media bla-bla :: L'hacker anarchico dinamitardo sardo

Da film!

Bloccato in una mansarda di Riccione dove insieme a carte
di credito clonate custodiva documentazione insurrezionalista
Pirata informatico in manette
prelievi online da conti bancari
L'hacker ha risieduto a lungo in Sardegna, si segue la pista
degli attenti dinamitardi degli ultimi mesi nell'isola

CAGLIARI - Da Riccione, attraverso sofisticati sistemi informatici, prelevava fondi dai conti bancari di gente di tutta Italia. E forse usava i soldi per finanziare azioni eversive. Ci sono voluti mesi di indagini dei carabinieri di Cagliari e Rimini per identificare un hacker specializzato nella violazione dei sistemi informatici di sicurezza delle banche. L'uomo, che ha 38 anni e del quale non è stata resa nota l'identità, sarebbe responsabile di numerose truffe ai danni di importanti istituti di credito nazionali.

L'uomo utilizzava apparecchiature e software in grado di abilitare i prelevamenti illeciti per trasferire fondi da conti di ignari clienti e aziende su propri conti all'estero. I Carabinieri lo hanno bloccato ieri mattina in un albergo di Rimini, dopo averlo attirato in una trappola, fingendosi interessati alle sue prestazioni.

Le manette ai polsi sono scattate dopo che l'uomo ha dimostrato la sua capacità di violare un codice informatico di protezione di una banca. Gli sono stati sequestrati codici d'accesso riservati e una cinquantina di carte di credito e bancomat clonati. In seguito in una sua mansarda di Riccione sono state ritrovate sostanze chimiche e ingredienti per realizzare ordigni esplosivi, un manuale per la realizzazione di bombe e un documento di matrice anarchica.

L'uomo arrestato avrebbe risieduto a lungo in Sardegna e la circostanza avrebbe convinto i Carabinieri del probabile coinvolgimento in azioni dinamitarde compiute nei mesi scorsi nell'isola. Al momento non è possibile escludere che l'attività dell'hacker ai danni delle banche potesse servire a finanziare un gruppo eversivo.
di A da in con SUPER (tra) Fra





[fork()]

[Fra]Le manette ai polsi sono scattate dopo che l'uomo ha dimostrato la sua capacità di violare un codice informatico di protezione di una banca.
"VA CHE FIGO CHE SONO!"

"PWNED"
Io sono buono educato e gentile..
è il mio inconscio che fa cagare.
(Attenzione: supermaz è solo un personaggio idiota che mi sono inventato perchè ero stufo di essere considerato solo per la mia intelligenza)

ps: squalo è un grande lider!

[fork()]

hacker o terrorista?


nnonn  vverro! Nnonn ho fatto nniente Io (
Dove cazzo è il lieto fine?

[fork()]

[Fra]Le manette ai polsi sono scattate dopo che l'uomo ha dimostrato la sua capacità di violare un codice informatico di protezione di una banca. Gli sono stati sequestrati codici d'accesso riservati e una cinquantina di carte di credito e bancomat clonati. In seguito in una sua mansarda di Riccione sono state ritrovate sostanze chimiche e ingredienti per realizzare ordigni esplosivi, un manuale per la realizzazione di bombe e un documento di matrice anarchica.

ecco che fine aveva fatto macguyver. mah.

[fork()]

[MaxDanno]macguyver

cos'e'? un panino con pezzi di robot giapponese?
Vi odio tutti, maledetti!!!

[fork()]

[Fra::post]
Da film!



Bloccato in una mansarda di Riccione dove insieme a carte

di credito clonate custodiva documentazione insurrezionalista

Pirata informatico in manette

prelievi online da conti bancari

L'hacker ha risieduto a lungo in Sardegna, si segue la pista

degli attenti dinamitardi degli ultimi mesi nell'isola



CAGLIARI - Da Riccione, attraverso sofisticati sistemi informatici,
prelevava fondi dai conti bancari di gente di tutta Italia. E forse
usava i soldi per finanziare azioni eversive. Ci sono voluti mesi di
indagini dei carabinieri di Cagliari e Rimini per identificare un
hacker specializzato nella violazione dei sistemi informatici di
sicurezza delle banche. L'uomo, che ha 38 anni e del quale non è stata
resa nota l'identità, sarebbe responsabile di numerose truffe ai danni
di importanti istituti di credito nazionali.



L'uomo utilizzava apparecchiature e software in grado di abilitare i
prelevamenti illeciti per trasferire fondi da conti di ignari clienti e
aziende su propri conti all'estero. I Carabinieri lo hanno bloccato
ieri mattina in un albergo di Rimini, dopo averlo attirato in una
trappola, fingendosi interessati alle sue prestazioni.



Le manette ai polsi sono scattate dopo che l'uomo ha dimostrato la sua
capacità di violare un codice informatico di protezione di una banca.
Gli sono stati sequestrati codici d'accesso riservati e una cinquantina
di carte di credito e bancomat clonati. In seguito in una sua mansarda
di Riccione sono state ritrovate sostanze chimiche e ingredienti per
realizzare ordigni esplosivi, un manuale per la realizzazione di bombe
e un documento di matrice anarchica.



L'uomo arrestato avrebbe risieduto a lungo in Sardegna e la circostanza
avrebbe convinto i Carabinieri del probabile coinvolgimento in azioni
dinamitarde compiute nei mesi scorsi nell'isola. Al momento non è
possibile escludere che l'attività dell'hacker ai danni delle banche
potesse servire a finanziare un gruppo eversivo.

LOLLER!
PWNED!

asphalto FAQ
categorie Espandi/contrai