scienza bla-bla :: Asphalto Phai Da The – Astrophilia

Su suggerimento del Brullo Nulla ho deciso di scrivere una piccolissima guida per wannabe-astrofili.

Il suggerimento primo (oserei quasi dire il “comandamento” primo) per chi si voglia avvicinare all'astronomia e' quello di rivolgersi ad una delle associazioni di astrofili che facilmente si trovano in giro per il mondo. In Italia il riferimento e' ovviamente la Unione Astrofili Italiani dove trovate i link a tutte le associazioni sparpagliate in giro per l'Italia. Stesso discorso per quanto riguarda l' UK, dove si fa sempre riferimento alla Bristish Astronomical Association, fondata a Londra nel 1890 e punto di contatto per tutti gli astrofili albionici.

Rivolgersi ad un gruppo di astrofili già formato ha alcuni evidenti vantaggi:
1)Praticamente tutti i gruppi considerano la diffusione dell'astronomia uno dei punti chiave della propria attività ed organizzano quindi con regolarità serate introduttive al tema, con ovviamente anche i primi approcci agli strumenti di osservazione.
2)L'eventuale iscrizione ad un gruppo di solito ha un costo bassissimo, ed in ogni caso quello che si ricava in termini di conoscenze è sicuramente superiore a quello che si spende.
3)
4)Spesso le associazioni hanno degli strumenti vecchi a disposizione dei soci in forma di prestito temporaneo gratuito, e questo consente di poter disporre di uno strumento per principianti a costo assolutamente nullo. Ci si può così impratichire, e soprattutto capire se l'astrofilia è davvero di vostro interesse PRIMA di spendere per uno strumento proprio.
5)Nelle associazioni si trova di solito un eterogeneo gruppo di varia umanità che spazia dall'imbianchino alla parrucchiera, dallo stimatissimo professore universitario agli studenti appassionati. Tutti accomunati dalla stessa passione, tutti disposti a condividere con il proprio vicino di telescopio per il puro piacere di farlo. Potrebbe essere un'occasione per farsi una vita vera.

Detto questo vediamo di sfatare qualche mito e cerchiamo anche di capire che cosa può spingere un wannabe a diventare un regular.
Gli astrofili NON guardano le stelle! Perlomeno gli astrofili da giardino alle prime armi.
Gli astrofili guardano la Luna, i pianeti principali (Marte, Venere, Giove, Saturno) e qualche oggetto di Messier
Il perché è presto detto: sono grossi, si vedono bene, sono facili da inquadrare, danno soddisfazione, se li fotografi puoi bullartene con gli amici.

Se invece volete buttarvi subito sullo strumento di osservazione tenete conto che la regola d'oro incisa nell'adamantio unica eterna ed immutabile dice: COMPRA UN CAVALLETTO GROSSO ED UNO STRUMENTO PICCOLO, PORCODIO! E se vi devo spiegare il perché vuol dire che NON dovete fare gli astrofili*

Per cominciare e per simpatiche osservazioni può bastare un buon binocolo, purché dotato di attacco per cavalletto. Un 7x35 va già bene per Luna e pianeti e si trovano attorno ai 100Eur, se volete c'è anche un Celestron 15x70 che costa sui 120Eur e che come strumento base va benissimo.

Se volete andare invece su di un tubo (telescopio) dovete fare una scelta di base sul tipo di puntamento / motorizzazione che preferite; bisogna infatti tenere conto dello stretto campo visivo dei telescopi e del moto apparente della volta celeste sopra di noi: inquadri un oggetto, lo metti a fuoco, lo osservi per qualche secondo, e quello è già finito fuori campo a causa della rotazione terrestre!
Gli astrofili preferiscono di solito montature equatoriali, perché coniugano una certa leggerezza e facilità di trasporto/assemblaggio, con una notevole precisione ed un'accettabile isolamento dalle vibrazioni. La geometria preferita per i telescopi amatoriali e' solitamente la Schmidt Cassegrain per via dell'estrema compattezza, della robustezza generale di assemblaggio e della facilità di trasporto.
Oggi TUTTI i telescopi anche per usi amatoriali sono motorizzati (una volta puntato l'oggetto da osservare lo inseguono da soli, compensando la rotazione terrestre) e molto spesso sono anche informatizzati (i motori sono asserviti ad un PC che con adeguato software catalogatore vi dice cosa state osservando, e si incarica anche di puntare in automatico un oggetto che voi scegliete dal catalogo). Inoltre quasi tutti i telescopi moderni hanno fra gli accessori gli agganci per la macchina fotografica digitale.

Detto questo io consiglio in particolare una ditta: la Celestron, ma ce ne sono ovviamente moltissime altre; di nuovo potrete trovare ottime informazione presso i vari gruppi di astrofili.

E per finire qualche immagine per sollazzare il palato:
LunaVenere
MarteGiove
SaturnoM1 – Nebulosa del Granchio
M16 – Nebulosa AquilaM20 – Nebulosa Trifida
M31 – Galassia di AndromedaM45 – Pleiadi
M51 – Galassia VorticeM82 – Galassia Sigaro
M104 – Galassia Sombrero
f205vL'alba del domani è il tramonto dell'oggi. (J. Morrison)

[fork()]

Lord H.::1751930
space engine


Grazie.
Ho pianto.
autostrada con le scale
avocado saponetta
tricipite basket
(allegrodemiurgo)

[fork()]

scotto::1751939
Inospitale devi assolutamente andare a cagare su un feticista

[fork()]

vincibile non me ne volere ma ho preferito la versione scottiana
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

E CINQUE CHE TI PORTH

[fork()]

hahah (moduppare)
DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

[fork()]

ATTENZIONE!!!
Questo coso qui promette di rivoluzionare l'astronomia amatoriale da giardino.
Costicchia, ma se mantiene quello che promette sono i soldi meglio spesi della vostra intera carriera di atronomi!
An intellectual is a highly educated man who can’t do arithmetic with his shoes on, and is proud of his lack. (Robert A. Heinlein)
La vita è una malattia incurabile, bisogna solo avere pazienza ed aspettare che passi. (f205v)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai