rotten bla-bla :: Zombi lenti o Zombi lesti?

[escape_from_la_palma::post]DEAD SET
Miniserie in 5 episodi (o 6, boh).
in inghilterra ci sono matti.
Non ne sapevo niente perche' la tele non la guardo proprio
Poi ho notato che al lavoro parlavano tutti di zombi in un modo o nell'altro, qui ha fatto un successone.
Due sono quasi arrivati alle mani perche' uno sostebeva che gli zombi lenti classici fossero piu' spaventosi degli zombi che corrono velocemente e l'altro diceva che non capiva un cazzo di zombi.
Allora e' stato appeso un foglio nella board ufficiale dove la gente andava a ticcare se secondo loro faceva piu' paura un tipo di zombi o l'altro.
Dopo poche ore di fianco alal crocetta sono comparsi gli insulti alla parte avversaria e per sfiga i due schieramenti continuano ad essere alla pari nelle votazioni.
Insomam a quanto pare e' *quantomeno* coinvolgente

[fork()]

[rebis::post]vabbè, ma il vampiro arriva 3 giorni dopo perciò ci si può anche riposare prima di corrergli incontro con la giusta soluzione

Beh, il vampiro ha dalla sua la security from obscurity (ci vuole un po' a capire chi e' e dov'e' nascosto, perche' non e' mica scemo) e gli uberpoteri che ha durante la notte.
Se sai dov'e' il cadavere ed e' mattina, vai li' fischiettando con paletto di frassino e acquasanta e il vampiro ce l'ha bella che nel culo.

Dai son due cose diverse, col vampiro te la giochi di intelligenza, con l'orda di zombie te la giochi a forza bruta.

Certo che se bari, e fai uno zombie veloce e magari anche furbo / autocosciente, e' chiaro che non te la giochi piu' e devi sperare nell'intervento dei mezzi cingolati. Ma allora non e' piu' un film dell'orrore, e' un film di guerra.

Guns and Drums and March and Fun
E ora, vendetta e sangue.

[fork()]

ahahahahahah oh ma mica dobbiamo farne un flame eh.
io ribadisco che amo ambedue le categorie:
la prima perchè mi ha coinvolto fin da ragazzino e perchè il senso di oppressione e soffocamento descritto da cotard è ciò che conferisce originalità allo zombi in qualità di villain della situazione
la seconda soprattutto perchè amo speculare sugli scenari peggiori
[maxdanno::post]l'inizio del remake del 2004 è stupendo. Lo zombie diventa simbolo della società che impazzisce. Quanto dipendiamo dagli altri per la nostra sopravvivenza quotidiana? quanto dal fatto di condividere un set di regole consolidato?
Imho il poliziotto che viene brutalmente investito dall'auto, senza alcun motivo se non il terrore, è uno dei punti più alti del genere horror.
quoto
:|

[fork()]

imho lo zombie lento è di destra e lo zombie veloce di sinistra.

faccio notare che lo zombie consapevole invece fa cagare paletti di frassino, perché il terrore dello zombie sta nella violenza insensata. L'unione del genere vivi/morti e di quello mutati/normali imho non ha senso.
I did it for the lulz

[fork()]

[Pisodeuorrior::post]il lead designer del mio progetto sta lavorando da giorni con la scrivania transennata da un nastro giallo tipo police crime scene con scritto zombie infested area - cross at your own risk
piso, il tuo luogo di lavoro ormai me lo immagino come una specie di asilo per adulti, in cui si fa un po' quel cazzo che si vuole. si cammina scalzi, si litiga sugli zombie, si gioca tutti assieme appena possibile e ci si picchia quando si beve troppo ma poi passa tutto in fretta e amici come prima.

[fork()]

[cotard::post]e fai uno zombie veloce e magari anche furbo / autocosciente, e' chiaro che non te la giochi piu' e devi sperare nell'intervento dei mezzi cingolati. Ma allora non e' piu' un film dell'orrore, e' un film di guerra.

ecco.
I did it for the lulz

[fork()]

[maxdanno::post]imho lo zombie lento è di destra e lo zombie veloce di sinistra.


Esattamente il contrario.

Zombie lento= Potere delle masse.
Zombie veloce= individualismo liberista.




"Il perdono è dei deboli"
cit. Tracotanz su RadioNK

[fork()]

io ero già terrorizzata dagli zombie quando erano lenti (non so perché), adesso che corrono non li posso più vedere.
quando sono andata al cinema a vedere dawn of the dead mi è venuta una crisi isterica e piangevo nascosta dietro una mia amica.

[fork()]

[cotard::post] [rebis::post]vabbè, ma il vampiro arriva 3 giorni dopo perciò ci si può anche riposare prima di corrergli incontro con la giusta soluzione


Beh, il vampiro ha dalla sua la security from obscurity (ci vuole un po' a capire chi e' e dov'e' nascosto, perche' non e' mica scemo) e gli uberpoteri che ha durante la notte.
scusa, ho sbagliato, volevo dire zombie. continuo a vederla come te. ma dicevo che se nei film dell'orrore gli umani facessero cose come le persone intelligenti gli zombie sarebbe facile farli fuori.
ma nei film dell'orrore si fanno sempre le cose stupide, perciò va bene così

[fork()]

[cotard::post]
Beh, probabilmente si', basta che ci mandi l'Esercito.

beh per esempio in 28 settimane dopo o nel remake con Will Negro di L'ultimo uomo sulla terra si fa chiaro ed esplicito riferimento al fatto che con gli zombi veloci l'esercito non riesce a combinare nulla.
:|

[fork()]

[Mr.Wolf::post]Debbo altresì dire che quello veloce ti fa cagare in mano molto di più.

Beh, si', nel senso che ti da piu' botta adrenalinica; d'altro canto l'assedio dello zombie lento ti fa impazzire di terrore gradualmente nel tempo, quindi non so qual e' meglio o quale e' peggio. Sono due tipi diversi di paura. Ti fa piu' paura essere rincorso per il bosco da una tigre feroce o passare una settimana agli sgoccioli dei viveri in mezzo all'incubo di uno sciame di killer bees? sono mele e arance, dai.

Guns and Drums and March and Fun
E ora, vendetta e sangue.

[fork()]

[Mr.Wolf::post][maxdanno::post]imho lo zombie lento è di destra e lo zombie veloce di sinistra.


Esattamente il contrario.

Zombie lento= Potere delle masse.
Zombie veloce= individualismo liberista.
manno, lo zombie lento è la tradizione, è il tempo per piangere sulla famiglia persa, è l'ideale dell'uomo che affronta da solo la massa armato solo di un tubo innocenti. E' il prenderlo in culo in modo lento e inesorabile.

Lo zombie veloce è la lotta dell'individuo contro la società frenetica e disadattata...

notate anche che i film di zombie catturano il momento di transizione tra la vecchia società (la nostra) e la nuova, quella che deve fare i conti con gli zombie. Una volta che gli umani si sono riorganizzati con barriere etc i film diventano molto più caghetici, con emergenze tipo "uno zombie mi è entrato nell'orto e mi ha distrutto tutti i cavoli, che tempi signora mia".
I did it for the lulz

[fork()]

ma alla fine se ti accerchiano un milione di zombi veloci, per effetto che meno per meno fa piu', puoi lollare di giustezza invece che cacarti sotto?

[fork()]

[maxdanno::post]imho lo zombie lento è di destra e lo zombie veloce di sinistra.


pensa che stavo per dire il contrario. per il resto sto con cotard.

e poi lo zombie veloce non e' uno zombie, non chiedetemi le prove che l'ho sentito a una conferenza.

EDIT: vedo che wolf mi ha preceduto.
You insist that there is something that a machine can't do. If you will tell me precisely what it is that a machine cannot do, then I can always make a machine which will do just that.

[fork()]

a me gli zombi di colore fanno più paura, sarò rimasta traumatizzata da triller

[fork()]

[fernet::post]
e poi lo zombie veloce non e' uno zombie
sì, è il risultato di un'esperimento scientifico, o di un virus. perde in qualche modo lo status di morto vivente. lo dicevo prima.
:|

[fork()]

[escape_from_la_palma::post]beh per esempio in 28 settimane dopo o nel remake con Will Negro di L'ultimo uomo sulla terra si fa chiaro ed esplicito riferimento al fatto che con gli zombi veloci l'esercito non riesce a combinare nulla.

Escape, stai cercando di dimostrare che gli zombie veloci sono piu' pericolosi degli zombie lenti? Perche' sono perfettamente d'accordo, eh.

[rebis::post]ma nei film dell'orrore si fanno sempre le cose stupide, perciò va bene così

Eh insomma dai, con davanti dei tizi decomposti, che puzzano di morto e brulicano di larve e si muovono in maniera innaturale vorrei vedere te.
Gia' un morto che se ne sta per i cazzi suoi e' un po' sconcertante da vedere e da toccare se non ci si e' abituati, pensa un po' vederlo alzarsi come dev'essere rilassante.

Metticene trecento girati di coglioni che ti battono sulla porta di casa e boh non so cosa potresti organizzare.

Guns and Drums and March and Fun
E ora, vendetta e sangue.

[fork()]

Ma il punto è che lo zombi è lo zombi, è un rianimato, uno schiavo vudu o un vetāla che dir si voglia ed ha quindi la caratteristica di essere un cadavere ambulante con tutto ciò che comporta, anche in termini simbolici. Infatti è il morto, che dovrebbe stare nella tomba e invece si trascina fuori e ritorna da te. Gli zombi sono questo, non ci si può fare un cazzo. Al massimo puoi dire: mi fanno più paura gli zombi o i malati di rabbia tipo 28 giorni dopo? I secondi, ok. Ma quelli non sono zombi. Il fatto che siano uno sviluppo filologico degli stessi nel cinema iodierno frega un cazzo, non sono morti e comunque non sono zombi.
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS

Scegliamo di mangiare una polenta abbrustolita, e la chiediamo senza alcun abbinamento. (Il Maestro)

[fork()]

[cotard::post]Sono due tipi diversi di paura. Ti fa piu' paura essere rincorso per il bosco da una tigre feroce o passare una settimana agli sgoccioli dei viveri in mezzo all'incubo di uno sciame di killer bees? sono mele e arance, dai.


Beh che siano non paragonabili è vero solo fino ad un certo punto. Come ho già detto filologicamente si dovrebbe preferire lo zombie lento per tutti i motivi già citati prima. Io stesso probabilmente preferirei essere assediato da quelli lenti, che almeno ti danno il tempo di tirarti una pallottola in testa dopo che ne hai ammazzati il più possibile. Dal punto di vista dello spettacolo invece, tolte le grandi scene di massa, preferisco gli zombi veloci.




"Il perdono è dei deboli"
cit. Tracotanz su RadioNK

[fork()]

[rebis::post]piso, il tuo luogo di lavoro ormai me lo immagino come una specie di asilo per adulti, in cui si fa un po' quel cazzo che si vuole. si cammina scalzi, si litiga sugli zombie, si gioca tutti assieme appena possibile e ci si picchia quando si beve troppo ma poi passa tutto in fretta e amici come prima.
:( e' esattamente cosi'
[cotard::post]Beh, il vampiro ha dalla sua la security from obscurity (ci vuole un po' a capire chi e' e dov'e' nascosto, perche' non e' mica scemo) e gli uberpoteri che ha durante la notte.
Se sai dov'e' il cadavere ed e' mattina, vai li' fischiettando con paletto di frassino e acquasanta e il vampiro ce l'ha bella che nel culo.
Il cazzo, nei libri di Ann Rice, ad esempio, i vampirli piu' anziani avevano la uberconsapevolezza e, seppure inconsciamente, erano in grado sempre durante il sonno di annichilire l'umano incauto che andasse a rompere le palle.
Infatti l'anziano Armand ammoniva il suo concubino umano a non cercarlo di giorno perche' avrebbe potuto squartarlo senza volerlo e ritrovarsi cosi', al calar del sole, senza piu' nessuno cui rivettare l'ano vampirescamente
hei asphaltita, non cliccare qui, il mio sito non esiste piu'!

[fork()]

[Henry Valiant::post]ha ragione cotard


Henry, non hai ancora il prestigio necessario per esprimere pareri in maniera laconica.




"Il perdono è dei deboli"
cit. Tracotanz su RadioNK

[fork()]

[Mr.Wolf::post]
Henry, non hai ancora il prestigio necessario per esprimere pareri in maniera laconica.


ahahah.

ma io la penso esattamente come lui nel primo post, che dovevo dire? (tacere non è un'opzione)
It began as a mistake

[fork()]

[cotard::post]
Escape, stai cercando di dimostrare che gli zombie veloci sono piu' pericolosi degli zombie lenti? Perche' sono perfettamente d'accordo, eh.
ahaha no cerco solo di dire che lo scenario con i powered-zombi in cui l'intero sistema sociale non ha una risposta valida neanche nell'esercito mi fa riflettere piacevolmente
:|

[fork()]

[Pisodeuorrior::post]Infatti l'anziano Armand ammoniva il suo concubino umano a non cercarlo di giorno perche' avrebbe potuto squartarlo senza volerlo e ritrovarsi cosi', al calar del sole, senza piu' nessuno cui rivettare l'ano vampirescamente

Vabbe', vampiri froci, figurati te che aderenza alla tradizione ha la Rice.

Secondo me, il mostro per essere mostro deve avere un punto debole accessibile: lo zombi e' lento (e quindi forma gruppi), il vampiro e' KO di giorno (e quindi la sua tana e' in posti incredibilmente difficili da raggiungere o guardata da altri mostri minori, e di notte spacca i culi), il licantropo soffre i proiettili d'argento (che sono difficili da fare, e intanto lui, che ha gli uberpoteri, ti ha gia' steminato il paesello).

Altrimenti diventa una semidivinita', e vabbe': all' ubervampiro che il giorno basta che fa un pensiero nel sonno per annichilirti in un mare di sangue e merda cosa gli fai? O gli mandi i bombardieri e gli SWAT con gli idranti di acqua benedetta, o non ha nemmeno senso combattere.

Guns and Drums and March and Fun
E ora, vendetta e sangue.

[fork()]

Bombie the Zombie
Bombie the Zombie segue interessato lo svolgersi di questo 3D
amore e pace universali« I would defend the liberty of consenting adult creationists to practice whatever intellectual perversions they like in the privacy of their own homes; but it is also necessary to protect the young and innocent. » - Arthur C. Clarke

[fork()]

[hyddenplace::post]a me gli zombi di colore fanno più paura
lo zombi haitiano per eccellenza
Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)Io sono solito stampare in formato A3 col plotter i post di rodolfo per poi arrotolarmeli attorno al corpo nudo e gettarmi nei letamai del circondario. (supermaz)

DVRITIAM CORDIS VESTRIS SAXA TRAERE MERVISTIS

Scegliamo di mangiare una polenta abbrustolita, e la chiediamo senza alcun abbinamento. (Il Maestro)

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai