tedio bla-bla :: Il sistema delle user reviews succhia ma si può sfruttare

L'avevo prenotato settimane prima, prendendo al volo un'offerta della radio di musica classica che ci permetteva di portare i ragazzi a meta' prezzo: e meno male, che altrimenti 50 sterline a testa diventavano 200 sterline per andare a deprimersi.
Erano anni, non scherzo, che avevo questa fantasia di andare a vedere il glorioso Cirque du Soleil. E non sentivo altro che commenti entusiasti e descrizioni di cose gioiose e colorate. In piu', quando ho preso i biglietti, c'era la foto di vari acrobati intrecciati con belle tute vivaci bianche a azzurre e splendidi sorrisi. Ovviamente da un altro spettacolo.
Ora ok, magari avremmo dovuto informarci meglio, ma credo che molta gente come noi sia andata con la promessa di qualcosa di SOLARE. Una donna anziana in carrozzina e' uscita mesta mesta, bambini piangevano, mamme deluse, applausi sommessi. Perche' quando veniva il Clown tra un numero e l'altro la gente faticava a uscire dalla cappa d'angoscia proiettata da questo spettacolo che ricordava come sensazione il Labirinto del Fauno, che pur essendo film magistrale, certo non ti verrebbe da definirlo SOLARE. Checcazzo.

Abbiamo voluto denunciare sta cosa per vari motivi. Il primo, perche' cosi se andate a vedere il (costosissimo) cirque du soleil, informatevi bene su che spettacolo sia e quale sia la tematica. Il secondo e' perche' mi dava proprio l'idea di truffa, un po' come quando una pizzeria diventa strafamosa per la sua ottima meravigliosa pizza e tutti fanno i chilometri per andarci, dopodiche' siccome ormai tutti la conoscono per la sua meraigliosa pizza decide di fare una roba arrangiata col pane arabo anziche' la pasta per pizza per "sperimentare", tanto la gente ci va lo stesso.
E' questo che mi fa incazzare. Se sono a Londra e vado a vedere un po' di teatro all'avanguardia sperimentale o salcazzo, so a cosa vado incontro e puo' anche piacermi. Ma vendermi cinque numeri da circo eseguiti bene ma non eccezionali, conditi da una coreografia che ti fa uscire piu' depresso per il clima meteorologico e finanziario di quando sei entrato mi sa proprio di truffa. Checcazzo.

E vorrei fare un merge con il thread di Henry Valiant nel dire che in effetti, spesso nella rete succede che ci si diffondono le idee, le esperienze, le "reviews" a tal punto che uno si fida di piu' delle (ad esempio) recensioni dei lettori che si sono presi la briga di recensire su Amazon (che come indica wile sono in realta' una scarsa percentuale, e appartenenti quasi sicuramente a tipologie di persone abbastanza simili) che dell'autorevole giudizio di un critico letterario sul New Yorker, per dire, o dell'opinione di un amico che sai avere gusti simili ai tuoi.

E quindi qualcosa come il Cirque che fosse stato un qualsiasi spettacolo avrebbe dovuto fare i conti con le recensioni di ogni serata, come qualsiasi spettacolo "vero" che si rispetti, si puo' permettere invece di fare un po' quel che gli pare, tanto il tam-tam degli utenti sul web e' talmente efficace che anche una come me si affida piu' al suddetto tam tam che del sano senso di "voglio leggere le critiche serie a questo spettacolo".

E concludo chiedendomi: ma esistono ancora le critiche serie?
Facendo un ulteriore merge con il thread di Piso sull'affare futuristico che prenderà il posto del cellulare, quando una tipa che insegna al MIT fa la battuta su un libro che - per indicarne la qualita' - dice di avere un ottimo rating su Amazon, a che punto siamo arrivati?

Siamo secondo me arrivati al punto che e' bello cio' che piace, possibilmente alla massa di nicchia che compone il pubblico "internet-letterato", e non e' piu' bello cio' che e' bello.

[ruby tuesday::post]Quando poi vedo i miei pensieri riflessi
[LJS::post] ruby, dove sta quel mistyposto?

[fork()]

Approfitto per esprimere (con una mano sola, perché un gatto dorme sull'altro braccio) per gettare merda sulle recensioni degli utenti.
La ragione è duplice: da una parte, adesso è impossibile o quasi fare una ricerca per "nomeprodotto review" senza dover poi affrontare sei pagine di risultati di posti che vendono il prodotto e che hanno il link per recensirlo. Dall'altra parte, la gente che scrive queste recensioni ha un bias di selezione gigantesco, dato che, oltre a possederlo, sono anche sufficientemente psicopatici, grafomani e siamotutticitìdellanazionale da rendere imossibile distinguere il rumore del fanboismo dalle eventuali tracce di segnale.
C'è però un modo per sfruttare il tempo perduto dagli storditi in questione - ovvero, prendere tutti i lati negativi menzionati in tutte le recensioni. Quelli che vengono menzionati da più persone, esistono veramente e devono essere valutati; quelli che vengono menzionati da una sola persona potrebbero esistere o meno - ma se è roba che fa paura, meglio evitare.
Portate con voi queste preziose gemme di saggezza, e ricordatevi di votarmi quando darò la scalata alla politica nazionale.
Sono il fottuto dittatore di questo posto. Quello che penso è verità, quello che dico è legge, quello che faccio è giustizia.
Per eventuali perplessità, dubbi, critiche, consigli e quant'altro, puoi andare a fare in culo e crepare su un altro sito.

[fork()]

[pgcd::post]quando darò la scalata alla politica nazionale.


porcodio datti una mossa.

La speranza la lascerei agli stronzi [A.R.]

[fork()]

[pgcd::post]con una mano sola, perché un gatto dorme sull'altro braccio)


stavo cominciando a leggere il post del boss, ma non sono riuscita ad andare oltre questa frase perché non riesco a togliermi dalla mente una Crudelia Demon in versione maschile.
Image Hosted by ImageShack.us
Frammento di pelle con il dono dell'ubiquitina.

[fork()]

[pgcd::post]"nomeprodotto review"

Io uso moltissimo le recensioni di questo tipo per i libri, con un sito che si chiama anobii, che molti di voi già conoscono.

Leggo un libro, lo inserisco nella mia libreria e ne faccio una piccola recensione.

Se un libro mi incuriosce leggo cosa ne dicono gli altri utenti, magari quelli che hanno gusti simili ai miei.
Oppure faccio un giro nelle librerie altrui e scopro libri che mi piacerebbe leggere, e li metto tra i miei desiderata.

Se poi qualcuno ha un libro che io vorrei e io possiedo un libro che non mi interessa più, ma l'utente in questione vorrebbe leggere, facciamo uno scambio: con la spedizione "piego di libri" con un euro e 28 in due giorni abbiamo tutti e due esaudito i nostri desideri.
Anche in una società più decente di questa, mi troverò sempre con una minoranza di persone. Io credo nelle persone, però non credo nella maggioranza delle persone. Mi sa che mi troverò sempre a mio agio e d'accordo con una minoranza

Beati voi giovani, sempre impegnati in nuove battaglie con rinnovata energia.
Pacciani

[fork()]

[pgcd::post]Approfitto per esprimere (con una mano sola, perché un gatto dorme sull'altro braccio) per gettare merda sulle recensioni degli utenti.
La ragione è duplice: da una parte, adesso è impossibile o quasi fare una ricerca per "nomeprodotto review" senza dover poi affrontare sei pagine di risultati di posti che vendono il prodotto e che hanno il link per recensirlo. Dall'altra parte, la gente che scrive queste recensioni ha un bias di selezione gigantesco, dato che, oltre a possederlo, sono anche sufficientemente psicopatici, grafomani e siamotutticitìdellanazionale da rendere imossibile distinguere il rumore del fanboismo dalle eventuali tracce di segnale.
C'è però un modo per sfruttare il tempo perduto dagli storditi in questione - ovvero, prendere tutti i lati negativi menzionati in tutte le recensioni. Quelli che vengono menzionati da più persone, esistono veramente e devono essere valutati; quelli che vengono menzionati da una sola persona potrebbero esistere o meno - ma se è roba che fa paura, meglio evitare.
Portate con voi queste preziose gemme di saggezza, e ricordatevi di votarmi quando darò la scalata alla politica nazionale.
manno', e' gia' stato dimostrato che basarsi sulle opinioni degli utenti su un qualsivoglia argomento, sia esso la scelta di un dottore e di un direttore d'orchestra, e' del tutto inutile a meno che non si possa calcolare una media su un campione di utenza vasto quanto la razza umana
hei asphaltita, non cliccare qui, il mio sito non esiste piu'!

[fork()]

[pgcd::post]prendere tutti i lati negativi menzionati in tutte le recensioni

a me capita abbastanza spesso di leggere recensioni di dischi su debaser. anche più recensioni diverse per lo stesso disco. mai trovato uno stronzo che esprimesse un lato negativo.
when we all feel the pain life is life
Basta adesso dobbiamo dire due parole ai gestori di internet perché forse è meglio chiuderla

[salazar::post]come adesso è + gradevole vedere la minogue con il vestitino bianco che mostra chiappe e seno piuttosto che 40 anni fa nilla pizzi vestita da commessa che ringrazia dei fior.

[fork()]

[Pisodeuorrior::post]manno', e' gia' stato dimostrato che basarsi sulle opinioni degli utenti su un qualsivoglia argomento, sia esso la scelta di un dottore e di un direttore d'orchestra, e' del tutto inutile a meno che non si possa calcolare una media su un campione di utenza vasto quanto la razza umana

io direi che e' esattamente il contrario: vuoi identificare un insieme particolare che condivide, in media, i tuoi gusti.
se scegliessi in base al gusto medio dell'umanita', allora compreresti piu' spesso dischi della pausini che di frescobaldi.

quindi il sistema dell'userreview non funziona se tu non hai modo di correlare i tuoi gusti con quelli dei reviewer.
invece il sistema usato da amazon e altri ("quelli che hanno comprato i libri che hai comprato recentemente, comprano anche...") funziona da dio.
vorrei che ci fosse una cosa simile per i film al cinema.
anzi, magari esiste. esiste? (se non esiste, facciamolo e PROFIT)

[fork()]

[psycho::post]vorrei che ci fosse una cosa simile per i film al cinema.
anzi, magari esiste. esiste?
su IMDB c'è qualcosa di simile ("forse ti piace anche questo") ma non so come funziona
Lei : cazzo hai parcheggiato in divieto e adesso hai la multa!!!
Lui : ehh hhoooo non potevo fare altro se volevi che andassi a prendere le medicine a tua madre.
Lei : sì sì come quella volta che hai messo il naso da pagliaccio al castoro!!!
Lui : che cazzo centra ? eravamo in prima media!
Lei : centra che sei un coglione, ecco cosa centra!"

vision-x

[fork()]

[psycho::post]io direi che e' esattamente il contrario: vuoi identificare un insieme particolare che condivide, in media, i tuoi gusti.
se scegliessi in base al gusto medio dell'umanita', allora compreresti piu' spesso dischi della pausini che di frescobaldi.
psy e' verde + ironizzavo su un simpatico battibecco tra me e cotard, il gusto il quale debbo ammettere ha perso molto del suo fascino da quando mi e' diventato simpatico
hei asphaltita, non cliccare qui, il mio sito non esiste piu'!

[fork()]

no vai a cagare
hei asphaltita, non cliccare qui, il mio sito non esiste piu'!

[fork()]

[psycho::post]invece il sistema usato da amazon e altri ("quelli che hanno comprato i libri che hai comprato recentemente, comprano anche...") funziona da dio.
vorrei che ci fosse una cosa simile per i film al cinema.
anzi, magari esiste. esiste? (se non esiste, facciamolo e PROFIT)


mah, immagino che flixster fra tutte le cose faccia pure qeusta
http://nobetter.name
[rodolfo::post]è acclarato che una patata non lavata è praticamente inattaccabile

[fork()]

le perle di saggezza di pgcd già le usavo e funzionano, quindi usatele pure voi ed evitate di farvi pwnare dalla vita.
Menesturavo, Menesturo e Menesturellerò

[fork()]

[psycho::post]vorrei che ci fosse una cosa simile per i film al cinema.
anzi, magari esiste. esiste? (se non esiste, facciamolo e PROFIT)


qualcosa tipo questo? anziche' sulle solite recensioni degli utenti, si basa su una classificazione fatta da commessi delle videoteche.
You know, we really do agree. It's just that you say it wrong!

[fork()]

wow, il pigio ha forkato me. Che sia messo agli annali della storia di asphalto, gh.

[pgcd::post]C'è però un modo per sfruttare il tempo perduto dagli storditi in questione - ovvero, prendere tutti i lati negativi menzionati in tutte le recensioni. Quelli che vengono menzionati da più persone, esistono veramente e devono essere valutati; quelli che vengono menzionati da una sola persona potrebbero esistere o meno - ma se è roba che fa paura, meglio evitare.


proprio oggi ho evitato di acquistare un paio di scarpe grazie alle review, di cui una diceva "sono durate ben tre mesi prima che dovessi reincollare la suola, wow" (si parla di scarpe per l'uniforme scolastica dei ragazzi, e la seconda invece diceva "ho dovuto reincollare la suola dopo solo 8 settimane". Ergo, conclusione, a quelle scarpe si stacca la suola facilmente, il che per una che ha sempre in casa il superattack sbagliato e' gravissimo.

Quello che voglio dire e' che la review e' solo utile nel momento in cui si prenda la briga di dirti le cose in un qualche dettaglio, sia nel bene che nel male.

[pgcd::post]Portate con voi queste preziose gemme di saggezza, e ricordatevi di votarmi quando darò la scalata alla politica nazionale.


Sii sii pigio presidente!!!

[mafalda::post]un sito che si chiama anobii,


ci avevo provato, poi non mi aveva trovato almeno tre libri che avevo provato a cercare nel suo database e non me li aveva trovati. Sono quindi tornata a bookshelf (o bookshare, non ricordo, un'altra applicazione di facebook) che segue lo stesso principio e sarebbe fantastica se non fosse che nessuno si caga le pagine degli altri (penso soprattutto per mancanza di tempo). Io ho camionate di libri che voglio dare via in quanto prima o poi partente, ma ancora non sono riuscita a metterli su.

La storia dei gusti simili e' vaga. A me puo' essere piaciuto un romanzo o due di fantasy e da allora vengo tempestata di offerte dello stesso genere, ma ora sono in fase fantascienza e mi scoccia che non mi mostri quelli. E poi, vedendo come funzionava ad esempio Last.fm, che si basava su sta famosa long tai, o comunque su "ti raccomando questi in quanto simili a quelli" la quanit' di cagate che cercava di mostrarmi con la scusa che "suonavano nel pub a fianco a nick cave" o robe del genere era mostruosa. L'ho quindi disinstallato.

[ruby tuesday::post]Quando poi vedo i miei pensieri riflessi
[LJS::post] ruby, dove sta quel mistyposto?

[fork()]

[fernet::post]si basa su una classificazione fatta da commessi delle videoteche.
l'idea è buona ma mi pare un po' dispersivo - ad un film dimmerda come donnie darko assimila perle come dark city (perla esattamente per il motivo linkato) e poi ci lega:
The Prestige (2006)
The Sixth Sense (1999)
12 Monkeys (1995)
American Beauty (1999)
The Shining (1980)
Back to the Future (1985)
Final Destination (2000)

Potrebbe fare lo stesso lavoro un astrologo privo dei sensi del gusto e dell'odorato:
- ohmioddio ma mi hai portato una torta ALLAMMERDA!
- scusa, credevo fosse cioccolata. Scommetto che sei del segno del cucchiaio infilzato e quindi che vai matta per la cioccolata e che sei una persona timida ma che non ha paura di andare fino in fondo quando pensa che ne valga la pena, attenta e accorta ma anche un po' pazza e un po' strega
- incredibile, è tutto giusto tranne il segno. Ma di che calendario è il cucchiaio infilzato?
- voltati un attimo che te lo spiego

[fork()]

[Lord H.::post]l'idea è buona ma mi pare un po' dispersivo


confesso che ancora non ci ho perso tanto tempo. quello che mi piace e' l'indicazione della direzione in cui differisce dal film che hai indicato ("piu' caccaculo", "meno fighe nude").
You know, we really do agree. It's just that you say it wrong!

[fork()]

[supermaz::post]ma vai a sucare i cactus
prima o poi vedrai anche tu la luce - btw la mia cartina di tornasole è uno a cui piace donniedarko e schifa fight club + un'altra figata di film che gli avevo passato ma che ora non ricordo. Se ti piace e l'uno e l'altro sei tu che sei storto, se anche a te non piace fight club e quell'altro ma che cosa mi fai perdere tempo a fare, suvvia!

-fernet
ma infatti l'idea è buona, solo che ora come ora mi parsa un po' troppo oroscopizzante, come ho detto sopra.

[fork()]

[supermaz::post]sono grave?


si.

Donnie Darko è inguardabile per vari motivi, non ultimo la presenza di un noto attore americano dal nome impronunciabile che mi sta sul culo e che mi ricorda le foto di Daw che ho visto.
- Science shouldn't lie just to make you more comfortable. That's religion's job.
- "ah ok, allora va tutto bene, mi piacciono un sacco i grossi cazzi nel culo! in fondo vogliamo tutti le stesse cose, che bello! viva la democrazia! viva i puffi! viva il cazzo!" (Silvie)

[fork()]

[supermaz::post]fight club = bello
orcodio una notte sono tornato a casa, mi siedo in cucina, accendo la tele, mi tolgo le scarpe e mi accingo a fumarmi l'ultima siga. In tele c'e' sto film, brad pitt che parla con sto tizio e bla bla. Vabbe' in pratica finisco la siga e il film FINISCE, poi ho scoperto che era fight club ED E' FOTTUTAMENTE ROVINATO ORCODIO, ho visto l'ultima scena e vederlo intero non avrebbe piu' alcun senso. Un po' come arrivare a casa, guardare l'impero colpisce ancora dal punto in cui darth dice a luke che e' suo padre e poi pretendere di guardare la trilogia dall'inizio con lo stesso spirito di meraviglia. Ma che cazzo
hei asphaltita, non cliccare qui, il mio sito non esiste piu'!

[fork()]

[supermaz::post]sono grave?
a prescindere dai film, credo.
®

[fork()]

[Pisodeuorrior::post]ho visto l'ultima scena e vederlo intero non avrebbe piu' alcun senso
®

[fork()]

[Pisodeuorrior::post]Un po' come arrivare a casa, guardare l'impero colpisce ancora dal punto in cui darth dice a luke che e' suo padre

MALEDETTO NON POTRO VEDERLO PIOOOOOUUUU
Image Hosted by ImageShack.us

[fork()]

[Pisodeuorrior::post]poi ho scoperto che era fight club
minchia che volpino!

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai