blog deliri :: Dora baciami ancora

Avevo una ragazza, si chiamava Dora.
Dora aveva occhi, gote, capelli e labbra eccezionali, polsi e caviglie fini e una grazia composta nel camminare.
Era bellissima, glielo ripetevo in continuazione, lei annuiva abbassando lo sguardo e sorridendomi di sottecchi.
Dora aveva la bocca più desiderabile che avessi mai visto, approfittavo di tutte le occasioni per strapparle un bacio in più.
La sue labbra erano tese, piene e sode come il seno bianco di una quindicenne, vivevano di vita propria e mi parlavano d'altro distraendomi finché Dora discuteva dei massimi sistemi.
La voce di Dora, poco più di un sussurro, mi cullava mentre mi perdevo osservandola parlare.
Durante i nostri lunghi baci sprofondavo in quell'incavo fatto di carne, pelle saliva lingua e denti.
Mi piaceva essere veemente, morderla, prenderle il labbro inferiore e tenerlo stretto fra gli incisivi mentre mormorava di piacere e dolore.
Dopo questi baci Dora mi guardava con gli occhi grandi, spalancati, come se quel miscuglio di amore e brutalità le facesse paura, ma infilandole una mano nelle mutandine la sentivo bagnata, calda come l'interno della sua bocca.
Era un amore del liceo, il nostro.
Scherzavamo per ore, ascoltavamo musica e facevamo all'amore in fretta, come se il tempo stesse già portando via l'aria che stavamo respirando.
Le mie mani passavano sulla pelle liscia di Dora, di un chiarore quasi accecante; mi piaceva sfiorare i punti più sensibili del suo corpo per sentirla ansimare piano, quasi si vergognasse nel provare piacere.
Erano questi suoni, questi sguardi disarmanti che mi facevano montare dentro la voglia di tenerla sempre con me, celavo malamente l'impulso ingovernabile di sentirla sempre vicina.
Una notte di primavera eravamo nel mio appartamento, dalla finestra aperta entrava il rumore del traffico e Dora era seduta sul tappeto a leggere fumetti.
Io fumavo e non riuscivo a distogliere gli occhi dall'incavo della sua schiena, composta da linee perfette e proporzionate, una valle profumata e morbida su cui posare la fronte e trovare ristoro.
Sentivo di avere la febbre e un fastidioso ronzio nelle orecchie non mi dava tregua.
Mi avvicinai cingendole i fianchi, toccando la sua carne morbida e ospitale, lei mormorò qualcosa ma non l'ascoltai.
La feci spogliare mentre rabbrividiva, sentivo i suoi capezzoli premere contro il reggiseno mentre glielo slacciavo baciandole le spalle.
La luce delle insegne fuori alternava lunghe ombre azzurrastre a lampi arancioni, io guardavo fisso Dora e sentivo nei lombi tutto l'amore del mondo.
Le misi una mano in mezzo ai capelli profumati e morbidi e la attirai verso di me; non potevo resistere alle sua bocca, Dora era un ruscello e io avevo sete.
La baciai dapprima lievemente, passandole la lingua sulle labbra, deliziandomi del suo respiro che si faceva via via più affannoso.
Quando i respiri divennero gemiti la baciai profondamente, a lungo, assaporando la sua morbidezza.
Dora era completamente abbandonata al mio abbraccio, sembrava stesse sognando con gli occhi chiusi e la fronte distesa.
Quasi non se ne accorse quando cominciai a morderla con più violenza, quando puntai i denti con foga.
Respirava affannosamente mentre la tenevo stretta a me e sprofondavo nelle sue labbra.
Urlò quando con un colpo netto di premolari le strappai il labbro inferiore.
Continuai a mordere, lacerare succhiare e deglutire, non volevo perdere un attimo di quell'istante meraviglioso, una goccia di saliva o di sangue.
Cominciai a masticarle con foga la lingua mentre perdeva i sensi.
Aveva un sapore delizioso, la mia Dora, il mio amore del liceo.
La lasciai andare per un attimo, giusto il tempo di riprendere fiato e guardarla negli occhi.
C'erano paura e incredulità sul suo volto mentre dal mento gocciolavano sangue, saliva e quel che restava della sua splendida bocca.
Era paralizzata e gorgogliava piangendo, così la strinsi forte, le diedi un bacio sulla fronte sudata e la cullai.


http://www.youtube.com/watch?v=eLnrXNXO1FE
Image Hosting by Picoodle.com

[fork()]

bello. non ho visto il video, c'entra qualcosa?
[Askatasuna::post]l'involto di una drizza accanto al winch di dritta sulla tuga.
[maranza::post]ho errato

[fork()]

Brava
[rodolfo::post]Montagu non è la prima volta che con giri di parole, voli pindarici, dubbi esistenziali, possibilismi vari insinui il sospetto di essere, in realtà MONSIGNOR FISICHELLA

[fork()]

carino, merita un modup


L'asphalto che non ha paura di volare

[fork()]

[Q.::post]c'entra qualcosa?


in parte, ascoltala con il testo sottomano
Image Hosting by Picoodle.com

[fork()]

Belli gli Air, la colonna sonora del suicidio delle vergini la ascoltavo anch'io quando sezionavo le mie partner (anche se preferisco la versione strumentale, quella col piano scordato)

Però quella gif mi mette ansia

edit: ah già dimeticavo: racconto simpatico. Ma quella gif mi mette una fottuta ansia.

"Il crollo delle grandi banche americane mostra quello che è l'errore di fondo: l'avarizia e l'idolatria che oscurano il vero Dio, ed è sempre la falsificazione di Dio in Mammona che ritorna"

[fork()]

[Mestizio::post]la colonna sonora del suicidio delle vergini


la colonna sonora è occhei, il film mi ha fatto cagare puntine da disegno arrugginite.
Image Hosting by Picoodle.com

[fork()]

m-up. brava fuffa, stai diventando grande e soprattutto ti auguro di uscire dall'inferno dei mod.
¡Perrea, perrea!®

[fork()]

UP perchè te lo meriti +
[Mestizio::post]quella gif mi mette una fottuta ansia.
io sono quello di spalle

[fork()]

isterico, ok il modup, ma porcodio l'hai mandata in home.
E ora che se la scolla più dalla minchia?
¡Perrea, perrea!®

[fork()]

oddio muffa io a casa tua non ci vengo più
le lentiggini* è il facial di Satana. menesturello

[fork()]

[picciS::post]
oddio muffa io a casa tua non ci vengo più


quando sarò sufficientemente disperata da invitarti a casa mia potrai rifiutare.
Image Hosting by Picoodle.com

[fork()]

Mi è piaciuto parecchio e mi permetto (dal basso del mio far cagare) di dirti che io avrei messo il link all'inizio così che facesse da colonna sonora al racconto mentre uno lo leggeva (a mio avviso si incastra benissimo) e avrei insistito di più nella descrizione del morso e delle reazioni*.
Bello davvero.

*EDIT: anche se probabilmente avrebbe perso quel gusto toccata e fuga che lo caratterizza.

[fork()]

[simpleboy::post]
Mi è piaciuto parecchio e mi permetto (dal basso del mio far cagare) di dirti che io avrei messo il link all'inizio così che facesse da colonna sonora al racconto mentre uno lo leggeva (a mio avviso si incastra benissimo)


ho evitato di metterlo a capothread perché sospettavo che Qualcuno avrebbe potuto non apprezzare i miei indiscutibilmente ottumi gusti musicali e perciò non leggere il resto del thread.
ho preso spunto da questa intervista letta stamattina; lui ha cominciato da culo e fica, ma come biasimarlo.


Image Hosting by Picoodle.com

[fork()]

[simpleboy::post]ahahaha + probabilmente per voi saranno olderrimi ma nei video correlati ho trovato questo.
KILL
Lei : cazzo hai parcheggiato in divieto e adesso hai la multa!!!
Lui : ehh hhoooo non potevo fare altro se volevi che andassi a prendere le medicine a tua madre.
Lei : sì sì come quella volta che hai messo il naso da pagliaccio al castoro!!!
Lui : che cazzo centra ? eravamo in prima media!
Lei : centra che sei un coglione, ecco cosa centra!"

vision-x

[fork()]

tralatro dei sanculamo ne parlavo questi giorni con cremone, e confermo che il lulz c'e' ma solo dopo una bella prova di forza (evitare di svongolare cantando proprio le loro canzoni)
Image Hosted by ImageShack.us

[fork()]

[simpleboy::post]Addio.


dai sympaboy resta e stupiscici con effetti speciali
Image Hosting by Picoodle.com

[fork()]

Ben scritto, ma credo che neppure le barzellette di pierino siano così prevedibili.
Anche in una società più decente di questa, mi troverò sempre con una minoranza di persone. Io credo nelle persone, però non credo nella maggioranza delle persone. Mi sa che mi troverò sempre a mio agio e d'accordo con una minoranza

Beati voi giovani, sempre impegnati in nuove battaglie con rinnovata energia.
Pacciani

[fork()]

Un collega recentemente m'ha detto che la bestemmia è il raglio dell'asino.
Non ho ancora capito che cosa intendesse dire, o se stesse citando qualche passo della sacre scritture.

un altro conato, poi stiamo insieme

[fork()]

[cremone::post]
Un collega recentemente m'ha detto che la bestemmia è il raglio dell'asino.

Non ho ancora capito che cosa intendesse dire, o se stesse citando qualche passo della sacre scritture.
tu gli hai rifilato un bel porto dio?
¡Perrea, perrea!®

[fork()]

[cremone::post]Un collega recentemente m'ha detto che la bestemmia è il raglio dell'asino.
Tu gli puoi dire che allora la bestemmia non è tale, poiché raglio d'asino non arrivò mai in cielo

"Il crollo delle grandi banche americane mostra quello che è l'errore di fondo: l'avarizia e l'idolatria che oscurano il vero Dio, ed è sempre la falsificazione di Dio in Mammona che ritorna"

[fork()]

Mestizio ultimamente ti si legge con piacere e sembri più in pace con te stesso. Hai forse cambiato shampoo?
[rodolfo::post]Montagu non è la prima volta che con giri di parole, voli pindarici, dubbi esistenziali, possibilismi vari insinui il sospetto di essere, in realtà MONSIGNOR FISICHELLA

[fork()]

bello muffa. sono entrata qua che avevi gia' tolto il video ma mi sa che e' un bene.

[ruby tuesday::post]Quando poi vedo i miei pensieri riflessi
[LJS::post] ruby, dove sta quel mistyposto?

[fork()]

cara la mia ruby, guarda bene sotto la gif psichedelica e vedrai che lo trovi

"Il crollo delle grandi banche americane mostra quello che è l'errore di fondo: l'avarizia e l'idolatria che oscurano il vero Dio, ed è sempre la falsificazione di Dio in Mammona che ritorna"

[fork()]

[Mestizio::post]guarda bene sotto la gif psichedelica e vedrai che lo trovi


ah visto? ma mi conviene? ho un po' paura, visti i primi commenti..
purche' non mi riveli che in realta' non e' farina del sacco di muffa, questo brano.

[ruby tuesday::post]Quando poi vedo i miei pensieri riflessi
[LJS::post] ruby, dove sta quel mistyposto?

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai