (scotto)
rebis è la ragazza della porta 80 accanto(}-{aiku)

Asphalto ChillEx | Vieni a giocare a L4D2!

R0BA DA 7ntrionaly
[fork()]

vai maz, facci godere!
E poi sospeso tra i vostri "Come sta", meravigliato da luoghi meno comuni e più feroci
tipo "Come ti senti obeso, obeso fragile,
se vuoi potrò occuparmi un'ora al mese di te"

[fork()]

MODUP!

Ha una consistenza variabile ed una viscosità che lo rende scivoloso e simile all'albume dell'uovo.®

[fork()]

Attimi di tensione, giovedì mattina, al civico 7 di via Neera, quartiere Stadera, Milano Sud. Un gruppo di occupanti abusivi, circa 50 persone prevalentemente sudamericani, ha cercato di resistere alle operazioni di sgombero organizzate da polizia e carabinieri.

Un bimbo di 6 anni ha salvato la madre dall'ex convivente, che nella notte tra lunedì e martedì scorso, aveva fatto irruzione nell’appartamento della donna con l'obiettivo di violentarla. L’uomo, Rene Ramos N., boliviano di 27 anni con precedenti, e’ stato arrestato per tentata violenza sessuale dagli agenti del Commissariato Quarto Oggiaro e indagato a piede libero per lesioni.


MILANO - Nel giorno del suo compleanno, i carabinieri hanno pensato di farle un bel regalo: nuove accuse per droga che le costeranno altri anni di galera. Lei, Betty Paola Valencia Cabeza, ecuadoriana di 48 anni compiuti ieri, sta già scontando 13 anni a San Vittore, sempre per questioni legate a traffico di stupefacenti.


Nella classifica delle province lombarde a più alto tasso di infiltrazione malavitosa, i territori del Bresciano si piazzano al secondo posto, subito alle spalle di Milano

Nell'ennesima giornata di grande afa, Tamanna ha accettato di cercare un po’ di refrigerio in piscina con l’amica Simonetta e un altro ragazzo. I tre hanno scelto la «Padova Nuoto», famosa nella città del Santo per aver sfornato una serie di campioni di canottaggio, canoa, nuoto e triathlon e anche perchè è di proprietà del presidente regionale del Coni, Gianfranco Bardelle. Il gruppetto ha deciso di fare il bagno, ma l’islamismo non concede alle donne di mostrare il proprio corpo e così Simonetta è andata insieme a Tamanna, che non parla italiano, dal bagnino Maurizio per domandare se la musulmana potesse entrare in piscina con una t-shirt e un paio di legging
E poi sospeso tra i vostri "Come sta", meravigliato da luoghi meno comuni e più feroci
tipo "Come ti senti obeso, obeso fragile,
se vuoi potrò occuparmi un'ora al mese di te"

[fork()]

RDS
Ha ragione Supermaz.

[fork()]

ma più che altro una vipera di due metri è chiaro indizio di discarica di scorie tossiche in giro
Drop the bomb.Exterminate them all.

"Sei un caso disperato, a te se non ci sono forconi ed ebrei i discorsi non piacciono"

"Tempacci.Mi ricordo di quando scopare era sicuro e volare pericoloso"
"Giovinezza, bellezza, forza: i criteri dell'amore fisico sono esattamente gli stessi del nazismo. "
(M. Houellebecq)

[fork()]

ah che pagliacciata l'indagine di yara cazzo
supermaz è l'uomo giusto per qualsiasi persona che abbia dei gusti raffinati ed un cuore grande. (muffa)
una donna può campare ancora oggi facendo ciò che faceva la sua antenata del tremila avanti cristo, cioè la puttana o la sguattera o entrambe, mentre l'uomo purtroppo non può più vivere di guerra e di caccia, nè farsi giustizia con arco e frecce (scotto)
rebis è la ragazza della porta 80 accanto(}-{aiku)

Asphalto ChillEx | Vieni a giocare a L4D2!

[fork()]

si chiamava gambirasio eh
popup
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
L'orzata in frigo è imperdonabile. (Squallido Master)
Scegliamo di mangiare una polenta abbrustolita, e la chiediamo senza alcun abbinamento. (Il Maestro)
[Fred::post]l'asphalto tutto = quella merda di rodolfo, che raccoglie i consensi dello 0.03% di asphalto (ovvero la sua utenza e basta

Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[Fra::post]COMO - Evidentemente non voleva fermarsi nemmeno ai caselli la 40enne ticinese che, montato il telepass sulla sua due ruote e intercettata ieri verso le 22.30 dalla polizia stradale di Busto Arsizio, percorreva in bicicletta una galleria dell'A9, vicino a Grandate. Non è dato sapere se la donna fosse a conoscenza o meno del divieto per i ciclisti di circolare in autostrada, sta di fatto che dovrà pagare una multa di 80 euro. L'intrusione in autostrada chiaramente era stata segnalata dai numerosi automobilisti che accortisi della ciclista erano quantomento riusciti a evitarla. Per consentire l'intervento degli agenti, l'accesso alla carreggiata nord-sud è stato bloccato per una quindicina di minuti.
ahahhahahhaha mia eroina imperitura! pure col telepass!!
[maxdanno::post]3. una volta ho sparato a una mucca
4. comunque è stato un errore

[fork()]

[psycho::post]
[Maranza::post]
MILANO - Nel giorno del suo compleanno, i carabinieri hanno pensato di farle un bel regalo: nuove accuse per droga che le costeranno altri anni di galera.


ma allora e' proprio vero che i carabinieri sono scemi, che razza di regalo e'?
AHAHAHAHAHAHAAA
R0BA DA 7ntrionaly (keywords per mentecatti: roba, da, settentrionali)
[ignorato - rating -1]: clicca qui per leggerlo

[fork()]

A proposito di robe da settentrionali: ho messo piede per la prima volta in vita mia dentro un Eataly e per carità, non voglio dire nulla, ho solo una curiosità: da quando è invalsa la mania di schiaffare i nomi propri sui prodotti e ingredienti? Da quando si è passati dal fagiuolo bianco di Roccacannuccia dop e dal filetto di autentico manzo danese certificato all’acciuga sott’olio di Mario Zangrandi, al sale grosso di Alois Wiedenfelder, alla tagliata selezionata da Virginio De Magistris? Nel menu del bancone dei panini ogni specialità comportava la citazione di cinque o sei nomi propri; ma un cristiano che abbia rispetto di sé può chiedere “mi dia la ciriola di Roberto Aurigemma preparata con la farina del molino di Gianni Zaccardi con lo speck affumicato di Elena Puddu e la tapenade di Stelio Corradini”? E magari chiedere se gli ci può aggiungere due foglie di lattuga di Konrad Prandstaller?
Come si può passare senza conseguenze davanti a un cartello che promette il Riccardo Castellucci Show, annunciando che al banco dei formaggi si possono acquistare ben tre tipi di mozzarella prodotti per l’appunto dal Castellucci, che campeggia sorridente in un altro cartellone? Come si può dissuadere una signora che sta acquistando La Passata di Pomodoro di Silvio Lauricella in un’elegante confezione da mezzo chilo al prezzo di sedici euro e settantacinque?
Quanta parte dei clienti, davanti a robe del genere, dice “oh, le olive in salamoia di Ciro Zaganella, speravo proprio di trovarle”, e quanti invece non hanno la più pallida idea di chi sia Ciro Zaganella, ma pensano che se ci hanno messo il suo nome dev’essere un fuoriclasse delle olive in salamoia?
Che cosa si può fare per fermare questa drammatica milanesizzazione* del paese?

* nel caso qualcuno obiettasse che Eataly non c’entra con Milano non posso che abbassare la testa, scusarmi con Rodolfo e ammettere che si tratta di uno dei tanti sintomi della mortificante milanesizzazione che la capitale sabauda ha subito negli ultimi decenni

da oggi anche in confezione famiglia

[fork()]

[danci::post]Eataly

Quelli del cacio e pepe a 20 euros?

[fork()]

qui la fanno a ventisei (tortellini in brodo a ventotto)

da oggi anche in confezione famiglia

[fork()]

si apre qui un dibbattito che non ho il tempo di affrontare adesso ma che se possibile riprenderò più tardi dalla postazione di lavoro (potenziale merge con roba da settentrionali).
comunque sia danci, a parte l'overkill di nomi e puttanate che caratterizza anche questo tuo post, hai perfettamente ragione.
popup
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
L'orzata in frigo è imperdonabile. (Squallido Master)
Scegliamo di mangiare una polenta abbrustolita, e la chiediamo senza alcun abbinamento. (Il Maestro)
[Fred::post]l'asphalto tutto = quella merda di rodolfo, che raccoglie i consensi dello 0.03% di asphalto (ovvero la sua utenza e basta

Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

[danci::post]* nel caso qualcuno obiettasse che Eataly non c’entra con Milano non posso che abbassare la testa, scusarmi con Rodolfo e ammettere che si tratta di uno dei tanti sintomi della mortificante milanesizzazione che la capitale sabauda ha subito negli ultimi decenni, ma i torinesi ne sono così tanto orgogliosi

Ha una consistenza variabile ed una viscosità che lo rende scivoloso e simile all'albume dell'uovo.®

[fork()]

[rodolfo::post]a parte l'overkill di nomi e puttanate che caratterizza anche questo tuo post


aspè, i nomi li ho inventati perché non me li ricordo, ma le puttanate sono assolutamente testuali. nel reparto carni c’è un lungo frigorifero pieno di confezioni elegantissime (da lontano sembrano libri di pregio) con su scritto “il sottofiletto selezionato da”, “il macinato selezionato da”, e sotto la firma di virginio vattelappesca. tu conosci qualcuno per cui il fatto che un pezzo di carne sia stato “selezionato da virginio vattelappesca” rappresenta un buon motivo per acquistarlo, magari pagandolo tre volte più del normale? a che tipo di cliente si rivolge questa roba?
prima ho citato i tortellini in brodo, ma sono stato vago. ai piedi della rampa che porta all’ultimo piano, dove si trova il ristorante più pretenzioso, c’è un cartello che riporta alcuni piatti del menu, tra cui “i tortellini di tizio caio in brodo di gallina” (che costano quanto il pieno di una media cilindrata). accanto c’è un altro cartello con la foto di tizio caio, produttore di tortellini, e sotto, tra virgolette, un suo pensiero in cui proclama la sua passione per la qualità e il culto per le cose come si facevano una volta. è tutto così. dopo venti minuti che sei lì dentro non ne puoi più.
altra cosa strana sono i libri. in diversi punti del baraccone sono esposti libri di cucina (per lo più robe abbastanza generiche tipo “i primi di pesce”, gli antipasti freddi” ecc., cioè l’equivalente di quei librini che qualsiasi quotidiano ti rifila in omaggio). in mezzo a questi si trovano altri libri che non c’entrano niente, su temi come la cittadinanza la costituzione la legalità. che cazzo mi significa? è un modo per dire “oh raga, non penserete mica che siamo un normale negozio che vende prodotti di fascia alta: qui si fa della gastronomia democratica”? ma che se ne vadano a pigliarlo nel culo.
comunque per ora l’accrocco ha un successo delirante, in mezzo alla settimana è strapieno e per raggiungere lo scaffale degli aceti ai frutti di bosco devi sgomitare per mezz’ora

da oggi anche in confezione famiglia

[fork()]

[danci::post]A proposito di robe da settentrionali: ho messo piede per la prima volta in vita mia dentro un Eataly e per carità, non voglio dire nulla, ho solo una curiosità: da quando è invalsa la mania di schiaffare i nomi propri sui prodotti e ingredienti? Da quando si è passati dal fagiuolo bianco di Roccacannuccia dop e dal filetto di autentico manzo danese certificato all’acciuga sott’olio di Mario Zangrandi, al sale grosso di Alois Wiedenfelder, alla tagliata selezionata da Virginio De Magistris? Nel menu del bancone dei panini ogni specialità comportava la citazione di cinque o sei nomi propri; ma un cristiano che abbia rispetto di sé può chiedere “mi dia la ciriola di Roberto Aurigemma preparata con la farina del molino di Gianni Zaccardi con lo speck affumicato di Elena Puddu e la tapenade di Stelio Corradini”? E magari chiedere se gli ci può aggiungere due foglie di lattuga di Konrad Prandstaller?
Come si può passare senza conseguenze davanti a un cartello che promette il Riccardo Castellucci Show, annunciando che al banco dei formaggi si possono acquistare ben tre tipi di mozzarella prodotti per l’appunto dal Castellucci, che campeggia sorridente in un altro cartellone? Come si può dissuadere una signora che sta acquistando La Passata di Pomodoro di Silvio Lauricella in un’elegante confezione da mezzo chilo al prezzo di sedici euro e settantacinque?
Quanta parte dei clienti, davanti a robe del genere, dice “oh, le olive in salamoia di Ciro Zaganella, speravo proprio di trovarle”, e quanti invece non hanno la più pallida idea di chi sia Ciro Zaganella, ma pensano che se ci hanno messo il suo nome dev’essere un fuoriclasse delle olive in salamoia?
Che cosa si può fare per fermare questa drammatica milanesizzazione* del paese?

* nel caso qualcuno obiettasse che Eataly non c’entra con Milano non posso che abbassare la testa, scusarmi con Rodolfo e ammettere che si tratta di uno dei tanti sintomi della mortificante milanesizzazione che la capitale sabauda ha subito negli ultimi decenni

posso?
NAPLAM

[fork()]

qualche anno fa volevano assumermi in eataly, ho fatto un colloquio lunghissimo con lo chef che mi ha detto che sono così komunisti che i turni sono da 10 ore 6 giorni su sette e per incentivare i dipendenti a dare il meglio hai una specie di reperibilità non retribuita.

[fork()]

[muffa::post]qualche anno fa volevano assumermi in eataly

Sicura che non ti volessero mangiare?

[fork()]

fra sei riuscito a fare una battuta sui ciccioni che non fa ridere, kudos!

[fork()]

muffa, ricordati che se hai le tette grosse NON sei una cicciona

[fork()]

[danci::post] a che tipo di cliente si rivolge questa roba?


wile mi pare.



asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai